lunedì 22 luglio 2019

“Cinquanta in blu. Otto racconti gialli”: la raccolta di racconti gialli per celebrare i cinquant’anni di Sellerio

“Cinquanta in blu. Otto racconti gialli”: la raccolta di racconti gialli per celebrare i cinquant’anni di Sellerio

10 Luglio 2019 by · Commenta 

Abbiamo chiesto ad alcuni dei «giallisti» che più spesso hanno pubblicato con noi, di raccontare il catalogo individuando un libro che li abbia colpiti, per la scrittura, l’invenzione, i personaggi, la vicenda narrata, o semplicemente perché, letto in un particolare momento, ha suscitato pensieri, sogni e riflessioni, il cui ricordo rimane vivido a distanza di anni. Ciascuno di loro ha dunque scritto un racconto in cui il proprio personaggio di riferimento agisce in una situazione che prende vita dal libro scelto. Si potrebbe dire che abbiamo proposto a questi autori di tornare ancora una volta lettori, in particolare lettori di Sellerio, e di rivivere, in una vicenda occorsa ai loro personaggi, l’esperienza di lettura.

Per celebrare i cinquant’anni dalla fondazione Sellerio ha da poco pubblicato “Cinquanta in blu. Otto racconti gialli”, una raccolta formata da otto racconti scritti da otto giallisti che hanno spesso pubblicato con la casa editrice palermitana. Ogni racconto è collegato agli altri da un tema molto particolare: continua a leggere

“Oltre ogni ragionevole dubbio”: l’affascinante legal thriller di Francesco Caringella

“Oltre ogni ragionevole dubbio”: l’affascinante legal thriller di Francesco Caringella

26 Giugno 2019 by · Commenta 

L’orologio a muro segnava le 10.31 quando il rumore della porta che si chiudeva sporcò l’aria. Seguì un silenzio strano, definitivo. Al centro della stanza con le pareti scrostate, un tavolo di legno scuro circondato da otto sedie di pelle nera tutte uguali. Aspettavano quattro uomini e quattro donne. La Corte d’Assise.

Paperback.it si tinge ancora una volta di giallo! Oggi andiamo a parlare di “Oltre ogni ragionevole dubbio”, libro pubblicato da Mondadori nella collana “Il giallo Mondadori” e da poco disponibile nelle librerie.

Francesco Caringella, l’autore di “Oltre ogni ragionevole dubbio”, è presidente di Sezione del Consiglio di Stato, oltre ad essere stato commissario di polizia e magistrato penale a Milano durante l’inchiesta Mani Pulite. Con Mondadori ha pubblicato tra gli altri, “10 lezioni sulla giustizia per cittadini curiosi e perplessi”, e “La corruzione spiegata ai ragazzi che hanno a cuore il futuro del loro paese”. Per Newton Compton ha invece pubblicato “Non sono un assassino”, da cui è stato tratto l’omonimo film con Riccardo Scamarcio.

Virginia della Valle è una donna che ha sacrificato tutta la vita alla Legge, e ora, nel suo ruolo di presidente della Corte d’Assise, si trova davanti ad un caso molto complicato: Michele De Benedictis, imprenditore edile cinquantacinquenne, è scomparso misteriosamente…continua a leggere

“Ninfa dormiente”: un nuovo caso per il commissario Teresa Battaglia

“Ninfa dormiente”: un nuovo caso per il commissario Teresa Battaglia

5 Giugno 2019 by · Commenta 

Teresa Battaglia guardava davanti a sé come se ci fosse qualcuno, gli occhi assottigliati, foschi pensieri incarnati tra le sopracciglia. Quando rispose, lui capì che stava scrutando una vittima nella sua mente, viso a viso. Cuore a cuore.
«Singolare, non plurale, ispettore. Il mistero è sempre e soltanto uno.»

Dopo l’esordio in “Fiori sopra l’inferno”, il commissario Teresa Battaglia ritorna in “Ninfa dormiente”, il nuovo romanzo di Ilaria Tuti edito da Longanesi nella collana “La Gaja scienza”.
Teresa Battaglia, oltre ad essere commissario di polizia, è una profiler specializzata in cold case, quei casi che rimangono irrisolti dopo tanti anni e che giacciono dimenticati in qualche archivio polveroso. Ma Teresa sa che dietro a ogni caso irrisolto ci sono i parenti della vittima, persone che aspettano soltanto giustizia, e proprio per questo, nonostante sia prossima alla pensione, mette anima e corpo nei suoi casi.

