domenica 08 dicembre 2019

La forza di essere migliori: la necessità di un ritorno alle radici

2 Dicembre 2019 by · Commenta 

Guardatevi attorno: tutti vivono, solo alcuni esistono. Vivono, ma non esistono, perché in-sistono, perchè cioè si collocano dentro, dentro la catena, alimentare e di altro tipo, della vita. Alcuni, invece, e-sistono, hanno il coraggio di collocarsi fuori, di esistere nel senso radicale del termine indicato dalla filologia. E così vanno alla ricerca della forza di essere migliori.
In questo mondo tutti vogliono essere i migliori, ben pochi, invece, si curano di essere semplicemente e autenticamente migliori: cioè di lavorare su di sé, individuare i propri vizi, estirparli, far fiorire le virtù e cos’ non limitarsi a vivere ma iniziare a esistere.

Vito Mancuso, autore di “Il bisogno di pensare”, “Il coraggio di essere liberi” e “L’ anima e il suo destino”, torna in libreria con “La forza di essere migliori”, edito da Garzanti.

In questo saggio l’autore critica i modelli della società contemporanea, colpevole di mettere la pratica del consumo e il “culto” degli oggetti, al centro della vita di ogni giorno, a scapito della cultura e della partecipazione sociale e politica. Mancuso ci guida in un viaggio attraverso le quattro virtù cardinali, offrendoci una prospettiva volta a riscoprire le nostre radici, che affondano nei lasciti della cultura classica e nella tradizione cristiana.

Superare se stesso: si tratta di un’affermazione molto importante perché fa intravedere la peculiarità essenziale della temperanza, la quale nella sua essenza consiste a mio avviso nell’esercizio del libero arbitrio. Argomenterò in seguito questa mia affermazione: già fin d’ora però anticipo che si può superare se stessi solo a condizione di assumere un certo distacco da sé o da una parte di sé, il che avviene precisamente ricorrendo a quella discussa facoltà umana detta libero arbitrio.

Viviamo indubbiamente nella società del consumo, i momenti di convivialità e partecipazione sociale sono sempre più sostituiti da pratiche volte al consumo di qualcosa: film, vestiti, alimenti; sfruttiamo le risorse del pianeta, inquinando e mettendo a repentaglio la nostra stessa sopravvivenza in nome della produzione che non conosce limiti. In questo contesto Mancuso ci mostra come la crescita spirituale e la riscoperta dell’etica siano, ormai, necessità non rimandabili.

Acquista “La forza di essere migliori” con il 15% di sconto!

Commenti