domenica 13 ottobre 2019

“Il lupo nell’abbazia”: un enigma della camera chiusa ambientato all’interno di un’ abbazia benedettina

23 Settembre 2019 by · Commenta 

Il lupo nell'abbazia - Marcello Simoni

Walfrido, così terrorizzato da non riuscire a proferir parola, si limitò a sollevare i palmi. Che alla luce della lanterna si rivelarono rossi di sangue. «Ti sei ferito?» intervenne Adamantius. Per tutta risposta, l’amico puntò lo sguardo verso il basso, su ciò che a prima vista pareva un grosso fagotto abbandonato in un angolo. Un fagotto da cui spuntava un volto ancora più bianco dei fiocchi di neve che, proprio in quel momento, iniziavano a cadere in piccoli turbini dal cielo.

Marcello Simoni, lo scrittore italiano di thriller storici più venduto al mondo e autore del bestseller “Il mercante di libri maledetti”, ci regala un nuovo giallo storico con “Il lupo nell’abbazia”, libro edito da Mondadori per la collana “Il giallo Mondadori” e da poco disponibile in tutte le librerie.

832 d.C. Nell’abbazia benedettina di Fulda, nella regione dell’Assia, trova riparo il contingente armato dell’imperatore Ludovico il Pio, sorpreso da una violenta bufera di neve. Il contingente è bloccato: le vie che collegano Magonza a Erfurt non possono essere percorse a causa della neve e i boschi nei dintorni sono troppo pericolosi. L’abate Rabano ha offerto ospitalità incondizionata al gruppo di militari, ma durante la loro permanenza nell’abbazia una serie di terribili eventi sconvolge la vita dei monaci. Iniziano infatti a circolare strane voci: qualcuno dice che tra le mura dell’abbazia si nasconde un lupo, o addirittura un licantropo. Tutto nasce dal ritrovamento, appena fuori dalle mura, del cadavere di un monaco, orrendamente sfigurato da ferite simili a quelle inferte da una pericolosa belva.

«La ferita non lascia dubbi: è stata opera di una fiera. Ma non una comune fiera, come già ti confidai, bensì una creatura mezza uomo e mezza bestia. Un frutto contro natura generato dalla magia delle Parche.»

Il giovane monaco Adamantius, uno fra i maggiori miniaturisti della cristianità, inizia a indagare sul brutale omicidio, prima per saziare la sua curiosità, ma poi si troverà costretto a risolvere il caso per salvare la sua vita e quella dei suoi compagni.

In “Il lupo nell’abbazia” Marcello Simoni crea sullo sfondo di una delle epoche più affascinati della Storia un enigma della camera chiusa ingegnato alla perfezione, mescolando verità e finzione in maniera magistrale.

Acquista “Il lupo nell’abbazia” con il 15% di sconto!

Commenti