sabato 18 novembre 2017

Recensione libro: “Ranocchio salva Tokyo” di Haruki Murakami

Recensione libro: “Ranocchio salva Tokyo” di Haruki Murakami

16 novembre 2017 - Pubblicato in: Libri, Libri da leggere, Narrativa

Quando Katagiri rientrò nel suo appartamento, ad attenderlo c’era un ranocchio gigante. Eretto sulle zampe posteriori, superava i due metri. E aveva anche un fisico massiccio. Katagiri, alto appena uno e sessanta e mingherlino, si sentì sopraffatto dal suo aspetto imponente.
– Mi chiami Ranocchio – disse il ranocchio.

È arrivato il nuovo libro di Haruki Murakami, “Ranocchio salva Tokyo”. Il racconto è apparso per la prima volta in Giappone nel 2000 in una raccolta di sei brevi storie intitolata “Tutti i figli di Dio danzano”. Animato dalle illustrazioni di Lorenzo Ceccotti, questo racconto ora si è staccato dagli altri, prendendo vita propria. Al suo interno, l’autore di “Kafka sulla spiaggia” racconta dell’incontro stravagante tra il signor Katagiri e un enorme ranocchio, giunto fino a lui per chiedergli il suo aiuto nella battaglia contro il Gran Lombrico. Questa creatura sotterranea mostruosa ha intenzione di scatenare un terremoto, il cui epicentro si troverà esattamente sotto l’ufficio di Katagiri. L’intervento di questo bancario di mezza età, calvo e con la pancetta, sarà fondamentale… continua a leggere


Recensione libro: “Macerie prime” di Zerocalcare

Recensione libro: “Macerie prime” di Zerocalcare

15 novembre 2017 - Pubblicato in: Anteprime, Libri, Libri da leggere

In pratica sono diventato bravissimo a sbagliare da solo. Lo posso insegna’ ai master. Però ogni tanto mi serve ancora chiedere agli altri. Forse perché c’ho paura che sennò senza accorgermene divento proprio un’altra cosa. Troppo lontana da come mi sembrava giusto essere.

Zerocalcare, l’autore de “La profezia dell’armadillo”, torna in tutte le fumetterie e le librerie d’Italia con “Macerie prime”, il volume iniziale di una storia in due atti il cui seguito sarà in uscita a maggio 2018 con il titolo “Macerie prime – Sei mesi dopo”. Il libro, un cartonato di 192 pagine in bianco e nero, sarà proposto con tre differenti copertine: una regular disegnata da Zerocalcare e colorata da Alberto Madrigal, una variant da libreria tirata in 5.000 copie e una variant da fumetteria tirata in 1.500 copie numerate, entrambe disegnate dall’autore. Al suo interno il fumettista italiano riprende il cast storico e lo fa crescere, aggiungendo nuovi elementi… continua a leggere


Recensione libro: “Un mese con Montalbano” di Andrea Camilleri

Recensione libro: “Un mese con Montalbano” di Andrea Camilleri

13 novembre 2017 - Pubblicato in: Gialli e noir, Libri, Libri da leggere

“E che minchia viene a significare?”.
“Mah, non lo so, oggi tutti parlano d’Europa… Magari un partito sovversivo europeo…”.
“Jacomù, ti sei cacato il cervello?”.
Ma che belle alzate d’ingegno che aveva Jacomuzzi! Montalbano riattaccò senza ringraziarlo. Una sigla. Che aveva voluto dire o indicare Calòrio? Forse qualcosa che riguardava il porto? Punto Ormeggio Est? Pontone Ormeggiato Esternamente? No, tirare a indovinare così era cosa che non aveva senso, quelle tre lettere potevano significare tutto e niente. In punto di morte però, per Calòrio, scrivere quella sigla sulla rena era stata la cosa più importante.

Sulla scia delle “Novelle per un anno” di Pirandello, “Un mese con Montalbano” è una raccolta di trenta racconti per accompagnare il lettore giorno per giorno. Nata dalla penna di Andrea Camilleri, si tratta di una serie dedicata al commissario più noto d’Italia, che lo vede impegnato a risolvere casi non solo fatti di sangue, ma anche di divertimento e amarezza, di sorprese incredibili e quotidianità. Trenta racconti che narrano trenta diverse situazioni e momenti di vita del commissario Montalbano, di un paese, di una realtà… continua a leggere


Recensione libro: “Oltre l’inverno” di Isabel Allende

Recensione libro: “Oltre l’inverno” di Isabel Allende

9 novembre 2017 - Pubblicato in: Libri, Libri da leggere, Narrativa

“Che cosa sappiamo di questa ragazza?”