Tutto inizia con il ritrovamento di un quadro che sembrava essere andato perso per sempre…continua a leggere

“Il respiro del sangue” di Luca D’Andrea: un emozionante thriller ambientato nelle valli altoatesine

“Il respiro del sangue” di Luca D’Andrea: un emozionante thriller ambientato nelle valli altoatesine

31 Maggio 2019 by · Commenta 

La ragazza alla guida dell’Enduro indossava pantaloncini che lasciavano scoperte gambe lunghe e snelle e una canotta di un rosso squillante su cui era disegnata una stella, ma non fu il suo abbigliamento ad allarmare Tony al punto da spingerlo a mettere il San Bernardo al riparo dietro di sé. Fu il coltello a serramanico. In base alla sua esperienza gli individui che sentivano il bisogno di portare con sé un attrezzo del genere non nutrivano quasi mai buone intenzioni.

È da pochi giorni uscito in libreria per Einaudi “Il respiro del sangue”, l’ultima fatica dello scrittore Luca D’Andrea, amato dai lettori italiani e internazionali per i precedenti best seller “La sostanza del male” e “Lissy”.

Il protagonista del nuovo romanzo di D’Andrea è Antonio Carcano, scrittore bolzanino autore di stucchevoli romanzi rosa amati dal pubblico ma osteggiati dalla critica, un uomo ligio alla sua routine e all’amore per il suo San Bernardo Freddy.
È proprio durante una passeggiata con Freddy che accade qualcosa che sconvolgerà per sempre la sua vita: una Yamaha si avvicina improvvisamente, la guida una ragazza che sembra pronta a pugnalarlo con un coltello a serramanico.
Ma la ragazza invece si ferma e porge allo scrittore…continua a leggere

“Il cuoco dell’Alcyon”:  Andrea Camilleri ritorna con una nuova avventura per il commissario Montalbano

“Il cuoco dell’Alcyon”: Andrea Camilleri ritorna con una nuova avventura per il commissario Montalbano

29 Maggio 2019 by · Commenta 

C’era ‘na granni navi a vela, mai viduta prima, che stava manopranno per trasire ‘n porto coi motori ausiliari, epperciò aviva appena finuto d’ammainari e ora faciva un mezzo giro per mittirsi con la prua verso trasuta.
Quant’era liggera ed aliganti!
Per un attimo il commisario vitti svintolari a puppa na’bannera scanosciuta.
E dopo picca la goletta tutta bianca che pariva ‘na navi spitali, lenta lenta, accomenzò a sfilargli da davanti, come a volirisi ammostrari in tutta la so bidrizza.
Il nomi scrivuto a prua era «Alcyon».

Oggi su paperback.it in anteprima la recensione di “Il cuoco dell’Alcyon”, il nuovo romanzo di Andrea Camilleri edito da Sellerio che sarà disponibile nelle librerie a partire da domani, una nuova ed emozionante avventura per il commissario Montalbano a 25 anni dal suo esordio in “La forma dell’acqua”.

La storia inizia con il suicidio di un padre di famiglia, un gesto disperato dovuto al licenziamento dalla fabbrica di scafi gestita da Giogiò, un uomo senza scrupoli e disposto a qualsiasi cosa.
Anche il commissario Montalbano non se la passa particolarmente bene… continua a leggere

“Il detective Kindaichi”: un intrigante enigma della camera chiusa scritto da Yokomizo Seishi

“Il detective Kindaichi”: un intrigante enigma della camera chiusa scritto da Yokomizo Seishi

3 Maggio 2019 by · Commenta 

Che cosa mai poteva volere un tipo dall’aspetto così trasandato da gente ricca come gli Ichiyanagi? Indossava una sinistra maschera e un cappello stropicciato che gli nascondevano buona parte del viso. Da sotto il cappello fuoriuscivano ciocche di capelli scarmigliati mentre una folta barba gli ricopriva le guance. Non portava il soprabito, e teneva sollevato il bavero della sudicia giacca.

Oggi paperback.it si tinge di giallo! Il libro di cui vi vogliamo parlare è “Il detective Kindaicihi” di Yokomizo Seishi, maestro del giallo deduttivo. “Il detective Kindaichi” è un enigma della camera chiusa ambientato nel Giappone degli anni ‘30: durante il giorno delle loro nozze due sposi appartenenti alla ricca famiglia degli Ichiyanagi vengono trovati morti in un ambiente ermetico, chiuso dall’interno…continua a leggere

“La gabbia dorata”: una storia di vendetta al femminile dalla regina del crime svedese Camilla Läckberg

“La gabbia dorata”: una storia di vendetta al femminile dalla regina del crime svedese Camilla Läckberg

19 Aprile 2019 by · Commenta 

«Ricordi cos’hai detto quella volta che volevi assumermi? Che capivo le donne. Be’, in questi mesi mi sono dedicata ad analizzare i loro bisogni e i loro desideri. E sai cosa vogliono? La vendetta. Per tutte le nostre sorelle a cui dei deficienti hanno rovinato la vita, per tutti i mariti infedeli che ci hanno gettato via per una più giovane. Per tutti i ragazzi e gli uomini che ci hanno sfruttato, sminuito e tradito.»

