sabato 25 novembre 2017

Io vi maledico

Io vi maledico

31 gennaio 2013 by · Commenta 

«Sono tanti anni che seguo la politica molto da vicino, è il mio lavoro. Non avevo mai vissuto, tuttavia, niente di simile a quello che stiamo vivendo. Un disorientamento così assoluto, una perdita repentina di ogni punto di riferimento».

Un operaio dell’Ilva di Taranto, la figlia di un imprenditore che si è ucciso perché devastato dall’usura bancaria, un ragazzo sardo che voleva partecipare a X Factor ma, visto che non lo hanno preso, è tornato in miniera, un bambino di 4 anni che ha fatto il test per la rabbia e dovrebbe prendere delle medicine ma la mamma non ha i soldi. Questi sono una parte dei protagonisti del nuovo libro di Concita De Gregorio (firma storica di La Repubblica) intitolato Io vi maledico (Einaudi). Uomini, donne, ragazzi e ragazze che devono confrontarsi quotidianamente con la crisi economica e che non riescono a trovare risposte… continua a leggere

Pista nera

Pista nera

31 gennaio 2013 by · Commenta 

«Amedeo stava quasi per metterci gli scarponi sopra, quando finalmente la vide per quello che era: una chiazza di sangue rosso, amalgamato al manto candido della neve. Era enorme e a meno che non avesse investito un pollaio intero, per una sola bestia tutto quel sangue era esagerato. Aggirò la macchia fino ad arrivare al punto dove il rosso era più intenso, quasi lucido. Si abbassò, guardò meglio. E vide. Scappò di corsa, ma non riuscì a raggiungere il bosco. Vomitò direttamente sulla scorciatoia del Crest».

Semisepolto in mezzo a una pista sciistica sopra Champoluc, in Val d’Aosta, viene rinvenuto un cadavere. Sul corpo è passato un cingolato in uso per spianare la neve, smembrandolo e rendendolo irriconoscibile. Poche tracce lì intorno per il vicequestore Rocco Schiavone, protagonista del nuovo romanzo giallo di Antonio Manzini, Pista Nera (Sellerio Editore Palermo). Schiavone intuisce fin da subito che non si è trattato di un tragico incidente ma di un omicidio… continua a leggere

Fondente come il cioccolato

Fondente come il cioccolato

30 gennaio 2013 by · 1 Comment 

«Ero convinta che in fatto di sesso la gente fosse meno schizzinosa di quanto avrebbe voluto far credere. Bellezza, intelligenza, spirito, ricchezza, potere… non molti avevano tali doti e pochissimi ne avevano più di una. Eppure i grassi, i brutti e gli stupidi facevano sesso ugualmente. […] Anche le donne scialbe trovavano qualcuno che togliesse loro le mutandine. Almeno per me era così. Oddio, a essere precisi era così fino a tre gironi fa, perché da allora ho smesso di cercare. Il giorno in cui ho comprato le praline verdi, non cercavo di farmi rimorchiare».

Protagonista del nuovo romanzo di Megan Hart, Fondente come il cioccolato (Harlequin Mondadori), è Elle, un vicedirettore contabile ligia al dovere e sempre vestita in bianco e nero. Un giorno incontra in una cioccolateria di lusso un uomo, che con una scusa attacca bottone e le offre da bere in un pub. Non conosce nulla di questa persona, ma le rimane la voglia di rivederlo.  Si incontrano nuovamente un sabato sera in un locale per caso e lì, sulla pista da ballo affollata, scoppia la passione… continua a leggere

Ogni angelo è tremendo

Ogni angelo è tremendo

30 gennaio 2013 by · Commenta 

«Sono nata in uno dei giorni con meno luce dell’anno, nel cuore più profondo della notte. Soffiava una bora fortissima. Bora scura, con neve e con ghiaccio. Soffiava ancora quando uscii dal sanatorio».

Susanna Tamaro (scrittrice italiana nota soprattutto per Va’ dove ti porta il cuore) torna in libreria con un nuovo romanzo edito da Bompiani e intitolato Ogni angelo è tremendo. Questo nuovo libro della Tamaro racconta la storia di una bambina nata a Trieste in una gelida notte di inverno. Quella bambina cresce in una famiglia complicata, con genitori imprendibili a cui pone sempre nuove domande che, però, non trovano mai una risposta. Diventata ragazza, inizia a conoscere e ad aprirsi alla bellezza del mondo, alla forza dirompente della natura, all’amore e ai suoi tormenti e, infine, diventa una donna. Quella donna… continua a leggere

La cappella dei penitenti grigi

La cappella dei penitenti grigi

30 gennaio 2013 by · Commenta 

«Una lama le ha strappato le carni. Deanne l’ha sentita entrare. È ancora lì, un morso di cane che affonda e affonda, portandola via, trascinandola nella terra. Lo riconosce, l’odore della terra, che le entra dal naso e arriva fino alla sua coscienza. È l’odore della sua infanzia, quando correva incontro a suo padre e cadeva a faccia in giù nei solchi lasciati dall’aratro. […] C’è qualcuno. Mani su di lei, come tenaglie. Le mani di chi? Deanne vuole aprire gli occhi, ma proprio non ce la fa. la coscienza viene e va. E, quando va, anche Deanne si sente andare. Il dolore. La lama che lacera le carni. Il buio che cala».