“Che ha bisogno di aiuto. Hai famiglia qui, Evelyn?”

Silenzio di tomba; Evelyn non avrebbe mai nominato sua madre, che stava a Chicago, per rovinare anche la sua vita. Richard si grattava ormai convinto di essere nei guai: polizia, indagini, giornalisti, e la sua reputazione che se ne andava al diavolo.

Oltre l’inverno” è il nuovo appassionante capolavoro di Isabel Allende, l’autrice del successo mondiale “La casa degli spiriti”. Il paesaggio scelto per questo romanzo dalle sfumature thriller è la New York dei giorni nostri, imbiancata da un’inaspettata bufera di neve che metterà a dura prova la città e in particolar modo i protagonisti di questa avventura. Lucìa Maraz è una cilena espatriata in Canada per sfuggire all’insediamento di Pinochet e la sua storia è costellata di profondi dolori. La sparizione del fratello all’inizio del regime, un matrimonio fallito e una battaglia contro il cancro hanno portato l’inverno nella sua vita, ma la figlia solare e indipendente e la possibilità di trasferirsi a Brooklyn come visitor professor per un semestre le infondono la voglia di godere nuovamente della vita. Il proprietario della casa in cui va a vivere è Richard Bowmaster, un professore universitario nordamericano di mezza età… continua a leggere


Recensione libro: “Le linee rosse” di Federico Rampini

Recensione libro: “Le linee rosse” di Federico Rampini

7 novembre 2017 - Pubblicato in: Attualità, Libri, Libri da leggere

Oggi si sente dire che l’esperienza del viaggiare non sia più la stessa di una volta: troppo veloce, troppo facile, il percorso ci scivola addosso senza insegnarci nulla? Ai tempi dei nostri bisnonni il viaggio era ostico e faticoso, ma era anche un lento susseguirsi di impercettibili mutamenti nei paesaggi: geografici e umani.

Con il suo ultimo lavoro, “Le linee rosse”, Federico Rampini mostra e insegna a leggere la nuova cartografia del mondo, evidenziando quelle linee di forza che stanno ridefinendo gli assetti geopolitici e geoeconomici globali. La tesi sostenuta dal giornalista e inviato di “Repubblica” a New York, è forte dell’idea che la conformazione del mondo come lo conosciamo è spiegata nelle carte geografiche, e nella loro storia… continua a leggere


Recensione libro: “Il bisogno di pensare” di Vito Mancuso

Recensione libro: “Il bisogno di pensare” di Vito Mancuso

3 novembre 2017 - Pubblicato in: Libri, Libri da leggere, Saggi

Quanti anni avete? Diciassette, ventuno, cinquantacinque, ormai quasi sessanta, o forse sono già ottanta? Qualunque età abbiate, io vi chiedo qual è il vostro punto di orientamento in questa vita che scorre, che viene da una bianca sorgente che non conosciamo e va verso un mare nero che conosciamo ancora meno.

La penna che ha creato “L’anima e il suo destino” torna in libreria con un nuovo saggio pieno di grandi interrogativi che costringono ognuno di noi a guardarsi dentro. In “Il bisogno di pensare”, il teologo Vito Mancuso ci accompagna in una riflessione che ha come oggetto proprio questa caratteristica che ci distingue da tutti gli altri esseri viventi. Partendo dal concetto che la formula del mondo vede il logos e il caos uniti nel creare il pathos… continua a leggere


Recensione libro: “Alla tavola della longevità” di Valter Longo

Recensione libro: “Alla tavola della longevità” di Valter Longo

2 novembre 2017 - Pubblicato in: Libri, Libri da leggere

L’idea, quindi, non è quella di fare quello che si sta facendo spesso in California, cioè inventare nuove ricette con ingredienti esotici per soddisfare le regole descritte nel primo libro, ma di identificare i piatti che sono da decenni e, in alcuni casi, da secoli parte della nostra cultura e storia e che hanno tutti o quasi tutti i requisiti della Dieta della Longevità.

