domenica 13 ottobre 2019

Peccati immortali: il giallo che racconta Roma e l’Italia di oggi

27 Settembre 2019 by · Commenta 

Peccati immortali - Aldo Cazzullo, Fabrizio Roncone

Di scatto infilò il telefonino sotto la tonaca. L’avrebbe aperto ed esaminato, con calma, più tardi. Conoscendo il cardinale, era preparata al peggio. Ma quello che avrebbe visto da lì a poco era più nero dell’abisso più fondo che potesse immaginare.

È uscito da poco per Mondadori “Peccati immortali”, romanzo giallo scritto dagli inviati speciali del “Corriere della sera” Aldo Cazzullo, già autore di “La mia anima è ovunque tu sia”, e Fabrizio Roncone, autore di “La paura ti trova”.

“Peccati immortali” è ambientato a Roma, in un futuro molto vicino. Salvini non è più al governo perché un barcone pieno di migranti è affondato davanti ad un porto chiuso, e ora a governare ci sono il Pd insieme al Popolo dell’Onestà. Il premier di questa nuova coalizione di governo è però molto debole e il nuovo ministro dell’Interno vorrebbe approfittarne per avere sempre più potere, un omicidio inoltre potrebbe compromettere per sempre l’immagine del leader emergente del Popolo dell’Onestà: il cardinale Michelagelo Aldovrandi, un conservatore che si è conquistato la fiducia del Papa, viene trovato morto in circostanze misteriose.

Se vi eravate già affezionati al personaggio di Michelangelo Aldovrandi, è un peccato, perché era suo il corpo ritrovato a Porta Sant’Anna, steso sul sedile posteriore dell’Audi nera. Mani accorte avevano avuto la delicatezza di lasciarlo pochi metri oltre l’invisibile confine di Stato, in modo da sottrarre il caso alla giustizia italiana.

Remedios, la suora che accudiva il cardinale, trova dentro alla giacca del defunto un telefonino con quattro foto. E sono proprio queste foto, per uno strano dettaglio, a compromettere non solo il leader emergente del Popolo dell’Onestà, ma anche il governo e il Vaticano. Il telefonino viene immediatamente sottratto alla suora, per ritrovarlo a Remedios non resta che allearsi con Leone di Castro, ex spia chiamata Gricia per la sua voracità, mentre gendarmi del Papa, vecchi senatori, servizi segreti e killer sono disposti ad uccidere per impossessarsi delle foto incriminanti.

Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone ci portano nei bassifondi e nelle stanze del potere della capitale e, tra personaggi reali e immaginari coinvolti in colpi di scena, farse, situazioni grottesche, drammi e delitti, ci consegnano il ritratto del nostro tempo e del nostro Paese.

Acquista “Peccati immortali” con il 15% di sconto!

Commenti