lunedì 11 novembre 2019

“Oltre ogni ragionevole dubbio”: l’affascinante legal thriller di Francesco Caringella

26 Giugno 2019 by · Commenta 

Oltre ogni ragionevole dubbio

L’orologio a muro segnava le 10.31 quando il rumore della porta che si chiudeva sporcò l’aria. Seguì un silenzio strano, definitivo. Al centro della stanza con le pareti scrostate, un tavolo di legno scuro circondato da otto sedie di pelle nera tutte uguali. Aspettavano quattro uomini e quattro donne. La Corte d’Assise.

Paperback.it si tinge ancora una volta di giallo! Oggi andiamo a parlare di “Oltre ogni ragionevole dubbio”, libro pubblicato da Mondadori nella collana “Il giallo Mondadori” e da poco disponibile nelle librerie.

Francesco Caringella, l’autore di “Oltre ogni ragionevole dubbio”, è presidente di Sezione del Consiglio di Stato, oltre ad essere stato commissario di polizia e magistrato penale a Milano durante l’inchiesta Mani Pulite. Con Mondadori ha pubblicato tra gli altri, “10 lezioni sulla giustizia per cittadini curiosi e perplessi”, e “La corruzione spiegata ai ragazzi che hanno a cuore il futuro del loro paese”. Per Newton Compton ha invece pubblicato “Non sono un assassino”, da cui è stato tratto l’omonimo film con Riccardo Scamarcio.

Virginia della Valle è una donna che ha sacrificato tutta la vita alla Legge, e ora, nel suo ruolo di presidente della Corte d’Assise, si trova davanti ad un caso molto complicato: Michele De Benedictis, imprenditore edile cinquantacinquenne, è scomparso misteriosamente durante una fredda mattina di gennaio. La scomparsa è stata denunciata dalla giovane moglie trentenne, Antonella Altavilla, in seguito nei conti correnti di De Benedictis sono iniziati ad apparire degli strani movimenti, ma soprattutto tutti i conti correnti hanno un unico beneficiario: la moglie Antonella. Inutile dire che la moglie è presto diventata la sospettata numero uno, durante le indagini si è inoltre scoperto che questa ha una storia con Giulio Maselli, giovane musicista senza fissa occupazione. I due in seguito alle indagini vengono arrestati con la duplice accusa di concorso in omicidio premeditato e occultamento o distruzione di cadavere; prima si accusano a vicenda per poi scagionarsi, continuando sempre a cambiare versione e facendo diventare il processo un processo mediatico. Virginia si trova ora a decidere sul destino di Antonella e Giulio: sono soltanto due amanti innocenti o dei freddi e calcolatori assassini? Dall’alto della sua grande esperienza sa quanto il suo sia un compito delicato e difficile, questo processo riporta alla sua mente un altro grande processo del suo passato, una sentenza sbagliata che non è mai riuscita a perdonarsi e che l’ha cambiata profondamente. Non sarà però da sola nella decisione, con lei ci sono le altre persone che formano la Corte d’Assise, diverse per età, cultura, vita.

Il morto sparito, la donna assassina, gli imputati enigmatici, la giuria complessa: quattro anomalie, quattro spessi strati di roccia apparentemente indistruttibili che si aggiungevano alle vertigini già immancabili in ogni Corte d’Assise.

Che fine ha fatto Michele De Benedictis? E soprattutto i due amanti saranno giudicati colpevoli o verranno assolti? Per scoprirlo dovrete leggere “Oltre ogni ragionevole dubbio” di Francesco Caringella, affascinante legal thriller dall’intricato meccanismo degno del grande classico “La parola ai giurati”.

Acquista “Oltre ogni ragionevole dubbio” con il 15% di sconto!

Commenti