giovedì 19 gennaio 2017

Life and death

Life and death

14 gennaio 2016 by · Commenta 

Di alcune cose potevo essere certo. Prima di tutto, Edythe era un vampiro. Secondo, una parte di lei mi vedeva come una preda. Ma in fondo, niente di tutto ciò aveva importanza. Quel che contava era che ero innamorato di lei, più di quanto avrei mai creduto possibile. Lei era tutto ciò che desideravo, l’unica cosa che avrei mai voluto.

A dieci anni dalla pubblicazione del suo primo volume della saga Twilight, il romanzo che ha appassionato ed entusiasmato milioni di lettori di tutto il mondo, Stephanie Meyer torna sugli scaffali delle librerie con Life and death, edito Fazi. Le pagine di questo suo nuovo lavoro ci riportano nella piccola e piovosa città di Forks, scenario della travolgente storia d’amore tra la vampira Edythe Cullen e l’umano Beau Swan. Non è una semplice attrazione…Continua a leggere

Cose fragili

Cose fragili

27 agosto 2014 by · Commenta 

«La mia storia di fantasmi è questa.
Avevo quindici anni.
Abitavamo in una casa nuova, costruita nel giardino della nostra casa vecchia. Mi mancava ancora la casa vecchia, che era un’antica e maestosa dimora. Noi ne occupavamo la metà. Le persone che vivevano nell’altra metà avevano venduto la loro parte a un’impresa immobiliare, e così mio padre aveva venduto a quell’impresa anche la nostra casa.
Eravamo nel Sussex, in una città attraversata dal meridiano zero. Abitavo nell’Emisfero Orientale, e andavo a scuola nell’Emisfero Occidentale.
La casa vecchia conteneva un vero tesoro di cose strane: pezzetti di marmo luccicante e ampolle di vetro piene di mercurio, porte che si aprivano su mura di mattoni; giocattoli misteriosi; cose antiche e cose dimenticate.»

Neil Gaiman non si smentisce mai. Ognuno dei suoi racconti spalanca un mondo meraviglioso e oscuro, incantato ma allo stesso tempo sempre vagamente inquietante, abitato di venature di dubbio, di attesa e di mistero: è esattamente questo ciò che succede anche in Cose fragili, ultima fatica dell’autore britannico appena pubblicata in Italia da Mondadori.
Nei racconti e nelle “storie in versi” presenti in questa raccolta… continua a leggere

I diari degli Angeli

I diari degli Angeli

15 luglio 2014 by · Commenta 

«Tutti gli angeli erano raccolti in gruppetti sul prato all’esterno del grande palazzo. Si stringevano l’un l’altro, abbracciandosi. Alcuni singhiozzavano. Erano spaventati. Gahan atterrò accanto ai suoi amici Kalla e Tonis che lo accolsero con gioia, sollevati nel rivederlo.
“Che cosa sta succedendo?” chiese, preoccupato.
“Vorremmo saperlo anche noi,” disse Kalla, “sembra qualcosa di grave e spaventoso, problemi tra Jehovah e Lucifero. Si parla di una divisione.”
Gahan aggrottò la fronte: “Ma sono amici da un’eternità! Non può esserci conflitto tra loro! Non dovresti dare retta ai pettegolezzi, Kalla! Vedrai che faranno pace come al solito”
La prospettiva di una divisione degli angeli era terrificante. Inimmaginabile. Mai era accaduta una cosa simile.»

John Peter Sloan è il docente che, grazie al metodo per l’apprendimento dell’inglese presentato nel suo celebre manuale Instant English, è diventato famoso in tutta Italia, guadagnandosi sul campo la fama di didatta straordinariamente originale e creativo, capace di insegnare la propria lingua al pubblico italiano in modo insieme efficace, rapido e divertente.
Oltre ad essere un insegnante fuori dal comune, però, Sloan è anche uno scrittore, e la sua prima fatica letteraria, I diari degli Angeli, arriva oggi in libreria grazie all’editore Feltrinelli. Nelle pagine del suo romanzo di esordio, Sloan racconta una storia onirica, sospesa tra il fantasy e la commedia, muovendosi con grande sicurezza in un panorama abitato da diavoli innamorati e paradisi perduti… continua a leggere

Half bad

Half bad

26 marzo 2014 by · Commenta 

«Annalise ha lunghi capelli biondi che sulle sue spalle luccicano come cioccolato bianco. Ha occhi azzurri e lunghe sopracciglia chiare. Sorride molto, rivelando denti bianchi e dritti. Le mani sono pulite in modo assurdo, la pelle è color miele e le unghie delle dita luccicano. La sua camicetta di scuola sembra freschissima, come se l’avessero stirata solo un minuto prima. Perfino la giacca della scuola le sta bene. Annalise viene da una famiglia di Incanti Bianchi che non hanno mescolato il loro sangue con profani e il cui unico collegamento con i Neri risiede nei suoi antenati che hanno ucciso o che sono stati uccisi da loro.
So bene che devo stare alla larga da Annalise.»

