lunedì 25 marzo 2019

“Scavare fossati – nutrire coccodrilli”: un inedito Zerocalcare in mostra al MAXXI di Roma

17 Dicembre 2018 by · Commenta 

E allora, senza dire che è inutile tirare i sassi, perché lo sappiamo che a volte serve e non puoi fare altro anche se vorresti fare altro, a Michele direi che una sua tavola, oggi, nel nostro Paese, ha più effetto di un qualsiasi sasso.

È uscito per Bao Publishing “Scavare fossati – nutrire coccodrilli”, il catalogo della mostra del MAXXI di Roma dedicata al fumettista Zerocalcare (al secolo Michele Rech), visitabile al pubblico dal 10 novembre 2018 al 10 marzo 2019.
Il volume ricalca il formato cartonato già adottato da Bao per “Macerie Prime” ed è una raccolta preziosa dei lavori meno conosciuti dell’autore, organizzati, come il percorso dell’esposizione stessa, in quattro sezioni: Pop, Lotte e Resistenza, Non-Reportage, Tribù.
Il bacino della pop culture anni Novanta; l’attivismo politico e la rete dei centri sociali; la reinterpretazione del reportage e del giornalismo a fumetti; il punk e l’underground come brodo generativo e riferimento costante: sono queste le quattro componenti che reagiscono nell’arte di Michele Rech con un’originalità inedita. Grazie ad essi Zerocalcare si è convertito nella voce più apprezzata del comix italiano, un vero e proprio fenomeno editoriale, che, nel 2015, per poco non gli valeva l’ingresso nella cinquina del Premio Strega. Eppure – e qui sta la sua grandezza – il successo non è, per Zerocalcare, un motivo valido per staccarsi dalla controcultura.

Se non avessi dovuto pormi il problema di poter entrare a un concerto punk senza vergognarmi, di poter salutare e guardare negli occhi le stesse facce che ho visto negli ultimi diciotto anni, forse adesso sarei diventato altro, invece di questo concentrato di paranoie e contraddizioni ma anche di paletti che ho cercato di non tradire mai.

Questo volume raccoglie locandine di eventi e copertine di dischi sconosciuti al pubblico, quattro storie inedite a fumetti, un testo di Zerocalcare sul punk, gli interventi critici di Claudio Calia, Francesca Romana Elisei, Oscar Glioti e Loredana Lipperini e una preziosa cronologia di Glioti che ricostruisce diciott’anni della sua attività artistica.
Scavare fossati – nutrire coccodrilli” è uno strumento eccelso per comprendere a fondo la personalità frastagliata e ricchissima dell’autore de “La profezia dell’Armadillo”, che ha fatto dell’impegno politico e dell’autoironia le chiavi della propria poetica.

Acquista ora “Scavare fossati – nutrire coccodrilli” con il 15% di sconto!

Share

Commenti