sabato 24 agosto 2019

“Persone normali”: il nuovo romanzo di Sally Rooney, la voce dei millenials

22 Maggio 2019 by · Commenta 

A scuola, lui e Marianne fanno finta di non conoscersi. Gli altri sanno che Marianne vive nella villa bianca con il vialetto e che la madre di Connell è una donna delle pulizie, ma nessuno è a conoscenza del nesso peculiare tra questi due dati di fatto.

Su paperback.it parliamo di “Persone normali”, il nuovo romanzo di Sally Rooney uscito da pochissimo in libreria per Einaudi.
Con questo romanzo Rooney, classe 1991, è diventata la più giovane vincitrice di sempre del Costa Novel Award, oltre ad aver guadagnato la prima posizione nella classifica del Sunday Times.

Anche qui, come nel precedente “Parlarne tra amici”, vengono indagate le relazioni e le nevrosi della Generazione Y: è il 2011, Connell e Marianne sono due liceali di Sligo, città dell’Irlanda occidentale, hanno entrambi un’intelligenza fuori dal comune e sono attratti l’uno dall’altra, ma tengono la loro relazione segreta.
Il perché è presto detto: Connell è sportivo, bello ed è uno dei ragazzi più popolari della scuola, Marianne è invece emarginata da tutti, legge da sola durante la pausa pranzo e risponde male ai professori, consapevole che nulla può scalfire il suo altissimo rendimento scolastico.
La situazione si ribalta però quando entrambi si iscrivono al Trinity College e Marianne con il suo spirito ribelle entra a far parte dell’élite universitaria, mentre Connell non ha la stessa popolarità che aveva al liceo.

In “Persone normali” Rooney non racconta però soltanto una storia d’amore travagliata condita dai problemi e dalle ansie dei giovani di oggi, ma affronta il tema del potere e della divisione delle classi sociali: mentre Marianne fa parte di una famiglia molto ricca, Connell è invece il figlio della donna delle pulizie che lavora per la famiglia di Marianne.

[…] Tutti, invece, devono fingere di non accorgersi che le loro vite sociali sono ordinate gerarchicamente, con alcune persone in cima, alcune che sgomitano a livello intermedio e altre più in basso.

I due ragazzi negli anni continueranno a separarsi per poi riavvicinarsi, perché è questo il fulcro del romanzo: nella vita, nonostante le pressioni sociali, nonostante i giochi di potere, abbiamo bisogno di relazioni autentiche e vere, perché sono anche gli incontri con gli altri a determinare quello che siamo.
“Persone normali” di Sally Rooney coglie perfettamente lo spirito dei nostri tempi, un romanzo non scontato sulla tenerezza e i sentimenti, che racconta cosa vuol dire essere giovani oggi.

Acquista “Persone normali” con il 15% sconto!

Commenti