sabato 16 dicembre 2017

Danza con il secolo

Danza con il secolo

30 novembre 2011 by · Commenta 

«Ho chiuso questa “danza” quattrodici anni fa, fermamente convinto che la mia vita, già lunga – avevo ottant’anni – si sarebbe conclusa con il secolo. Ma ora eccomi al termine di una nuova tappa, tanto prodiga di militanze quanto quelle che l’hanno preceduta. Ci sarebbe dunque ancora molto da raccontare su ciò che è stato per me il primo decennio del nuovo secolo… continua a leggere

C’è spazio per tutti

C’è spazio per tutti

30 novembre 2011 by · Commenta 

«Stai per cominciare a leggere la storia della geometria: cioè, lo sviluppo nel tempo del concetto di spazio. Uno studio antico, per iniziare il quale risaliremo a quattromila anni fa, e visiteremo insieme le antiche civiltà degli Egizi e degli Indiani. Ci concentreremo poi a lungo sui Greci di duemila anni fa, e termineremo infine con gli Arabi e gli Europei degli ultimi secoli.
La nostra storia partirà dalle prime testimonianze che ci sono rimaste. Ma poiché esse ci mostrano una matematica ormai già ben sviluppata, dovremo tenerci la curiosità su ciò che dev’esserci stato prima: un percorso probabilmente molto più lungo, tortuoso e incerto, di cui però si sono perse le tracce… continua a leggere

Italialand

Italialand

29 novembre 2011 by · Commenta 

Maurizio Crozza, noto comico italiano, pubblica con Rizzoli Italialand (libro più due DVD).
Il titolo si riferisce al seguitissimo spettacolo andato in onda su La 7, da Marzullo a Bersani, Montezemolo, Della Valle, Berlusconi, Brunetta… Crozza racconta in modo divertente e divertito i guai e i problemi del nostro Paese dando vita a uno spettacolo esilarante ma allo stesso tempo amaro… continua a leggere

Aniene. Troppi tuoni è come nessun tuoni

Aniene. Troppi tuoni è come nessun tuoni

29 novembre 2011 by · Commenta 

Dopo il successo clamoroso ottenuto dall’omonimo programma di satira in onda su SkyUno, esce Aniene. Troppi tuoni è come nessun tuonicontinua a leggere

Preferisco i cani (e un gatto)

Preferisco i cani (e un gatto)

29 novembre 2011 by · Commenta 

«Col passare degli anni sempre più mi sono interessato agli animali. Sugli schermi degli otto televisori accesi del mio ufficio-studio, dove passo gran parte del tempo , mi fermo a vedere qualsivoglia documentario, non solo sui cani, ma su ogni animale. Un giorno mia moglie Maria mi disse: “Visto che ne parli sempre, ma perché non fai un programma sugli animali?”. Io pensavo che una cosa del genere c’era già stata, famosa per giunta, come “L’amico degli animali” di Angelo Lombardi, e così, invece di mettermi a competere sul piano televisivo con un classico, ho creduto che scrivere un libro sulla mia passione verso gli animali fosse meno scontato. In genere è un mio atteggiamento ricorrente: ciò che non voglio far diventare TV, lo scrivo… continua a leggere

Una e indivisibile

Una e indivisibile

29 novembre 2011 by · Commenta 

«Il ciclo delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità non può considerarsi ancora esaurito: lo dicono notizie e annunci che continuano ad affluire. Ma un bilancio sostanziale è certamente possibile, e vorrei sottolinearne alcuni aspetti. Innanzitutto l’eccezionale diffusione e varietà di iniziative, e il carattere spontaneo che molte di esse hanno presentato… continua a leggere

Il quaderno di Maya

Il quaderno di Maya

28 novembre 2011 by · Commenta 

«Una settimana fa, all’aeroporto di San Francisco, la nonna mi abbracciò senza piangere e mi ripeté che, se avevo minimamente a cuore la mia esistenza, non dovevo mettermi in contatto con nessuno finché non avessimo avuto la certezza che i miei nemici non mi cercavano più. La mia Nini è paranoica, come tutti gli abitanti della Repubblica popolare indipendente di Berkeley, perseguitati dal governo e dagli extraterrestri, ma nel mio caso non stava esagerando: qualsiasi precauzione non sarebbe stata di troppo. Mi consegnò un quaderno con cento pagine perché tenessi un diario della mia vita, come avevo fatto dagli otto ai quindici anni, quando ancora il destino non mi aveva girato le spalle. “Avrai tempo per annoiarti, Maya. Approfitta per scrivere delle enormi sciocchezze che hai commesso… continua a leggere

L’educazione delle fanciulle

L’educazione delle fanciulle

28 novembre 2011 by · Commenta 

«Cara Luciana, l’obiettivo primo della fantasia femminile è l’amore. La ragazza di oggi magari fantastica, ma su dati reali; quella di ieri, fantasticava veramente».
«Vedi, Franca, anche noi fantasticavamo, ma prima dovevi verifi care se il Principe era azzurro o se tendeva al verde rospo. Bisogna baciarne un sacco per trovare quello che non ti allappa la lingua come i cachi acerbi… continua a leggere

Così parlò il Cavaliere

Così parlò il Cavaliere

28 novembre 2011 by · Commenta 

Dalla A di «abbronzato», «Apicella», «Aids» (in onore di una delle barzellette più discusse) fino alla Z di «zoccola», passando attraverso la B di «bunga bunga»; la C di «comunisti», «culona», la P di «perseguitato», la T di «teatrino»; Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo pubblicano con la casa editrice BUR Così parò il Cavaliere. I due giornalisti ripropongono il dizionario delle barzellette, gag, malintesi, gaffe, smentite… continua a leggere

Una via di fuga

Una via di fuga

28 novembre 2011 by · Commenta 

«La residenza dei sultani di Granada era l’Alhambra, “La (Fortezza) Rossa” che sovrasta la città, e i re spagnoli vi si trasferirono. Fu lì, ad esempio, che essi diedero a Colombo il beneplacito per il suo primo viaggio. E fu lì che lo stesso Colombo venne processato nel 1500, dopo essere stato arrestato nelle Indie per quelli che oggi si chiamerebbero “crimini di guerra”. Naturalmente l’avventuriero fu assolto, e ricevette un nuovo beneplacito per il suo quarto e ultimo viaggio, pur perdendo il titolo di viceré.
Non stupisce che l’Alhambra continuasse a essere una reggia anche sotto gli spagnoli, visto che i Mori ne avevano fatto una nuova meraviglia del mondo… continua a leggere

Pagina successiva »