venerdì 24 marzo 2017

I frutti del vento

28 gennaio 2016 by · Commenta 

frutti vento

Purtroppo nel caso dei figli bisognava accontentarsi di quel che passava il convento, e i giovani Goodenough non avevano certo preso il meglio dei genitori; al contrario, erano un misto delle cose che James odiava di sé e della moglie: Caleb burbero e violento, Sal permalosa, Martha irresoluta, Nathan fin troppo cinico. Robert, invece, era un mistero. Non pareva neppure figlio loro, anche se James l’aveva visto con i suoi occhi quando era uscito dal grembo di Sadie, coperto di sangue ma senza un vagito. Dal canto suo, Sadie era contraria agli innesti anche a causa dell’influenza che John Chapman aveva su di lei. «Non dovresti  creare quei mostri. È sbagliato e contro natura». Però non disdegnava il frutto succulento degli innesti. Un giorno James glielo a aveva fatto notare e lei per tutta risposta gli aveva tirato sul naso la mela che stava mangiando. James l’aveva raccolta e se l’era finita. Buttare via una Golden, quello sì che era peccato!

Dall’autrice del grande successo La ragazza con l’orecchino di perla, Tracy Chevalier, arriva per Neri Pozza una delle novità editoriali più attese del periodo: I frutti del vento.
Un suggestivo romanzo ambientato nell’America di fine ‘800, che segue le vicende della famiglia Goodenough , “settlers” del Connecticut, ovvero coloni migranti alla ricerca di fortuna. Uomini e donne forti, grandi lavoratori della terra, in lotta contro le asperità della vita. James e Sadie lasciano la fattoria del Connecticut per trasferirsi in Ohio. Lì, la legge locale prevede che un colono possa fare sua la terra se riesce a piantarvi un frutteto di almeno 50 alberi. Agli occhi della legge, infatti, un frutteto costituisce la prova che sia seriamente intenzionato a rimanere. Nonostante la fitta foresta e le putride acque paludose, James riesce a costruire un frutteto di mele, cinque file di alberi, che diventano per lui la cosa più preziosa e la sua ragione di vita. Alle sponde della Palude Nera del fiume Portage sbarcare il lunario è difficile, il lavoro pesante e la malaria ogni anno colpisce, portandosi via qualcuno dei suoi figli. James ormai non li piange più, si dà da fare dignitosamente estirpando un albero o un frassino per far posto nella fossa. Già 5 dei suoi 10 figli giacciono sottoterra, allineati lungo il pendio al margine del bosco. Forse anche per questo motivo James ama gli alberi più di ogni altra cosa al mondo: perché durano, mentre le altre creature attraversano il mondo andandosene in fretta. Inoltre coltivare i suoi frutti è l’unico modo di sopravvivere alla durezza di quella vita: ci vuole il buon sapore delle mele per addolcire l’amarezza, avendo tutti i giorni a che fare con la natura aspra e selvaggia e una moglie rancorosa e triste. Con Sadie infatti  i rapporti sono tesi, litigare alla sera è la norma, forse perché lui è sempre stanco e lei ha sempre qualche bicchiere di troppo in corpo. Lui ha smesso di desiderarla già da molto tempo, ma in quelle sere in cui il signor Chapman – l’uomo che procura i semi per le piante a tutte le fattorie – si ferma a cena e Sadie diventa loquace e civettuola, lui  la guarda con occhi diversi. Nonostante tutte quelle gravidanze il suo corpo è ancora così florido… ma lui se ne dimentica presto, mentre la natura irrefrenabile e impetuosa di lei avrà la forza di sfasciare la famiglia. Il figlio Rob partirà quindi in giro per il mondo e arriverà fino in California, dove conoscerà Molly, una prostituta di buon cuore,  e un esportatore di piantine, che gli permetterà di andare a cercare fortuna in Inghilterra. La sorella Martha, nel frattempo, cresciuta sommessamente nel disagio, una volta scoperto di essere incinta si farà coraggio per allontanarsi da quella casa e andare a cercare il fratello.
Una storia che ci trasporta in un’altra epoca con la sua forza descrittiva ed evocativa, dandone uno spaccato vivido; I frutti del vento è un romanzo che descrive magistralmente l’asprezza della natura – anche quella umana – che sa togliere tanto, eppure, sa donarci dei frutti così dolci…

Acquista I frutti del vento con il 15% di sconto!

Share

Commenti