sabato 20 luglio 2019

“Dove un’ombra sconsolata mi cerca” di Andrea Molesini: un romanzo di formazione ambientato nella laguna veneta del ’43

17 Aprile 2019 by · Commenta 

Per mio padre il passato il presente e il futuro erano una cosa seria, per la mamma invece erano una sola polpetta, saporita magari, ma senza alcun senso, lei l’orologio non ce l’aveva, perché l’ora l’annusava, come ogni altra cosa.

Dove un’ombra sconsolata mi cerca” è il nuovo romanzo di Andrea Molesini per la collana “La Memoria” di Sellerio. L’autore veneziano, che nel 2011 si era aggiudicato il Campiello con “Non tutti i bastardi sono di Vienna”, torna su alcuni temi del primo romanzo – l’adolescenza, la guerra, la lealtà, il tradimento – riconfermandosi come una delle più sensibili e intense voci della nostra letteratura nazionale.

Guido non ha ancora compiuto tredici anni nel 1943. Sua madre è morta da poco e suo padre, “il comandante”, è ora a capo di uno sconquassato manipolo di contrabbandieri e di antifascisti, che si raduna alla “casa delle chiuse” nella laguna veneziana. Non potendo più andare a scuola per via della guerra, Guido passa le giornate in barca con Scola, il ripetente grande e grosso della sua vecchia classe, quello che il maestro diceva c’avesse le rape in testa. A Guido Scola piace: perché sa remare e sa pescare, perché gli racconta delle donne e della vita, e soprattutto perché lo ascolta avido mentre lui gli legge a voce alta “Guerra e pace”. Finché, un giorno, Sussurro – la vecchia zingara che nel manipolano tutti ascoltano e rispettano – propone ai due ragazzi di fare da staffetta, portando in barca alcuni messaggi da un’isola all’altra della laguna. Quando accettano, né Guido né Scola immaginano a cosa questo li condurrà.

« Contrabbando, ragazzo, sai cosa vuol dire contrabbando? ».
« Vendere cose senza pagare il dazio ».
« Ci sono tanti tipi di dazio, e qualche volta pagar dazio significa rimetterci la pelle », la vecchia fece una nuvola di fumo bianco più grande delle altre. « C’è la guerra, e in guerra si muore ».
« Se devo rischiare la vita voglio sapere perché ».
Queste parole mi uscirono di bocca senza che ne fossi del tutto cosciente. Però mi resi conto, all’istante, che erano le prime parole da adulto che pronunciavo.

“Dove un’ombra sconsolata mi cerca” di Andrea Molesini è un grande romanzo, in cui lirismo e introspezione poggiano su una struttura narrativa perfettamente architettata, capace di restituire con vigore una pagina decisiva della storia italiana del Novecento. Senza dubbio, una lettura da non perdere.

Acquista ora “Dove un’ombra sconsolata mi cerca” di Andrea Molesini. Approfittando della promo “50 anni in blu” di Sellerio, potrai godere del 25% di sconto!

Commenti