sabato 16 dicembre 2017

Recensione libro: “Ranocchio salva Tokyo” di Haruki Murakami

16 novembre 2017 by · Commenta 

Quando Katagiri rientrò nel suo appartamento, ad attenderlo c’era un ranocchio gigante. Eretto sulle zampe posteriori, superava i due metri. E aveva anche un fisico massiccio. Katagiri, alto appena uno e sessanta e mingherlino, si sentì sopraffatto dal suo aspetto imponente.
– Mi chiami Ranocchio – disse il ranocchio.

È arrivato il nuovo libro di Haruki Murakami, “Ranocchio salva Tokyo”. Il racconto è apparso per la prima volta in Giappone nel 2000 in una raccolta di sei brevi storie intitolata “Tutti i figli di Dio danzano”. Animato dalle illustrazioni di Lorenzo Ceccotti, questo racconto ora si è staccato dagli altri, prendendo vita propria. Al suo interno, l’autore di “Kafka sulla spiaggia” racconta dell’incontro stravagante tra il signor Katagiri e un enorme ranocchio, giunto fino a lui per chiedergli il suo aiuto nella battaglia contro il Gran Lombrico. Questa creatura sotterranea mostruosa ha intenzione di scatenare un terremoto, il cui epicentro si troverà esattamente sotto l’ufficio di Katagiri. L’intervento di questo bancario di mezza età, calvo e con la pancetta, sarà fondamentale, nonostante lui inizialmente non si capaciti del perché Ranocchio lo abbia scelto tra tante persone per compiere un’impresa così ardimentosa. Uomo umile e ordinario, come potrebbe riuscire a salvare Tokyo? Katagiri si trova a dover fare i conti con un’esistenza routinaria, priva di lancio e tristemente annebbiata, finché a dar forza al suo mondo è proprio l’apparizione – reale o sognante – di Ranocchio, che gli mostra quei piccoli gesti eroici e straordinari che ha compiuto nella sua vita e che lo hanno reso in qualche modo speciale. Grazie all’esempio di Katagiri, Murakami invita il lettore a combattere la passività della vita e a trovare una via d’uscita per vivere appieno e avere il coraggio di affrontare a viso aperto le incertezze, che sia attraverso una metafora o una visione. All’interno di “Ranocchio salva Tokyo” sono presenti, inoltre, degli elementi connessi alla vita del maestro del romanzo giapponese, legati in particolar modo al ricordo indiretto e discreto di Kobe, la sua città di infanzia e adolescenza, duramente colpita dal sisma del ’95.

Acquista ora “Ranocchio salva Tokyo” con il 15% di sconto!

Share

Commenti