domenica 13 ottobre 2019

“Il pittore di anime”: Ildefonso Falcones ci porta nella Barcellona dei primi anni del Novecento

20 Settembre 2019 by · Commenta 

Il pittore di anime - Ildefonso Falcones

Dalmau non tardò a individuare. In prima fila, davanti a tutte, con lo sguardo di sfida, come se quello potesse bastare a fermare il tram della linea di Gràcia che si avvicinava. Dalmau sorrise. Cosa non avrebbero ottenuto, con quello sguardo… Montserrat, sua sorella minore, ed Emma, la sua fidanzata, erano inseparabili, unite nella sventura e nella lotta operaia.

Oggi parliamo di “Il pittore di anime” di Ildefonso Falcones, autore del bestseller “La cattedrale del mare”. Con “Il pittore di anime”, edito da Longanesi e da poco disponibile nelle librerie, Falcones ci trasporta nella Barcellona del primo ‘900.

1901, Barcellona. La città è divisa in due: da una parte le classi più umili con i loro edifici fatiscenti, dall’altra i ricchi borghesi e gli aristocratici con i loro lussuosi grandi viali appena costruiti nello stile di tendenza di quegli anni, il Modernismo.

Le grida di centinaia di donne e bambini echeggiavano nei vicoli del centro storico. «Sciopero!» «Sbarrare le porte!» «Fermate le macchine!» «Abbassate le saracinesche!»

Questa divisione si trova anche nel cuore di Dalmau Sala, giovane pittore e ceramista figlio di un anarchico giustiziato dalle autorità: da una parte ci sono i suoi affetti legati alla lotta operaia, come la sua famiglia e la fidanzata Emma, dall’altra l’ammirazione e il rispetto per Manuel Bello, suo mentore nella fabbrica di ceramiche e ricco borghese dalla incrollabile fede cattolica. Dopo essersi separati a causa di un tragico evento, Dalmau e Emma si ritroveranno durante gli eventi della settimana tragica – una serie di sanguinose manifestazioni contro l’esercito organizzate della classe operaia di Barcellona – scoprendo che il destino per loro ha forse in serbo una fine diversa da quella che si aspettavano.

“Il pittore di anime” è uno splendido affresco della Barcellona del primo ‘900  in cui passione per l’arte, vendette personali, rivolte sociali e amori si mescolano insieme raccontando una città capace di ribellarsi alla tradizione. Un intreccio perfetto quello costruito da Falcones, che si dimostra ancora una volta maestro nel creare personaggi indimenticabili sullo sfondo della Storia.

Acquista “Il pittore di anime” con il 15% di sconto!

Commenti