Oggi su paperback.it parliamo dell’ultimo libro di Camilla Läckberg, da pochi giorni in libreria per Marsilio: dopo il successo di “Donne che non perdonano”, “La gabbia dorata” è una nuova storia di desiderio, ambizione e vendetta, destinata a tenere il lettore col fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Quando è ammessa alla più prestigiosa Università di Stoccolma, Faye è una giovane donna con…continua a leggere

Speciale 50 anni in blu Sellerio: mezzo secolo di grandi libri per il marchio editoriale palermitano

8 Aprile 2019 by · Commenta 

La casa editrice Sellerio compie 50 anni e per l’occasione regala ai suoi lettori, dal 30 marzo al 28 aprile, un generoso 25% di sconto sul catalogo completo.

Era la primavera del 1969 quando i coniugi Elvira Giorgianni ed Enzo Sellerio fondavano a Palermo, con Leonardo Sciascia e Antonio Buttitta, una nuova casa editrice. L’investimento iniziale è una piccola somma, ma le ambizioni del quartetto fanno ben sperare. Sellerio si propone infatti come fucina intellettuale per la Sicilia, da cui narrare una terra che da sempre è, al tempo stesso, crocevia culturale e periferia del mondo. La nuova casa editrice ha come ulteriore obiettivo quello di parlare della società senza rinunciare alle “belle lettere”, al piacere del libro come oggetto, e quello della narrazione come connubio d’eleganza, impegno implicito e leggerezza. In cinquant’anni di storia Sellerio è diventata questo e molto altro ancora.

Un momento cruciale per la storia editoriale di Sellerio è la pubblicazione…continua a leggere

“Km 123” di Andrea Camilleri: un pastiche pieno d’ironia dove il detective è il lettore

“Km 123” di Andrea Camilleri: un pastiche pieno d’ironia dove il detective è il lettore

1 Aprile 2019 by · Commenta 

Ieri, poco dopo mezzanotte, una Panda con alla guida il ben noto imprenditore Giulio Davoli, mentre percorreva la via Aurelia verso Roma, all’altezza del chilometro 123 veniva speronata da un’altra auto che sopravveniva a forte velocità.
L’auto investitrice ha proseguito la folle corsa, mentre Davoli, perduto il controllo del suo mezzo, precipitava lungo una scarpata. Soccorso da una macchina di passaggio, e trasportato all’ospedale, l’imprenditore vi è stato ricoverato in prognosi riservata.

La collana Il Giallo di Mondadori festeggia i suoi novant’anni. Per l’occasione in libreria tornano alcuni grandi classici del genere, accompagnati da una novità del maestro Camilleri: “Km 123” è un’indagine che mescola dialoghi, stralci di…continua a leggere

“Le parole di Sara”: continua la serie noir di Maurizio De Giovanni con la poliziotta in pensione Sara Morozzi

“Le parole di Sara”: continua la serie noir di Maurizio De Giovanni con la poliziotta in pensione Sara Morozzi

25 Marzo 2019 by · Commenta 

«A proposito dei Servizi interni, so che hai rivisto Morozzi. Non era in pensione?»
Colta alla sprovvista, Teresa balbettò:
«È… è un’amica, avevo voglia di… Ci siamo sentite…».
Lembo scosse la testa, triste:
«Amica. Che buffa parola, nel nostro ambiente. Conoscenti, amanti, d’accordo: ma addirittura amiche… Era la compagna di Tamburi, no? Me la ricordo. Una donna notevole, ma davvero singolare. Sembrava sciatta, insignificante, quasi invisibile: e invece, quando ti guardava negli occhi… Ah, che occhi, Morozzi. Be’, se ti capita di incrociarla ancora, non salutarmela. Mi dava i brividi».

L’ultima fatica del creatore dei Bastardi di Pizzofalcone Maurizio De Giovanni è da poco in libreria per Rizzoli: s’intitola “Le parole di Sara” e continua la serie noir dedicata alla poliziotta in pensione Sara Morozzi.

L’abbiamo già conosciuta in “Sara al tramonto” e ormai lo sappiamo bene: nessuno come Sara è in grado di interpretare il linguaggio del corpo e la mimica. Sara sa fa farsi invisibile e osservare; coglie le parole dette in un…continua a leggere

Pagina successiva »