lunedì 29 maggio 2017

Recensione libro: “Il mio segreto” di Kathryn Hughes

5 maggio 2017 by · Commenta 

Decise di prendere la strada panoramica per ritornare alla pensione; una passeggiata tonificante sul lungomare le avrebbe colorito le guance e l’aria carica di salsedine l’avrebbe aiutata a schiarirsi le idee. In realtà si rese conto che più che camminare procedeva saltellando, quasi fosse sospesa in aria, e arrivò a casa stordita e senza fiato. Continuava a ripetersi le parole del dottore: «Mrs Roberts, sono lieto di informarla che è incinta». Dopo tre anni di patemi, falsi allarmi e cocenti delusioni, sarebbero diventati una famiglia e lei non vedeva l’ora di dirlo a Thomas.

Il tempo per gli antichi greci non era lineare, ma un cerchio in cui presente e passato si incontrano. Sembra sia così anche per la protagonista di “Il mio segreto”. Beth scopre di essere stata adottata e questa notizia può divenire la soluzione per curare il proprio figlio malato e in attesa di trapianto. Lei e il marito non sono compatibili, forse lo possono essere i genitori biologici di Beth però. Un passato segreto e nascosto si può tradurre in svolta per il presente. Ricostruire la genealogia della sua famiglia diventa la priorità per la protagonista di “Il mio segreto” e accettare la propria nuova identità risulta l’unica possibilità per curare chi ama. Il percorso di Beth si rivela doloroso e intenso oltre che indispensabile per aiutare il figlio Jack. Kathryn Hughes, già autrice affermata con il best-seller “La lettera”, ha creato un nuovo romanzo avvincente e toccante. Le scelte e cosa si sia disposti a fare per amore sono i temi centrali di “Il mio segreto”.

Acquista ora “Il mio segreto” con il 15% di sconto!

Share

Commenti