giovedì 23 maggio 2019

“Dancing Paradiso” di Stefano Benni: un racconto polifonico in versi

14 Maggio 2019 by · Commenta 

Certi angeli non sanno raccontar storie
Sempre uguale è il loro paradiso
Non li sorprende allegria o paura
Senza parole e alfabeto, prigionieri
Di un pensiero senza dubbio e dismisura

Oggi su paperback.it parliamo di “Dancing Paradiso”, l’ultimo libro di Stefano Benni edito da Feltrinelli e da poco disponibile nelle librerie.
In “Dancing Paradiso” Benni, il famoso autore di “Bar Sport” e “Margherita Dolcevita”, ritorna alla narrazione in versi per raccontare cinque creature della notte che si ritrovano al Dancing Paradiso, locale notturno di una diabolica metropoli.
Conosciamo così Amina, giovane profuga che lavora come barista nel locale e che ha perso la madre oltrepassando il confine; Elvis, hacker obeso che non esce di casa da sei anni; Lady, raffinata poetessa con manie di suicidio e problemi di alcolismo, e infine Stan il pianista Triste, un musicista che sta preparando l’ultimo concerto per il suo amico Bill, batterista a cui mancano pochi giorni di vita.
A unire le cinque voci troviamo un sesto personaggio, l’angelo angelica, essere ultraterreno caduto dal cielo e dalle ali sporche che tenterà di unire le storie di Amina, Lady, Elvis, Stan e Bill in uno show musicale, creando così un racconto polifonico che possa portare speranza a chi pensa di averla persa per sempre.

Se puoi farlo provaci
Questa è la tua occasione
Sali sul palco e canta
Balla racconta danza
Non è uno show qualunque

“Dancing Paradiso” è il canto delle paure e delle ossessioni del nostro tempo, senza però dimenticare che, in mezzo a tanto dolore e disperazione, c’è sempre un piccolo barlume di speranza.

Acquista “Dancing Paradiso” di Stefano Benni con il 15% di sconto!

Commenti