Il bestseller “La dieta della longevità” ha dimostrato che gli alimenti possono diventare i migliori alleati per vivere più a lungo e abbattere il rischio delle malattie legate all’invecchiamento. Valter Longo, però, non si ferma e con “Alla tavola della longevità” continua la sua rivoluzione proponendo le nuove e più recenti scoperte scientifiche sulla dieta Mima-Digiuno. Rivelazioni che trovano le proprie radici nell’alimentazione e nello stile di vita dei centenari della nostra penisola. Sono dieci le zone d’Italia che Longo ha individuato e studiato… continua a leggere


Recensione libro: “Ogni storia è una storia d’amore” di Alessandro D’Avenia

Recensione libro: “Ogni storia è una storia d’amore” di Alessandro D’Avenia

31 ottobre 2017 - Pubblicato in: Anteprime, Libri, Libri da leggere, Narrativa

Il prezzo da pagare per la nostra salvezza è il rischio, perché niente fa correre il pericolo di smarrirci come l’amore: da giovani perché temiamo di non trovarlo o di perderlo, da adulti perché temiamo di stancarci, di perderlo strada facendo come un’illusione di gioventù. Ma l’uomo è eroe, la donna eroina, quando accetta tutto il rischio della vita, e questo rischio si chiama amare.

Vero protagonista di “Ogni storia è una storia d’amore” è quel sentimento così semplice e così complicato che, avvolto nel mistero, è capace di sconvolgere l’animo umano: l’amore. Alessandro D’Avenia, con questo nuovo romanzo, ci ricorda che non sono le farfalle nello stomaco e il battito del cuore accelerato i soli ingredienti… continua a leggere


Recensione libro: “Origin” di Dan Brown

Recensione libro: “Origin” di Dan Brown

26 ottobre 2017 - Pubblicato in: Anteprime, Libri, Narrativa

“Toglimi una curiosità” aveva detto Langdon mentre uscivano dal ristorante. “Come mai un futurologo è tanto interessato al passato? Significa forse che il nostro famoso ateista ha finalmente trovato Dio?”. Edmond si era fatto una bella risata. “Ti piacerebbe! Sto soltanto valutando il mio avversario Robert”.

Dopo “Il codice Da Vinci”, “Inferno” e altri numerosi bestseller internazionali, Dan Brown torna con l’ultimo capitolo della saga dedicata a Robert Langdon. In “Origin” troviamo il noto professore di simbologia religiosa di Harvard coinvolto in una nuova avventura che vede il conflitto tra scienza e fede prendere vita. Tutto ha inizio con l’invito di Edmond Kirsch, un ex studente di Langdon e ora miliardario futurologo, a una serata che promette di cambiare la storia dell’umanità. Un’occasione che metterà in discussione i dogmi e i principi dati come acquisiti, portando a una svolta rivelatrice… continua a leggere


Recensione libro: “Bacio feroce” di Roberto Saviano

Recensione libro: “Bacio feroce” di Roberto Saviano

25 ottobre 2017 - Pubblicato in: Anteprime, Libri, Narrativa

Da settimane aspettava questa telefonata, ma ora che Tucano glielo diceva, Nicolas sentì il bisogno di farselo ripetere, per convincersi che finalmente era arrivato il giorno, per assaporarselo bene in testa. E per farsi trovare pronto.

Prosegue il ciclo della Paranza dei bambini che, con Bacio feroce, torna a raccontare la Napoli della droga e della camorra. L’autore di Gomorra, Roberto Saviano, ci porta di nuovo in quel mondo fatto di tradimenti e ritorsioni, di assassini e assassinati. Un mondo brutale e senza pietà in cui i ragazzi sono feroci e disillusi, affamati di rabbia e di baci al sapore di sangue. A Nicolas o’ Maraja, infatti, la Forcella non basta più; è il leader delle piazze di spaccio di quella zona ma sa di poter espandere il proprio dominio… continua a leggere


Recensione libro: “Bello, elegante e con la fede al dito” di Andrea Vitali

Recensione libro: “Bello, elegante e con la fede al dito” di Andrea Vitali

5 settembre 2017 - Pubblicato in: Libri, Narrativa

Ai primi di dicembre Rosa Pescegalli, proprietaria della profumeria Da Rosa, tutto per la bellezza sita in Bellano, piazza Boldoni, si sottopose a visita per un fastidioso orzaiolo che non ne voleva sapere di guarire. «Calazio», specificò il dottor Adalberto Casteggi dopo una rapida occhiata. Poi sorrise subito, scusandosi per averla corretta. Ma era un vezzo, un’abitudine dovuta alla professione.

