domenica 18 agosto 2019

“Il confine”: l’ultimo capitolo della Trilogia del cartello di Don Winslow

15 Luglio 2019 by · Commenta 

Il confine - Don Winslow

Ora Keller è di nuovo in guerra. Contro la propria gente: la Dea, il senato americano, i cartelli della droga messicani, persino il presidente degli Stati Uniti. E sono tutti la stessa cosa, la stessa entità. Ogni confine che pensava esistesse è stato superato.

Il confine”, l’ultimo romanzo di Don Winslow che ha come protagonista l’agente della Dea Art Keller, è stato recentemente pubblicato da Einaudi nella collana Stile Libero Big. Einaudi aveva già pubblicato “Il potere del cane” e “Il cartello”, i due titoli precedenti a “Il confine” che compongono quella che è stata chiamata “La trilogia del cartello”, trilogia che ha come protagonista l’agente della Dea per metà americano e per metà messicano.

Art Keller ha dedicato tutta la vita alla lotta del narcotraffico messicano, una vera e propria guerra, ma forse la sua più grande ossessione è stata sempre quella di vendicarsi di Adàn Barrera, «il signore dei cieli», il re del narcotraffico che ha brutalmente ucciso il suo collega Hernie Hidalgo.
Nella giungla del Guatemala Art Keller ha l’occasione di vendicarsi di Barrera durante un’operazione segreta, ma il narcotrafficante che anni prima era evaso da un carcere di massima sicurezza in Messico sembra scomparso nel nulla e  non si riesce a capire se sia morto o meno.
Mentre continuano ad apparire cartelli con scritto «Adàn vive» Keller, se prima era certo che una volta tolto di mezzo Barrera avrebbe trovato la serenità, adesso si deve totalmente ricredere: la nuova generazione di narcotrafficanti, i Los Hijos, è pronta a prendere il posto di Adàn, e sono ancora più terribili, sanguinari e senza pietà del loro predecessore. Ma soprattutto, decidendo di riprendere la guerra al narcotraffico nelle vesti di direttore della Dea, Art farà un inquietante scoperta: il confine che divide Stati Uniti e Messico ormai non esiste più, i narcotrafficanti sono riusciti a infiltrarsi negli USA e ormai nessun posto è sicuro per lui.

Art Keller ha trascorso la maggior parte della sua vita combattendo una guerra dall’altro lato del confine, e ora è tornato a casa. Ma la guerra lo ha seguito.

“Il confine” di Don Winslow non è soltanto un capolavoro del genere crime, ma è anche un romanzo di critica sociale che, grazie a personaggi irresistibili, racconta l’America di oggi e denuncia i crimini del narcotraffico.

Acquista “Il confine” con il 15% di sconto!

Commenti