giovedì 25 aprile 2019

Festivaletteratura

9 Settembre 2011 by · Commenta 

In questi giorni, dal 7 settembre fino a domenica 11 settembre, si svolge la XV edizione del Festivaletteratura di Mantova, evento che raccoglie i più famosi scrittori, giornalisti e intellettuali da tutto il mondo, ma anche giovani voci emergenti meno note. Cinque giorni di spettacoli, reading e approfondimenti che tendono a distaccarsi dai canoni tradizionali della letteratura aprendosi a nuove forme di espressione dando spazio al cinema, alla poesia, al teatro e a dibattiti sulle questioni più scottanti della contemporaneità.
Il Festivaletteratura, nato nel 1997, si svolge nella splendida città di Mantova, che accoglie ogni anno intellettuali e pubblico nelle sue piazze, nei palazzi storici e nei teatri. Ai 49 mila residenti si aggiungono oltre 100 mila spettatori e 400 scrittori e artisti. La varietà tipica di questo Festival permette a ogni partecipante di poter scegliere il suo personale itinerario attraverso i 295 eventi in programma.
Tra i più interessanti si possono citare:
Voci dal mondo arabo
: per comprendere la mentalità, la società, la cultura straordinaria di un popolo, in questo momento storico apparentemente distante, ma in realtà così vicino a noi. Tra gli interlocutori di questo filone ci saranno l’egiziano Ala al Aswani oppositore del regime di Mubarak noto per il bestseller Palazzo Yacouban e per il più recente La rivoluzione egiziana, Edward W. Said noto scrittore, critico palestinese-statunitense che approfondirà la questione isrlaelo-palestinese con uno sguardo al rapporto tra la cultura occidentale e la cultura araba.
Su Walter Banjamin
: curato dal famoso scrittore italiano Alessandro Baricco sull’atto del narrare e sulla figura del narrante in relazione alla società prendendo spunto dal saggio del filosofo tedesco Il narratore.
Pagine nascoste: culture nel cinema
: dedicato ai cinefili più appassionati che potranno godere dei film più interessanti usciti tra il 2010 e il 2011, con particolare attenzione verso i documentari sulla cultura e la letteratura nel mondo. Il pubblico, inoltre, avrà la possibilità di assistere a due anteprime italiane di Koran by heart di Greg Barker, reporter di guerra, sull’Islam e di Josè y Pilar, già vincitore dell’Audience Award come miglior documentario brasiliano, a cura di Miguel Gonçalves Mendes, dedicato alla vita privata dello scrittore premio Nobel Josè Saramago.
Tra le voci narranti di questa edizione del Festival si scorgono quelle di Erri De Luca (Sull’arte della fuga, Il giardiniere delle lingue perdute); Antonia Arslan (Intorno alla marchesa Colombi: un ritratto della scrittrice di Matrimonio in provincia Maria Antonietta Torriani, in arte marchesa Colombi); Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli scrittori di polizieschi a quattro mani; Bernardo Bertolucci, Giuseppe Bertolucci, Corrado Augias e Lella Costa (Inedita Energia, evento dedicato al celebre poeta novecentesco Attilio Bertolucci).
Infine, come ogni anno, gli organizzatori del Festival, nel tentativo di avvicinare i bambini e gli adolescenti alla cultura, riservano numerosi incontri, spettacoli e laboratori per i ragazzi invitando spesso anche gli scrittori a confrontarsi con loro.

Commenti