Da un po’ di tempo Adalberto Casteggi, quarantenne fascinoso, prende il treno da Milano per il Lago di Como, riva orientale. Il protagonista di “Bello, elegante e con la fede al dito” ha iniziato a frequentare la lacustre e meravigliosa zona come sostituto di un collega e amico. Medico oculista affermato e con studio a Milano, Adalberto passa quindi alcune delle sue ore nell’ambulatorio di Bellano e lentamente si innamora di quello specchio d’acqua dolce. Non si invaghisce solo del lago, però. Rosa Pescegallo, trentaseienne procace e bellissima, attira da subito lo sguardo e il cuore del medico milanese. Lei, titolare di una profumeria del paese, ha da… continua a leggere


Recensione libro: “Pulvis et umbra” di Antonio Manzini

Recensione libro: “Pulvis et umbra” di Antonio Manzini

1 settembre 2017 - Pubblicato in: Gialli e noir, Narrativa

Le luci della sera erano calate da una mezz’ora e l’aria era fresca e piacevole. Qualche ritardatario con passo affrettato rientrava a casa. Lui invece se ne stava lì, fermo, sul marciapiede di via Brean. Non si decideva. Bastava solo attraversare e suonare il citofono, il resto sarebbe venuto da sé. Eppure quel piccolo passo non riusciva a farlo. Le mani nelle tasche, continuavano a stropicciare il foglietto di carta con l’indirizzo: via Brean 12, studio Emme.

In “7-7-2007Antonio Manzini aveva lasciato sospese molte questioni e sbigottiti i lettori. “Pulvis et umbra” riannoda i fili lasciati aperti nel precedente capitolo ed elabora inediti scenari per Rocco. L’uccisione di Adele non ha trovato risposte ma solo la certezza di essere stata una vittima ammazzata per errore. Schiavone era il vero obiettivo. Eppure, proprio lui è oggetto di insinuanti sospetti da parte dei vertici della polizia. Come reagisce a questo il burbero Schiavone? In linea con il suo carattere: disinteressandosi dell’attività della questura e impegnandosi nelle risoluzione di un nuovo caso. Il corpo esanime… continua a leggere


Recensione libro: “Dunkirk” di Joshua Levine

Recensione libro: “Dunkirk” di Joshua Levine

30 agosto 2017 - Pubblicato in: Libri, Narrativa, Romanzi storici

All’inizio dell’estate del 1940, Anthony Irwin era un giovane ufficiale del reggimento Essex. Mentre il suo battaglione ripiegava verso la costa francese, rallentato dai civili in fuga, sotto il fuoco nemico di terra e di aria, e incalzato dalla fanteria tedesca in avvicinamento, Irwin – come molti altri ufficiali e soldati- scopriva la guerra. Un pomeriggio, durante un attacco di bombardieri tedeschi, vide per la prima volta dei corpi senza vita.

Joshua Levine ha ricostruito nelle pagine del suo libro un momento essenziale della Seconda guerra mondiale: i giorni che hanno infiammato il porto di Dunkirk. La zona a nord della Francia e ai confini con il Belgio ha visto l’accerchiamento dei soldati alleati e la loro successiva, miracolosa salvezza. I soldati inglesi e francesi si ritirarono nella piccola cittadina in seguito allo sfondamento del debole fronte della Mosa da parte delle truppe naziste; sembrarono destinati ad un massacro. Dal 26 maggio al 3 giugno 1940 le dune poco note di Dunkirk divennero, così, il centro della Storia. Intrappolati, spaventati, senza possibilità di sopravvivere all’avanzata della Wehrmacht, i soldati alleati apparvero al mondo intero irrimediabilmente intrappolati e destinati a essere violentemente sconfitti. Quello che Churchill definì… continua a leggere


Recensione libro: “Tredici” di Jay Asher

Recensione libro: “Tredici” di Jay Asher

23 agosto 2017 - Pubblicato in: Libri

Uno scarabocchio sull’involucro indirizza il pacco a Clay Jensen, così lo raccolgo ed entro in casa. Lo porto in cucina e lo appoggio sul bancone. Apro il cassetto delle cianfrusaglie e pesco un paio di forbici. Passo la lama attorno al coperchio e lo sollevo. Dentro c’è una specie di tubo fatto di plastica con le bolle. Lo srotolo e trovo sette audiocassette sfuse. Ogni cassetta ha un numero blu in alto a sinistra, scritto forse con lo smalto per unghie. Ogni lato ha un suo numero. […]L’ultima ha un tredici scritto su un lato e niente sull’altro.