Il romanzo Half bad (Rizzoli) di Sally Green si apre con una citazione tratta dall’Amleto di William Shakespeare: «Non c’è nulla di buono o di cattivo, al mondo, che il pensarlo in un certo modo non lo renda subito tale», e poche parole saprebbero descrivere con altrettanta precisione il dramma vissuto dal protagonista di questo romanzo, Nathan, una creatura eternamente sospesa tra il bene e il male condannata però a incarnare, agli occhi del mondo, il nero più nero che possa esistere.
Nel mondo fantastico e terribile di Nathan, infatti, Magia Bianca e Magia Nera si combattono da sempre. La loro lotta è una lotta per la vita, ma le due parti in causa non sono sempre così facili da distinguere, e il loro mescolarsi fa nascere inquietanti zone grigie: Nathan si trova suo malgrado a vivere in una di queste… continua a leggere

Il battito delle sue ali

Il battito delle sue ali

26 marzo 2014 by · Commenta 

«Certe volte vediamo una nuvola che ci sembra un drago, o un leone, o una balena, ma tutti i più garruli filosofi concordano sul fatto che anche dopo le nubi più nere torni il sereno. E durante i giorni e le notti in cui quel disgraziato di Meatyard aveva spadroneggiato, Cale si era accorto che in lui riaffiorava l’antica abilità di sopportare le sofferenze. Al Santuario aveva imparato a rifugiarsi nella propria mente, dileguandosi in altri luoghi del pensiero, luoghi di tepore, buona tavola e cose meravigliose. Si difendeva fantasticando, ritrovandosi per qualche minuto ancora tra i laghi di Treetops, a nuotare in quelle acque fresche, pescando granchiolini e pensando alla parola che aveva scoperto una volta, quella che descriveva il rumore dell’acqua tra i sassi.»

Si conclude con Il battito delle sue ali (Nord) la trilogia mozzafiato di Paul Hoffman iniziata con La mano sinistra di Dio e proseguita con Le quattro cose ultime. Anche in quest’ultimo capitolo tutto ruota attorno alla figura meravigliosa, affascinante e terribile di Thomas Cale, “Mano sinistra di Dio”, eroe tanto spietato quanto ambiguo, tormentato e intrigante. Cale, infatti, è stato addestrato dal malvagio Pontefice Bosco per distruggere una volta per tutte l’umanità… continua a leggere

Il cerchio degli amanti

Il cerchio degli amanti

28 febbraio 2014 by · Commenta 

«Mentre Blay scivolava nel sonno, col respiro sempre più lento e regolare, Qhuinn tenne lo sguardo fisso davanti a sé, pur non vedendo nulla.
Il coraggio.
Aveva creduto di avere tutto ciò che gli occorreva…che il modo in cui era cresciuto lo avesse indurito e temprato più di chiunque altro. Che il modo in cui svolgeva il suo lavoro, lanciandosi dentro edifici in fiamme o pilotando aerei scassati, ne fosse una dimostrazione. Che il suo modo di vivere, fondamentalmente isolato, significasse che lui era forte. Che era al sicuro.
Ma non si era ancora misurato con il vero coraggio.
Chiuse a forza le palpebre e si portò alle labbra le nocche di Blay, posandovi un bacio. Poi si abbandonò al sonno, scivolando nell’incoscienza, sapendo che, per qualche ora almeno, era al sicuro tra le braccia del suo unico, grande amore.»

La Confraternita del pugnale nero, serie ad altissima densità di tensione, passione ed erotismo frutto della fantasia dalla scrittrice americana J.R. Ward (che proprio grazie a questa saga ha vinto il prestigioso RITA Award per il miglior “paranormal romance”), arriva con Il cerchio degli amanti (Rizzoli) al suo undicesimo – e penultimo – volume.
Anche in questo nuovo capitolo della saga, i vampiri della Confraternita si trovano a dover combattere una lotta senza quartiere contro i lessercontinua a leggere

Il regno di Kahòs

Il regno di Kahòs

16 dicembre 2013 by · Commenta 

«“Sei pronto, David Dream?” ripeté la voce senza volto, e il ragazzo fu certo di vedere luccicare una spada sotto il mantello.
“Chi sei?”
“Il regno di Kahòs… è cominciato”.
La figura avanzò silenziosa, come se scivolasse sul terreno senza neppure sfiorarlo.
“No, fermo!” gridò David afferrando un vecchio chiavistello arrugginito e impugnandolo come un’arma.
L’ombra giunse a un passo da lui, così vicina che avrebbe potuto toccarlo.
“Il regno di Ossidea è sconvolto, David. Abbiamo bisogno di te, principe degli hòbrom” disse infine, e ogni parola aveva il suono di una preghiera.»

