lunedì 19 novembre 2018

Recensione libro: “Ogni coincidenza ha un’anima” di Fabio Stassi

22 giugno 2018 by · Commenta 

Da qualche parte, conservavo una vecchia edizione della Bibbia.[…] Me l’ero portata dietro in tutti i miei traslochi, ma non avevo nessuna idea di dove fosse. La recuperai soltanto per il colore della costa e i fregi dorati. L’avevo collocata, inspiegabilmente, nel palchetto che ospitava le storie d’amore finite male, accanto a Giulietta e Romeo e a L’amore fatale di Ian McEwan. In fondo quello di Adamo e di Eva non era stato l’amore più fatale della storia, oltre che il primo?

Ritroviamo in “Ogni coincidenza ha un’anima” il più celebre abitante di via Merulana, Vincenzo Corso, detto Vince, già incontrato in “La lettrice scomparsa”. Intrappolato da vent’anni nel precariato dell’insegnamento superiore, Vince, che si è reinventato biblioterapeuta, accoglie le persone nel suo sottotetto con angolo cottura e, dopo averle ascoltate mentre raccontano di ciò che le affligge, consiglia loro il libro più adatto a lenire le loro pene. Perché se un libro può farci sentire meglio, magari può anche guarire una ferita che sembra non voler smettere di sanguinare. Un giorno anche un’affascinante sessantenne, Giovanna, chiede il suo aiuto, non per sé, ma per il fratello che per lei è stato quasi una figura paterna. Di vent’anni più grande, Fabrizio, questo il nome del fratello, è stato un esperto di lingue, collezionista di libri, docente molto stimato, ora prostrato dall’Alzheimer che l’ha fatto finire in una casa di riposo. Giovanna, devastata dal dolore per lo stato in cui versa una delle persone cui più tiene al mondo, cerca un po’ di consolazione nel trovare un significato a quelle poche parole che Fabrizio ripete costantemente, sperando che esse provengano da un romanzo di particolare significato per lui, che ne possa alleviare le pene. Sì, ma quale volume della sterminata biblioteca dello studioso appartengono quelle parole? È questo che Vince deve scoprire, improvvisandosi detective. “Ogni coincidenza ha un’anima” è un romanzo che sottolinea l’importanza e la bellezza della parola scritta, e come essa, talvolta, sia in grado di conficcarsi dentro di noi in profondità, come sa bene la lingua inglese, che per indicare il ricordare a memoria utilizza, non a caso, by heart.

Acquista ora “Ogni coincidenza ha un’anima”  con il 15% di sconto!

Share

Commenti