domenica 08 dicembre 2019

Il colibrì: una storia di sopravvivenza

29 Novembre 2019 by · Commenta 

Il quartiere Trieste di Roma è, si può ben dire, un centro di questa storia dai molti centri. È un quartiere che ha sempre oscillato tra l’eleganza e la decadenza, tra il lusso e la mediocrità, tra il privilegio e l’ordinarietà e per adesso tanto basti: inutile descriverlo oltre, perché una sua descrizione potrebbe risultare, noiosa all’inizio della storia, addirittura controproducente. Del resto la migliore descrizione che si può dare di qualunque posto è raccontare cosa vi succede, e qui sta per succedere qualcosa di importante.

“Il colibrì”, edito da La nave di Teseo, è il nuovo romanzo di Sandro Veronesi, precedentemente autore di “XY” e “Caos Calmo”.
Il protagonista è Marco, un oftalmologo che, da ragazzino, veniva chiamato “colibrì “ dalla madre, per via della sua corporatura e della sua altezza, di molto inferiori alla media, un divario che recupererà grazie ad una cura a base di ormoni. Marco si trova, da un giorno all’altro, ad affrontare una serie di disgrazie, lo psicologo che segue Marina, sua moglie, gli comunica una notizia che stravolgerà la serenità delle sue giornate: sua moglie chiede il divorzio ed è già incinta di un altro uomo.
Le disgrazie si susseguono in continuazione tra lutti terribili e malattie, amori difficili e amicizie inaspettate. A queste situazioni Marco reagisce mostrando grande resilienza, riuscendo ad essere sempre fedele a se stesso e ai suoi valori, fino al tragico epilogo delle sue vicende.

In realtà io sono così, sono sempre stato così, fin da ragazzo: sono cambiato veramente poco e nessuno lo sa meglio di te. Ho una visione eroica della vita? Devo sempre concepire me stesso come un eroe? Può darsi, ma è sempre stato così, non c’è nulla di nuovo. Non c’è mai nulla di nuovo, in me, semmai è questo che mi si può rinfacciare. Sei noioso, Marco. Questo potevi dirmi. Anche se poi le cose cambiano così brutalmente da sole che il privilegio di vivere una vita veramente noiosa io non l’ho mai avuto. Ora per esempio devo riconsiderare un lungo pezzo di vita, devo riconcepirlo da capo alla luce di quello che per tutti questi anni, fino a ieri, non mi avevi mai detto.

“Il colibrì” è la storia di un uomo che riesce ad essere sempre coerente con se stesso e ad affrontare le difficoltà della vita con forza e sicurezza senza mai venire meno alla propria indole.

Acquista “Il colibrì” con il 15% di sconto!

Commenti