lunedì 22 gennaio 2018

Recensione libro: “Follia maggiore” di Alessandro Robecchi

Recensione libro: “Follia maggiore” di Alessandro Robecchi

18 gennaio 2018 by · Commenta 

Il signor Serrani li aveva studiati bene, al ristorante, li aveva guardati come un bravo artigiano guarda l’apprendista imbranato, con l’aria di uno che sa giudicare gli uomini. Che ne sapevano loro? Due giovanotti – oggi si è giovanotti a lungo – tutti intenti a macinare cose da fare, insomma quella fase della vita in cui un uomo non si occupa dei rimpianti perché è impegnato a fabbricarsi quelli futuri.

Alessandro Robecchi apre il 2018 con “Follia maggiore”, il nuovo romanzo pubblicato da Sellerio. Dopo aver partecipato alla realizzazione della recente antologia della casa editrice palermitana, “Un anno in giallo”, lo scrittore riprende la serie dedicata a Carlo Monterossi, un autore televisivo che ha dato vita alla trasmissione trash “Crazy Love”, abbandonata per imbastire un programma innovativo. Accanto a lui c’è il suo amico investigatore Oscar Falcone, che lo trascina alla ricerca di Umberto Serrani, un anziano signore che ha chiuso ormai da anni con la carriera di grande finanziere per clienti potenti e danarosi, e che ora vorrebbe coltivare le sue ossessioni in santa pace. Una mattina il signor Serrani legge della morte di una donna di mezza età, abbandonata su un marciapiede di Milano, e si ritrova di colpo catapultato indietro nel tempo. La vittima, infatti, è Giulia Zerbi, una traduttrice di 59 anni… continua a leggere

Recensione libro: “La felicità arriva quando scegli di cambiare vita” di Raphaëlle Giordano

Recensione libro: “La felicità arriva quando scegli di cambiare vita” di Raphaëlle Giordano

16 gennaio 2018 by · Commenta 

Lei non avrebbe mai pensato di riuscire a perdonarlo. E neanche ad amarlo. Per tutta la sua infanzia aveva avuto pochissimi legami con lui: un rapporto quantomeno superficiale. Come padre Jean-Philippe brillava per la mancanza di coinvolgimento e lo scarso interesse che le dimostrava. Fino a che … con il tempo, a forza di abnegazione e dedizione, lui aveva saputo riconquistare il cuore della figlia. Per Romane chiunque aveva il diritto di sbagliare; l’importante era capire che bisognava cambiare.

Dopo il successo del best seller “La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola”, Raphaëlle Giordano torna con un romanzo che insegna a sconfiggere i piccoli ostacoli quotidiani per tornare a stare bene con sé stessi. Nel suo secondo libro edito da Garzanti, “La felicità arriva quando scegli di cambiare vita”, la scrittrice ricorda quanto importante sia praticare la gentilezza, fondamentale per trasformare la propria vita e trovare la strada della felicità. A trasmettere questo messaggio è la storia di Romane e Maximilien. Lei, fondatrice dell’Accademia del Sorriso, è una “life coach” che tiene corsi e conferenze su “l’iper-arroganza maschile acuta”. Il termine, di sua invenzione, indica tutti quei comportamenti, più o meno nocivi, con i quali ciascuno di noi si trova a confrontarsi nella vita di tutti i giorni, in ufficio, in strada o nel privato della propria casa. La missione di Romane è quella di ridurre il tasso di iper-arroganza in qualunque ambito… continua a leggere

Recensione libro: “Darker” di E.L. James

Recensione libro: “Darker” di E.L. James

15 gennaio 2018 by · Commenta 

Le porte si aprono e la folata di aria fredda mi riporta con i piedi per terra. Siamo sul tetto, e anche se la giornata è stata calda, si è alzato il vento. Sento Anastasia rabbrividire al mio fianco. Le metto un braccio attorno alla vita e lei si stringe a me. Sembra fragile, ma il suo corpo esile si adatta perfettamente al mio abbraccio.

Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian Grey”, il nuovo romanzo della saga creata da E. L. James, è arrivato in libreria. Si tratta, ormai, del secondo capitolo che ripercorre gli avvenimenti della trilogia originale attraverso gli occhi grigi e tempestosi più famosi della recente letteratura erotica. Il narratore racconta e ci fa rivivere, attraverso le sue sensazioni e le sue insicurezze, la complicata relazione tra lui e Anastasia Steele, svelandoci il vero Christian ed eclissando definitivamente il dominatore Mr Grey. La vicenda raccontata in questo nuovo capitolo, ormai nota anche a coloro che non hanno mai letto nessuno dei libri della saga, riprende la narrazione dall’abbandono di Anastasia, evento che colpisce profondamente il protagonista, portandolo ad un cambiamento drastico. Decide, infatti, di assecondarla e mettere da parte il suo lato dominatore per provare a stare con lei ai suoi termini… continua a leggere

Recensione libro: “Fiori sopra l’inferno” di Ilaria Tuti

Recensione libro: “Fiori sopra l’inferno” di Ilaria Tuti

11 gennaio 2018 by · Commenta 

«Forse loro vedono il mondo meglio di noi» disse, in un sussurro. «Vedono l’inferno che abbiamo sotto i piedi, mentre noi contempliamo i fiori che crescono sul terreno. Il loro passato li ha privati di un filtro che a noi invece è stato concesso. Questo non vuol dire che abbiano ragione a uccidere, o che io li giustifichi»
«E allora che cosa significa?»
«Che in un lontano passato hanno sofferto e quella sofferenza li ha trasformati in ciò che sono. Io questo non lo posso dimenticare»

È approdato in libreria il romanzo d’esordio di Ilaria Tuti: “Fiori sopra l’inferno”, un thriller emozionante edito da Longanesi. Con un’ambientazione che non fa solo da sfondo, ma spinge per essere inserita tra i protagonisti, la montagna che accoglie la storia è vivida e onnipresente nelle pagine. L’atmosfera cupa e inquietante della foresta, ovattata dalla neve che l’avvolge, permette al lettore di immergersi immediatamente nella lettura avendo la sensazione di vivere i luoghi raccontati. Tra le pozze d’acqua smeraldo che profuma di ghiaccio, tra i boschi e le pareti rocciose a strapiombo, giù nell’orrido che conduce al torrente, qualcosa si nasconde. Nelle vicinanze di Travenì, paesino immaginario delle montagne friulane, viene ritrovato il cadavere di un uomo a cui sono stati tolti gli occhi. A poca distanza, l’assassino ha preparato un fantoccio coi vestiti della vittima. Due dettagli macabri, che lasciano supporre non si tratti di un omicidio comune. A dirigere le indagini è il commissario Teresa Battaglia, una donna intelligente e sensibile, ma razionale sul lavoro, dove dimostra fermezza e talvolta eccessiva caparbietà. Ormai vicina alla pensione, in sovrappeso, piegata dalla fatica, combatte contro il diabete e i primi sintomi di un Alzheimer precoce. Di esperienza ne ha tanta alle spalle, ma stavolta si rende conto che qualcosa di diverso sta accadendo, qualcosa che potrebbe sconvolgere per sempre la sua esistenza… continua a leggere

Addio ad Aharon Appelfeld

Addio ad Aharon Appelfeld

9 gennaio 2018 by · Commenta 

Quando ero nel ghetto o in campo di concentramento – furono momenti terribili – ho incontrato delle persone che mi hanno dato un pezzo di pane, semplicemente un pezzo di pane. Ma quel tozzo di pane mi ha dato la speranza che gli uomini non sono tutte bestie e che vi è ancora luce nella storia.

