domenica 09 dicembre 2018

“Becoming”: la storia di Michelle Obama

21 novembre 2018 by · Commenta 

Sono una persona normale che si è trovata a compiere un viaggio straordinario.

Esce questa settimana per Garzanti “Becoming. La mia storia”, la prima autobiografia di Michelle Obama.
In questo racconto denso e intimo, lungo quasi cinquecento pagine, la First Lady americana che ha fatto innamorare il mondo si racconta con semplicità, mostrando il proprio volto più intimo ed umano. Non risulta difficile, leggendo, identificarsi con questa narratrice in divenire. Come suggerisce il titolo, infatti, quella di Michelle non è un’autobiografia scritta a viaggio compiuto: è un racconto di trasformazioni e di cambiamenti ancora in corso, raccontato da una donna che sta continuando a porsi domande su se stessa. Non si arriva mai, dopotutto, ad essere “grandi” .

Ero il tipo di bambina a cui piace ricevere risposte concrete alle domande, che ama arrivare a capire le cose attraverso il ragionamento, anche se estenuante. Avevo una testa da avvocato e tendevo pure al dispotismo, come potrebbe testimoniare mio fratello, che spesso veniva cacciato dal nostro spazio giochi. Quando credevo di avere una buona idea, non mi piaceva sentirmi dire di no.

La piccola Michelle cresce in un appartamentino a Chicago, ascoltando la zia Robbie sgridare i suoi allievi, col loro “Pling pling pling” al pianoforte. O spendendo le ore con lo zio Southside, a mangiare pollo fritto e ascoltare Aretha, Miles e Stevie. Dopo il liceo vola a Princeton e poi ad Harvard, in quei campus decisamente “molto maschili e molto bianchi”. Diventa così avvocato e incontra Barack, che gli si presenta in un giorno di pioggia come il nuovo stagista. Seguono il dolore per la perdita del padre e poi la gioia per il matrimonio e la nascita di Malia e Sasha, gli anni da madre in carriera e quelli dell’ingresso in politica del marito, la fama, la campagna elettorale, fino alla notte dell’incredibile elezione di Barack a Presidente degli Stati Uniti.

Erano le dieci in punto quando le reti televisive presero a trasmettere foto del mio sorridente marito dichiarando che Barack Hussein Obama sarebbe diventato il quarantaquattresimo presidente degli Stati Uniti d’America. Balzammo tutti in piedi e incominciammo a urlare. Lo staff della campagna elettorale si riversò nella stanza, e così i Biden: ognuno si lanciava da un abbraccio all’altro. Era surreale. Mi sembrava di essere sospesa sopra il mio corpo e di osservare dall’alto le mie reazioni.

Becoming. La mia storia” è il racconto intimo di una donna determinata e forte, che non ha paura di mostrarsi anche nei suoi lati più vulnerabili. Non solo, è un invito a non diventare mai cinici e a continuare a credere, facendo dell’ottimismo e della fiducia il motore della propria forza.

Acquista ora “Becoming. La mia storia” con il 15% di sconto!

Share

Commenti