Jay Asher ha affrontato in “Tredici” temi delicati e tragicamente attuali. Il romanzo best-seller, da cui è stato tratto un telefilm targato Netflix, parte in medias- res, a dramma già avvenuto e con un immediato colpo di scena. Clay Jensen è sorpreso, confuso e anche preoccupato quando trova davanti a casa un pacco indirizzato a lui. Una serie di nastri è stata registrata da Hannah Baker, la ragazza di cui è innamorato dal primo liceo, e spediti a una serie di persone, amici e coetanei di scuola. Lei, suicidatasi… continua a leggere


Buon Ferragosto!

Buon Ferragosto!

15 agosto 2017 - Pubblicato in: Libri

La vita è una scatola di biscotti. Hai presente quelle scatole di latta con i biscotti assortiti? Ci sono sempre quelli che ti piacciono e quelli che no. Quando cominci a prendere subito tutti quelli buoni, poi rimangono solo quelli che non ti piacciono. È quello che penso sempre io nei momenti di crisi. Meglio che mi tolgo questi cattivi di mezzo, poi tutto andrà bene. Perciò la vita è una scatola di biscotti. (Haruki Murakami)

“Una buona cena è molto importante per una buona conversazione. Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene se non si ha cenato bene” scriveva Virginia Woolf e sembra la citazione più calzante anche per Ferragosto. Aperitivi in spiaggia, fuochi d’artificio e cucina sono da sempre gli ingredienti essenziali per festeggiare la giornata insieme a kilometriche liste della spesa, manuali di cucina riaperti per l’occasione e griglie incandescenti già dall’alba. Gli ultimi libri degli chef e alcuni pratici consigli dagli amanti del mondo della cucina possono, però, rendere innovativo questo appuntamento agostano. Non lasciarsi tentare dall’ultimo lavoro di Antonino Cannavacciuolo “Mettici il cuore. 50 ricette per la cucina di tutti i giorni” è quasi impossibile. Tiramisù, pesto genovese, baccalà in umido, amatriciana sono alcuni dei piatti descritti, riletti e innovati dallo chef e conduttore televisivo per rendere sempre speciali le cene. Se… continua a leggere


Recensione libro: “Le figlie di Caino” di Colin Dexter

Recensione libro: “Le figlie di Caino” di Colin Dexter

11 agosto 2017 - Pubblicato in: Gialli e noir, Libri

Mercoledì 31 agosto 1994, poco dopo mezzogiorno, l’ispettore capo Morse sedeva alla sua scrivania nella sede della Thames Valley Police a Kidlington, Oxfordshire, quando squillò il telefono. «Morse? È in ufficio? A quest’ora pensavo fosse al pub». Morse ignorò il sarcasmo e assicurò il sovraintendente Strange – di cui aveva riconosciuto la voce- che sì era proprio in ufficio. «Due cose, Morse…ma faccio un salto da lei».

Le figlie di Caino” è un nuovo episodio della serie con protagonista l’ispettore Morse. Un delitto nel mondo accademico è il punto di partenza di questo giallo firmato da Colin Dexter. L’anziano professore Felix McClure è trovato assassinato da un’unica, violentissima pugnalata. Nessun altro indizio utile per capire come mai sia stato ucciso un anziano e tranquillo docente dedito da sempre agli studi. Il bizzarro Morse, con l’aiuto del sergente Lewis, ha deciso di seguire la vita, le vicende e i pettegolezzi del college per… continua a leggere


Recensione libro: “Dieci piccoli infami” di Selvaggia Lucarelli

Recensione libro: “Dieci piccoli infami” di Selvaggia Lucarelli

8 agosto 2017 - Pubblicato in: Libri

Insomma, ho scritto questo libro perché dieci piccoli infami che ho incrociato nella mia vita meritavano una resa dei conti. Almeno letteraria. Ed è per questo che ne troverete uno per ogni capitolo. Alcuni di loro si riconosceranno, qualcuno neppure si ricorderà di avermi incontrata, qualcuno avrà una sua versione dei fatti. Naturalmente falsa.[…]Questo libro è per loro. E anche un po’ per me che finalmente lo posso dichiarare nero su bianco, senza vergognarmi della mia meschinità: no, non vi ho perdonato, belli miei.

