mercoledì 18 luglio 2018

Recensione libro: “La leggenda dell’Azteco” di Clive Cussler e Russell Blake

20 giugno 2018 by · Commenta 

Sam si stava facendo la barba in bagno quando il suo telefono squillò sul comodino. Remi si stirò e rotolò dalla sua parte per rispondere. «Pro…pronto?» disse, con voce impastata dal sonno. «Sono sorpreso che tu dorma ancora alle sette del mattino, quando c’è un tesoro da scoprire…» «Ehm…buongiorno, Lazlo» «Tra quanto tempo potete venire a trovarmi in questa orribile prigione?» «Un’ora forse. Perché? » «Oh nulla. Pensavo che foste interessati a quello che ho fatto durante la notte.» «Sarebbe a dire?» «Ho riflettuto sulla mia infelice esistenza con sincero rimorso e molta angoscia. Ah, già, e ho decifrato il manoscritto.» «Stai scherzando.» «No, sono serio. Ovviamente dovrete scoprire cosa significhi. Si parla di un tempio e di serpenti alati. Strani tizi, questi spagnoli.»

Remi e Sam Fargo, sono un’affiatata coppia di cacciatori di tesori nati dal genio di Clive Cussler e già incontrata in “L’oro di Sparta” e “L’enigma dei Maya”. Famosi per le loro scoperte, i due stanno ora intraprendendo una spedizione diretta all’isola di Baffin, nell’Arcipelago artico-canadese, luogo di ritrovamento di una drakkar, un’antica nave vichinga con a bordo ancora il suo equipaggio, colto da una tempesta di neve e morto assiderato. Una scoperta straordinaria, certo, resa unica dai reperti precolombiani trovati a bordo dell’imbarcazione che tracciano un collegamento inedito tra la civiltà vichinga e il dio tolteco Quetzalcoatl. I coniugi Fargo sono pronti ad esplorare tutto il Messico in cerca del tempio dedicato a questo dio, per verificare non solo la connessione con il popolo vichingo, ma anche l’esistenza di un preziosissimo oggetto quasi leggendario, L’occhio del cielo. La fortuna, però, non è dalla loro parte, perché qualcun altro, chissà come, è venuto a conoscenza del ritrovamento della drakkar, qualcuno che non ha l’indole dello studioso… In “La leggenda dell’Azteco” Sam e Remi, abituati alle situazioni spinose, si troveranno invischiati in una rete di furti di reperti, omicidi, rapimenti e criminali messicani; personaggi loschi di ogni genere, dunque, ognuno con un proprio interesse nell’accaparrarsi una parte del contenuto della tomba rinvenuta nel Messico centrale. Riusciranno i Fargo ad impedire che gli inestimabili manufatti finiscano al mercato nero?

Acquista ora “La leggenda dell’Azteco” con il 15% di sconto!

Share

Commenti