sabato 22 settembre 2018

Recensione libro: “Anatomia di uno scandalo” di Sarah Vaughan

11 luglio 2018 by · Commenta 

Olivia è il ritratto dell’innocenza, o quanto meno sembra più innocente di quanto ci si aspetterebbe da una giovane donna di quasi trent’anni che si è messa con un uomo sposato. Indossa un vestitino semplice, con il colletto piatto. Forse ha un po’ esagerato, eppure funziona. È abbastanza magra da sembrare quasi androgina, eterea; un corpo del tutto asessuato. I piccoli seni – brancicati e addentati, come tra poco sosterrà la pubblica accusa – sprofondati nel tessuto blu scuro; le lunghe gambe nascoste dalla sponda di legno. Non il minimo accenno ad una sessualità esplicita, tentatrice.

James Whitehouse ha una vita perfetta. È sottosegretario al ministero dell’Interno, ha una moglie splendida, Sophie, conosciuta al college e due bambini adorabili. È un uomo bello, potente, realizzato. Ma forse anche uno stupratore. Questa è l’accusa che gli viene mossa da una delle sue assistenti, Olivia. La ragazza, con cui Whitehouse avrebbe avuto una relazione, scatena un pandemonio denunciando il fatto che, dopo la loro rottura, lui avrebbe approfittato di lei dentro ad un ascensore nonostante la ragazza l’avesse implorato più volte di fermarsi. Il processo si prevede difficile per l’accusa, sostenuta da Kate, un’avvocatessa molto famosa per la sua tenacia e per l’inflessibilità, che ha già fatto la conoscenza di Whitehouse molto tempo prima…

Il sottosegretario crede di essere invincibile nella sua fortezza, persino il Primo Ministro, suo amico di vecchia data, lo spalleggia, sua moglie crede alla sua versione dei fatti, ma Whitehouse ancora non sa che, anche se è riuscito a non andare in galera per i reati commessi al college, peccatucci di gioventù come lui li considera, presto o tardi la spada inclemente della giustizia si abbatterà sulla sua testa, e Kate non intende mollare fino a che questo non accadrà.

“Anatomia di uno scandalo” è un romanzo premonitore, che ci apre gli occhi sulla convinzione di alcuni di potersi sempre mettere in salvo da una pena più che meritata, in virtù dell’appartenenza ad una ristretta cerchia d’élite alla quale tutto viene sempre condonato. Scavando sotto al potere e nel passato di personaggi apparentemente immacolati, quello che l’autrice, Sarah Vaughan, fa venire alla luce è un mondo agghiacciante, spaventoso e, in poche parole, profondamente ingiusto.

Acquista ora “Anatomia di uno scandalo” con il 15% di sconto!

Share

Commenti