A due anni dal suo primo “Che ci importa del mondo”, Selvaggia Lucarelli torna in libreria con “Dieci piccoli infami”, un racconto autobiografico ritmato da una scrittura graffiante e molta ironia. Un resoconto esilarante, frizzante e sagace su dieci figure che hanno complicato, intristito o fatto arrabbiare la conduttrice e blogger nel corso degli anni. Banali incomprensioni, decisioni arbitrarie, commenti gelidi… continua a leggere


Recensione libro: “Il caso Fitzgerald” di John Grisham

Recensione libro: “Il caso Fitzgerald” di John Grisham

3 agosto 2017 - Pubblicato in: Libri, Libri da leggere, Narrativa

L’edificio era all’angolo tra la Third e Main Street, nel cuore di Santa Rosa. Aveva un centinaio di anni ed era stato costruito per ospitare la banca più importante della cittadina, andata in rovina dopo la Depressione. In seguito era diventato una farmacia, poi di nuovo una banca, quindi una libreria. Al primo piano c’erano scatole, bauli, e archivi coperti di polvere e assolutamente privi di valore. Lassù Bruce riuscì a ricavare un suo spazio, sgombrò la stanza, tirò su un paio di pareti…

John Grisham stupisce davvero con il suo trentesimo romanzo: “Il caso Fitzgerald“. Abbandonati i sentieri del legal thriller in cui ha eccelso e con cui è divenuto celeberrimo, lo scrittore americano ci regala un’opera brillante e sorprendente. Una trama appassionante che lascia spazio anche alle riflessioni sul lavoro di scrittura, le sue difficoltà e il mondo dei libri in generale. L’intrigo di questo ultimo lavoro scaturisce da cinque preziosi manoscritti di Fitzgerald, autore simbolo degli “anni ruggenti”, rubati dal caveau… continua a leggere


Libri gialli per l’estate

Libri gialli per l’estate

28 luglio 2017 - Pubblicato in: Libri

Io ho cominciato a scrivere gialli per dare un ordine mentale alla mia scrittura. Perché è proprio rigoroso il giallo, c’è sempre un rigore sotto la sua grammatica narrativa. Quello è il mestiere vero, non c’è niente da dire, un mestiere di rigore. E come diceva Leonardo Sciascia: di onestà. – Andrea Camilleri in un intervista pubblicata su «L’indice».

Le bramate ferie, i giochi in spiaggia, l’ombrellone sempre in bilico, le bibite ghiacciate stanno arrivando e insieme a loro anche una buona dosa di brividi letterari. L’estate, si sa, ama il giallo anche in letteratura e risulta essere da sempre la stagione ideale per immergersi tra indagini, indizi e prove ad alto contenuto adrenalinico. Un buon modo per rinfrancarsi dal logorio della vita moderna, insomma. Questo torrido 2017 non si è smentito né per le temperature né per l’ampia scelta di libri a disposizione. Potreste, allora, decidere di partire per l’attraversata del bagnasciuga con la compagnia di alcune buone antologie. Come non considerare, quindi, le indagini vacanziere di “Viaggiare in giallo”? Sei autori best seller capaci di trascinarvi nel corso delle pagine in Spagna, Liguria, Praga, Brianza e il tutto senza farvi alzare dall’asciugamano. Oppure, perché non provate le “Sei storie della casa di ringhiera” di Francesco Recami? Imbarazzo della scelta, poi, se avete deciso di sopravvivere ai chiassosi vicini di stabilimento con un romanzo… continua a leggere


Guide turistiche

Guide turistiche

25 luglio 2017 - Pubblicato in: Libri

Non è vero. Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: ”Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in Primavera quel che si era visto in Estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. – Josè Saramago

Siete alle prese con le valigie? State cercando con ogni vostro atomo di non dimenticarvi nulla? Bravi. A guide come siete messi? L’esplorazione delle vostre mete richiede, anzi esige, preparazione. Città, parchi naturalistici, spiagge, montagne e vallate hanno… continua a leggere