Lo scrittore israeliano Aharon Appelfeld, sopravvissuto all’Olocausto, si è spento nella notte del 4 gennaio 2018 a Gerusalemme. Nato il 16 febbraio 1932 a Czernowitz, nella Bucovina del Nord, nel 1941 è stato deportato insieme al padre in un campo di concentramento in Transnistria, dal quale è riuscito a fuggire, nascondendosi per i successivi tre anni nelle foreste. Per salvarsi si è unito all’Armata Rossa e vi ha prestato servizio come cuoco. Alla fine della guerra ha raggiunto l’Italia, per potersi imbarcare a Napoli e approdare in Palestina. Insegnante di letteratura ebraica all’Università Ben Gurion del Negev a Be’er Sheva’, è diventato uno dei più importanti scrittori israeliani del XX secolo. Nei suoi numerosi romanzi, in gran parte autobiografici, ha affrontato esclusivamente il tema della Shoah e dell’Europa prima e durante la Seconda guerra mondiale. Anche se la storia è già nota, è impossibile non restare irretiti per la genuina semplicità con cui quella tragedia epocale riemerge attraverso gli occhi e le memorie di una vittima che l’ha subita da bambino… continua a leggere

Recensione libro: “La grande via” di Franco Berrino e Luigi Fontana

Recensione libro: “La grande via” di Franco Berrino e Luigi Fontana

4 gennaio 2018 by · Commenta 

Quali sono i segreti della longevità? Quali mezzi abbiamo a disposizione per mantenerci sani, creativi e felici mentre viaggiamo alla scoperta di noi stessi e delle meraviglie di questo spettacolare pianeta assieme ai nostri compagni di avventura? In quali attività potremmo investire il nostro tempo e le nostre energie per arricchirci e diventare esseri umani migliori? Sono alcune delle domande a cui cercheremo di rispondere in questo libro.

“Anno nuovo, vita nuova” è il proverbio che ogni Capodanno accompagna tutti i nostri buoni propositi, volti soprattutto alla ricerca di un modo per cambiare la nostra vita e acquisire abitudini più sane. Franco Berrino e Luigi Fontana vengono in nostro aiuto con il libro “La grande via”, un vademecum intriso di suggerimenti e idee per condurre uno stile di vita salutare. I tre grandi pilastri alla base di un’esistenza lunga, sana, felice e creativa sono l’alimentazione, il movimento e la meditazione. Partendo dal presupposto che bisognerebbe cercare di mangiare in modo corretto e non esagerato, la scelta di alimenti di qualità è fondamentale per mantenersi in linea. Per ottenere e conservare questo risultato nel tempo, Berrino e Fontana propongono varie alternative, come la restrizione calorica, il digiuno intermittente o il time restricted feeding. Un’ulteriore raccomandazione dei due autori è quella di basare l’alimentazione quotidiana su cibi di natura prevalentemente vegetale, non industrialmente raffinati… continua a leggere

Recensione libro: “Peccato originale” di Gianluigi Nuzzi

Recensione libro: “Peccato originale” di Gianluigi Nuzzi

2 gennaio 2018 by · Commenta 

Il monsignore cammina lentamente in fondo alla prima sala della Biblioteca vaticana, oltre le teche centrali, quando viene avvisato che il suo ospite sta per entrare. Rimane volutamente di spalle ancora qualche attimo per poi voltarsi appena, restando di profilo e accennando un lieve sorriso, con il capo leggermente abbassato.

Nel suo ultimo libro, “Peccato originale”, il giornalista Gianluigi Nuzzi compie una nuova inchiesta sugli scandali che hanno coinvolto il Vaticano, dal pontificato di Paolo VI fino ai giorni nostri, passando attraverso i misteri ancora irrisolti della scomparsa di Emanuela Orlandi e della morte di papa Luciani. L’autore delle indagini “Vaticano Spa”, “Sua Santità” e “Via Crucis”, ricompone i tre fili rossi che collegano e spiegano la fitta ragnatela di storie che, nel tempo, hanno suscitato interrogativi rimasti sempre senza risposta, arrivando a paralizzare ogni riforma di papa Francesco. Attraverso documenti inediti, carte riservate dell’archivio IOR e testimonianze sorprendenti, Nuzzi mette in luce una Chiesa fatta di ricatti, menzogne e segreti… continua a leggere