lunedì 17 dicembre 2018

Santa degli impossibili

13 maggio 2015 by · Commenta 

9788804655381La prima volta che ho visto Annamaria non mi è stata simpatica. Sembrava impermeabile a tutto, distaccata, impegnata in pensieri suoi.
Poi una notte ci siamo incontrate in bagno. In ospedale di notte le luci restano accese ma c’è silenzio, e con la scusa di andare in bagno facevo spesso un giro per i corridoi deserti e illuminati di luce fredda e bianca.
Lei fumava davanti alla finestra aperta, con un’espressione triste che non le avevo notato prima. Mi era venuto spontaneo chiederle se aveva bisogno di qualcosa e lei mi aveva risposto: «Mi sembra sia tu quella che ha bisogno di qualcosa» guardandomi fissa negli occhi.

L’ultimo romanzo di Daria Bignardi, Santa degli impossibili (Mondadori), è il racconto a tre voci di una strana, asimmetrica, ipotetica rinascita. La protagonista della vicenda è Mila, una donna di quasi quarant’anni con dentro un’inquietudine apparentemente priva di ragioni, ma che pure c’è e le consuma la vita, gettando ombre su ogni aspetto della sua esistenza, giorno dopo giorno.
Mila ha un marito, un uomo che ha amato e di cui conosce a menadito i difetti, che le sembrano ogni giorno più insopportabili; ha tre figli che ama profondamente e a cui ha scelto di dedicare la vita, sacrificando il suo lavoro di giornalista, che però le succhiano ogni energia; ha un meraviglioso bagaglio di ricordi risalenti all’epoca d’oro della sua infanzia, quando viveva con i suoi genitori, un uomo e una donna capaci di dedicarsi con tutto il cuore agli altri, senza dare mai l’idea di stare compiendo un sacrificio, ma non riesce a trasformare la sua memoria di quel passato in qualcosa capace di rendere migliore il presente. Mila non sa di preciso cosa desidera, cosa le servirebbe per stare bene fino in fondo, ma sa che esiste una forza oscura che la spinge, ogni tanto, a uscire di casa senza dire nulla a nessuno e a camminare senza meta, diretta nemmeno lei sa dove, per sentirsi finalmente libera come un tempo.
Un giorno, però, un incidente in autostrada irrompe nella sua vita, sparigliando completamente le carte: durante il suo ricovero in ospedale, infatti, Mila conosce Annamaria, una donna completamente diversa da lei che le mostra un mondo che non conosce e un modo totalmente inaspettato di guardare alla vita. È proprio Annamaria, insegnante laureata in teologia, a raccontare a Mila la storia di Santa Rita da Cascia, la “santa degli impossibili” capace di cambiare la vita di chi la invoca, e a insegnarle a guardarle al mondo in modo nuovo. Non per forza per chiudersi in un convento, ma per riuscire a fare pace con la sua vita e a frenare le inquietudini che la consumano.
In questo suo nuovo romanzo, lineare e vero in ogni sua parola, Daria Bignardi racconta la storia di Mila facendo parlare lei in prima persona e mescolando il suo punto di vista a quello di suo marito e della sua figlia maggiore, riuscendo a tracciare un ritratto straordinariamente vivido e credibile di una donna che si trova, di colpo, a dover fare i conti con i tanti fantasmi che per anni ha cercato di mettere a tacere, e che invece chiedono a gran voce di essere affrontati e distrutti. Per riuscire finalmente a liberarsi da ogni peso, a diventare padrona della propria vita e ad andare avanti, insieme a coloro che ama ma senza rinunciare a se stessa.

Acquista Santa degli impossibili con il 15% di sconto!

Share

Commenti