venerdì 06 dicembre 2019

“L’estate dell’incanto”: la fragilità incorruttibile del ricordo raccontata da Francesco Carofiglio

25 Settembre 2019 by · Commenta 

L'estate dell'incanto - Francesco Carofiglio

È successo d’estate, molti anni fa. Tra le nebbie che affollano, adesso, i miei pensieri di vecchia, una luce rischiara una piccola porzione di mondo. Chiudo gli occhi e rivedo, intatta, la bellezza radiosa della campagna. Riesco a distinguere ogni dettaglio, nel fremito delle ciglia, colpite dai raggi obliqui del mattino. Avevo dieci anni, e il mondo stava per affondare nell’abisso. Ma per me era solo estate e campagna. La più bella estate della mia vita.

L’estate dell’incanto” è l’ultimo romanzo edito da Piemme di Francesco Carofiglio, architetto, regista e scrittore già autore, tra i tanti, di “La casa nel bosco” e “Una specie di felicità”. In “L’estate dell’incanto” Carofiglio, attraverso i ricordi di un’anziana signora, racconta l’ultima estate prima della perdita dell’innocenza.

Miranda, anziana novantenne, ricorda l’estate del 1939, quella dei suoi dieci anni. Il mondo a quel tempo era sull’orlo di un abisso, ma Miranda, partita insieme alla madre da Firenze per raggiungere sui colli pistoiesi Villa Ada, la casa di suo nonno paterno, il marchese Ugo Soderini, era totalmente ignara della situazione. Presto la cascina della villa e il bosco misterioso che la circonda diventano per Miranda lo scenario di mille avventure vissute insieme a Lapo, il figlio del fattore, tra scorribande in bicicletta, pericolose scoperte e il primo innocente bacio. Nel bosco misterioso Ada vede o crede di vedere, grazie alla sua fantasia di bambina, strane creature parlanti, e tutto in quell’estate sembra illuminato da una luce magica, anche i quadri in cui il bosco misterioso compare sempre dipinti dal nonno, rinchiuso tutti i giorni nel suo laboratorio che nessuno può visitare.

Ogni casa ha un segreto. Ogni famiglia ha un segreto. Ripensando a quell’estate, mi sono chiesta se quello che accade fu la semplice, necessaria, sequenza degli eventi.

In “L’estate dell’incanto” la novantenne Miranda ritorna come per magia ad una giovinezza improvvisa, raccontando la fragilità incorruttibile del ricordo e lo sguardo innocente di chi può essere ancora salvato.

Acquista “L’estate dell’incanto” con il 15% di sconto!

Commenti