Maurizio Lanteri e Lilli Luini tornano in libreria con un nuovo avvincente romanzo thriller, La cappella dei penitenti grigi (Nord). Aigues-Mortes, Francia. Deanne Bréchet, giornalista parigina viene trovata morta in una palude. La polizia concentra subito i sospetti su una giovane ricercatrice della Sorbona, Fabienne Lacati. Le due donne, infatti, si conoscevano bene e la sera dell’omicidio molti testimoni le hanno viste litigare furiosamente nella hall dell’albergo… continua a leggere

La filosofia del Trono di Spade

La filosofia del Trono di Spade

29 gennaio 2013 by · Commenta 

«Chi deve governare i Sette Regni dell’Occidente? La questione ha un’effettiva importanza filosofica in quanto noi, proprio come i popoli in guerra dell’Occidente, dobbiamo decidere chi ci deve governare. I filosofi elaborano teorie sulla politica da sempre, e un modo per mettere alla prova le loro teorie  consiste nell’esaminare come funzionerebbero in ipotetiche situazioni di fantasia, un sistema chiamato “esperimento mentale”. Per trasformare un mondo di fantasia come quello delle Cronache del ghiaccio e del fuoco in un esperimento mentale, basta chiedersi quali sarebbero le implicazioni delle nostre teorie se questo mondo di fantasia fosse reale».

Con La filosofia del Trono di Spade. Etica, politica, metafisica (Ponte alle Grazie) Henry Jacoby propone, attraverso una raccolta di saggi, una chiave di lettura privilegiata dell’immaginario delle Cronache, la quale offre molti spunti di  riflessione su questioni filosofiche sempre attuali… continua a leggere

Consegna su richiesta

Consegna su richiesta

28 gennaio 2013 by · Commenta 

«Questa è la storia dell’esperienza più intensa della mia vita. Qualcuno mi ha detto che non posso raccontarla adesso, che non potrò mai farlo. Io invece penso di poterla raccontare ora e credo anche di doverlo fare. […] Non solo perché mi è difficile tenerla più a lungo per me, ma anche perché lotta dentro di me per essere raccontata. Inoltre, se raccontandola potrò aiutare anche pochi altri americani a capire, allora avrò compiuto un dovere al quale non posso sottrarmi, nei confronti dei miei amici in Europa che non posso dimenticare».

L’autore di Consegna su richiesta. Marsiglia 1940-1941. Artisti, dissidenti ed ebrei in fuga dai nazisti (Sellerio editore Palermo) è Varian Fry, uno dei maggiori intellettuali del secolo scorso dediti alla lotta democratica contro il nazifascismo. Siamo nel pieno dell’occupazione tedesca e la Francia, che è stata la generosa ospite di tanti rifugiati politici da tutte le tirannie fin dai tempi della rivoluzione bolscevica, è ora sottomessa a una vergognosa complicità… continua a leggere

Scegliere il principe

Scegliere il principe

28 gennaio 2013 by · Commenta 

«Rispetto Ai tempi di Machiavelli, nella sostanza, la politica non è cambiata di molto. I politici dei nostri giorni hanno le medesime passioni di quelli che vivevano nella sua epoca: alcuni sono dominati dall’ambizione, altri dal desiderio di guadagno, o dalla paura, o dall’invidia o varie combinazioni di queste passioni».

È tempo di elezioni ormai e gli interrogativi sono sempre gli stessi: andiamo a votare? Per chi è meglio votare? Per trovare risposta a queste domande Maurizio Viroli (professore di teoria politica a Princeton) chiede consiglio all’illustre Machiavelli che, esattamente cinquecento anni fa, scriveva Il Principe e pubblica con Laterza Scegliere il principe. I consigli di Machiavelli al cittadino elettore.
Dal pensiero di Machiavelli Viroli trae 10 consigli utili per chi deve votare e per chi deve governare… continua a leggere

Giorno della Memoria 2013

Giorno della Memoria 2013

25 gennaio 2013 by · Commenta 

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche aprono i cancelli di Auschwitz e liberano i pochi sopravvissuti: uomini e donne sconvolti da torture, lavori logoranti, fame, disperazione e paura. Questa data è riconosciuta dalla repubblica Italiana come Giornata della Memoria.
Conoscere questo momento buio della storia mondiale è indispensabile perché, anche se non riusciamo a comprendere come un tale massacro sia potuto accadere, dobbiamo continuane a ricordare le sofferenze che milioni di ebrei hanno dovuto affrontare. In occasione della Giornata della Memoria Einaudi pubblica la seconda edizione di Ausmerzen. Vite indegne di essere vissute il libro di Marco Paolini scritto in occasione dello spettacolo andato in onda l’anno scorso su La7. In questa seconda edizione il libro viene affiancato dal dvd dello spettacolo sul programma nazista di eugenetica definito Aktion T4: le prove generali della soluzione finale… continua a leggere

Dove va il mondo?

Dove va il mondo?

25 gennaio 2013 by · Commenta 

«I popoli sono costretti a pagare il conto della crisi finanziaria, con le pensioni, la riduzione del numero dei dipendenti pubblici o il taglio dei servizi. Siamo dunque in una situazione in cui vengono ricompensati i colpevoli e puniti gli innocenti. E non vedo come tutto ciò possa cambiare, visto che è stata data alle banche l’assicurazione che saranno salvate a prescindere dalle assurdità commesse e dai rischi assunti. Prevedo, nei prossimi dieci anni, una nuova crisi finanziaria ancora più devastante di quella attuale. […] Penso che si possa dare per certo che “l’economia casinò” sia destinata a produrre ancora disastri».

Serge Latouche, Yves Cochet, Jean-Pierre Dupuy e Susan George, autori del saggio Dove va il mondo? Un decennio sull’orlo della catastrofe (Bollati Boringhieri),  ragionano sul decennio che ci aspetta e giudicano ineluttabile il declino dell’ordine economico neoliberale e non distolgono lo sguardo dal baratro che si sta spalancando… continua a leggere

Pagina successiva »