Ossidea, la fortunatissima saga fantasy frutto della penna di Tim Bruno, entra nella sua seconda parte – ancora più drammatica, intensa, spettacolare della precedente – con Il regno di Kahòs (Salani), terzo capitolo di una serie che affascina grandi e piccoli con la sua eccezionale capacità di disegnare un mondo sospeso tra fantasia e realtà, in cui le meraviglie della terra – raccontate con lo sguardo da biologo dell’autore – si mescolano con quelle della finzione.
Questo romanzo inizia due anni dopo la fine del precedente capitolo della saga: in questo lasso di tempo David Dream, principe degli uomini in terra di Acorn, è tornato alla sua vita di ragazzo nel mondo reale… continua a leggere

Teardrop

Teardrop

4 novembre 2013 by · Commenta 

«Lui sapeva tutto di lei. Avrebbe superato qualsiasi test conoscitivo sull’argomento. L’aveva osservata fin dal giorno in cui era nata. E con lui, tutti i Guardiani del Seme. L’aveva osservata da ancora prima che lui o lei sapessero parlare. Eppure non si erano mai rivolti la parola.
Lei era la sua vita.
E doveva ucciderla.»

Lauren Kate, autrice della fortunatissima saga Fallen – edita in Italia da Rizzoli e pronta a trasformarsi in film – torna a emozionare con il suo nuovo romanzo Teardrop (Rizzoli), affascinante storia sospesa tra realtà e fiaba, tra tragedia e sogno.
La protagonista di questo nuovo romanzo è Eureka, una ragazza la cui vita intera viene stravolta, di colpo, dall’arrivo di un’onda anomala che trascina via con sé sua madre Diana e le ruba, assieme alla donna che le ha dato la vita e a cui è legata da un affetto smisurato e totale, una parte di se stessa di cui lei sente di non poter fare a meno. La vita di Eureka, dopo la perdita della madre, si trasforma in un vortice oscuro in cui nulla ha senso e in cui nessuno riesce a portare un po’ di luce, e il destino della ragazza sembra essere inesorabilmente condannato a restare per sempre congelato dentro questo irredimibile dolore.
Inaspettatamente, però, nell’esistenza di Eureka farà irruzione Ander… continua a leggere

Le città degli Angeli. Angelopolis

Le città degli Angeli. Angelopolis

6 settembre 2013 by · Commenta 

Neflin (creature nate dall’unione tra angeli decaduti e uomini) e Angelologi continuano a combattersi: i Neflin vogliono consolidare il loro dominio, gli Angelologi, invece, vogliono finalmente liberare il mondo dal male. Dopo il successo ottenuto con Angelology (definito dal New York Times uno dei migliori romanzi degli ultimi anni), Danielle Trussoni torna in libreria con Le città degli Angeli. Angelopolis (Nord).
Sono trascorsi dieci anni da quel giorno ma Verlaine non riesce a dimenticare; l’immagine di Evangeline e delle sue ali scure continua a tormentarlo: proprio Evangeline… continua a leggere

La prima profezia. Gregor

La prima profezia. Gregor

4 febbraio 2013 by · Commenta 

«No! – urlò Gregor mentre balzava verso la bambina, ma il corpicino di Boots sembrò essere risucchiato nel condotto dell’aria. Senza pensare, Gregor infilò a forza la testa e le spalle nel buco. La grata metallica gli sbatté contro la schiena. Un attimo dopo, stava precipitando in un vuoto senza fine».

Suzanne Collins, autrice di Hunger Games, ritorna nelle librerie italiane con il primo episodio di una nuova saga per ragazzi: La prima profezia. Gregor pubblicato da Mondadori.
Estate. Gregor è costretto a casa per controllare Boots, la sorellina. Un caldo pomeriggio Boots scappa e si tuffa oltre una grata. Gregor, stremato, la insegue giù per la grata e così scopre il Sottomondo. Un mondo alternativo alla nostra realtà abitato da uomini con la pelle chiarissima e gli occhi viola che si alleano con pipistrelli giganti e scarafaggi per combattere contro ragni e ratti bianchi. Il Sottomondo è un mondo inquietante e terribile, viverci è difficile e rischioso, ma Gregor non può andarsene perché scendendo lì ha capito una cosa… continua a leggere

Pagina successiva »