domenica 08 dicembre 2019

Il colibrì: una storia di sopravvivenza

Il colibrì: una storia di sopravvivenza

29 Novembre 2019 by · Commenta 

Il quartiere Trieste di Roma è, si può ben dire, un centro di questa storia dai molti centri. È un quartiere che ha sempre oscillato tra l’eleganza e la decadenza, tra il lusso e la mediocrità, tra il privilegio e l’ordinarietà e per adesso tanto basti: inutile descriverlo oltre, perché una sua descrizione potrebbe risultare, noiosa all’inizio della storia, addirittura controproducente. Del resto la migliore descrizione che si può dare di qualunque posto è raccontare cosa vi succede, e qui sta per succedere qualcosa di importante.

“Il colibrì”, edito da La nave di Teseo, è il nuovo romanzo di Sandro Veronesi, precedentemente autore di “XY” e “Caos Calmo”.
Il protagonista è Marco, un oftalmologo che, da ragazzino, veniva chiamato “colibrì “ dalla madre, per via della sua corporatura e della sua altezza, di molto inferiori alla media, un divario che recupererà grazie ad una cura a base di ormoni. Marco si trova, da un giorno all’altro, ad affrontare una serie di disgrazie,…continua a leggere

L’architettrice: storia di una grande artista dimenticata

L’architettrice: storia di una grande artista dimenticata

27 Novembre 2019 by · Commenta 

La cosa era grigio polvere, ricurva come una sorta di alchimista: panciuta alla base, si restringeva nella parte superiore. Non misurava più di mezzo palmo. Apparve all’improvviso sullo scrittoio di mio padre, insediata sulla fila di fogli scarabocchiati dalla sua grafia febbrile. La scambiai per un fermacarte, frantume di qualche scultura antica. Mio padre infatti, nonostante le proteste sguaiate di mia madre, aveva cominciato a raccattare ogni genere di reperti, fabbricati dagli uomini, dalla natura o dal caso: li esumava, li scambiava con altri cacciatori di tesori, talvolta li acquistava, tanto che il suo studiolo ormai somigliava più alla bottega di un rigattiere che di un pittore

“L’architettrice” è il nuovo libro di Melania Mazzucco, già autrice di “Io sono con te. Storia di Brigitte” e “Un giorno perfetto”, editi da Einaudi.

Il libro racconta la vicenda di Plautilla Briccio, figlia di Giovanni, un pittore di poca fama e commediografo popolare osteggiato dai letterati e ignorato dalle corti…continua a leggere

Lungo petalo di mare: un romanzo su una pagina di storia quanto mai attuale

Lungo petalo di mare: un romanzo su una pagina di storia quanto mai attuale

22 Novembre 2019 by · Commenta 

Il piccolo soldato apparteneva alla Quinta del Biberón, la leva dei ragazzini reclutati quando ormai non erano più rimasti nè giovani nè vecchi per la guerra. Víctor Dalmau accolse lui e gli altri feriti che senza molti riguardi, a causa della fretta, vennero estratti dal vagone merci e poi distesi come fasci di legna sulle stuoie che ricoprivano la pavimentazione di cemento e pietra della Estación del Norte ad attendere che altri veicoli li trasportassero negli ospedali dell’esercito dell’Est.

Isabel Allende, torna in libreria, dopo il successo de “L’amante giapponese” e “Oltre l’inverno” con “Lungo petalo di mare” per Narratori Feltrinelli.

Il romanzo racconta la vicenda di Víctor Dalmau un giovane studente di medicina che, dopo essersi arruolato nell’esercito repubblicano, è costretto,…continua a leggere

La vita bugiarda degli adulti: fallimento famigliare e adolescenza tormentata

La vita bugiarda degli adulti: fallimento famigliare e adolescenza tormentata

21 Novembre 2019 by · Commenta 

Due anni prima di andarsene di casa mio padre disse a mia madre che ero molto brutta. La frase fu pronunciata sottovoce, nell’appartamento che, appena sposati, i miei genitori avevano acquistato al Rione Alto, in cima a San Giacomo di Capri. Tutto-gli spazi di Napoli, la luce blu di un febbraio gelido, quelle parole- è rimasto fermo. Io invece sono scivolata via e continuo a scivolare anche adesso, dentro queste righe che vogliono darmi una storia mentre in effetti non sono niente, niente di mio, niente che sia davvero cominciato o sia davvero arrivato a compimento: solo un garbuglio che nessuno, nemmeno chi in questo momento sta scrivendo, sa se contiene il filo giusto di un racconto o è soltanto un dolore arruffato, senza redenzione.

“La vita bugiarda degli adulti” è il nuovo libro di Elena Ferrante, autrice di “L’amore molesto”, “I giorni dell’abbandono” e “L’amica geniale”, editi da Edizioni E/O.

Il libro racconta la storia…continua a leggere

La ladra di frutta: un viaggio reale e metaforico

La ladra di frutta: un viaggio reale e metaforico

20 Novembre 2019 by · Commenta 

Questa storia è cominciata in uno di quei giorni di mezza estate in cui, camminando a piedi nudi nell’erba, per la prima volta nell’anno, si viene punti da un’ape. A me almeno capita da sempre. E ormai ho imparato che le giornate della prima e spesso unica puntura d’ape dell’anno il più delle volte coincidono con lo schiudersi dei fiori bianchi del trifoglio, vicini alla terra, in cui le api scorrazzano seminascoste.

La ladra di frutta” è l’ultimo libro del premio nobel austriaco Peter Handke, edito da Guanda. In esso Handke, autore di “I calabroni” e “I giorni e le opere”, ripercorre il cammino intrapreso, in passato, dalla ladra di frutta, ragazza dai tratti sfuggenti e semi leggendari incline a vagare senza una destinazione precisa e sottrarre i frutti di orti e frutteti altrui, attraverso la regione della Piccardia al fine di ritrovare la madre scomparsa…continua a leggere

La mia ombra è tua: il racconto di un giorno che vale la vita intera

La mia ombra è tua: il racconto di un giorno che vale la vita intera

30 Settembre 2019 by · Commenta 

Se si sfiorava la foto del Vezzosi nel pezzo del “Corriere” si apriva il mio profilo Instagram, ora ribattezzato @zapata97, dove campeggiava la foto di noi due insieme e si leggeva che io e Vittorio eravamo partiti per uno sfrenato viaggio in Italia che avremmo documentato con foto e video, e sarebbe durato due giorni e due notti per concludersi all’arena alla fiera di Milano, domenica mattina, alle 12:00, quando il Maestro avrebbe parlato degli Ottanta e Novanta alle sue lettrici e ai suoi lettori, ma anche all’Italia tutta, interrompendo venticinque anni di silenzio perché aveva qualcosa di molto importante da dire.

La mia ombra è tua” di Edoardo Nesi è uscito da pochissimo in libreria per La nave di Teseo. Con questo nuovo romanzo Nesi, già autore di “L’estate infinita” e “Tutto è in frantumi e danza”, ci regala il racconto di un giorno che vale…continua a leggere

Peccati immortali: il giallo che racconta Roma e l’Italia di oggi

Peccati immortali: il giallo che racconta Roma e l’Italia di oggi

27 Settembre 2019 by · Commenta 

Di scatto infilò il telefonino sotto la tonaca. L’avrebbe aperto ed esaminato, con calma, più tardi. Conoscendo il cardinale, era preparata al peggio. Ma quello che avrebbe visto da lì a poco era più nero dell’abisso più fondo che potesse immaginare.

È uscito da poco per Mondadori “Peccati immortali”, romanzo giallo scritto dagli inviati speciali del “Corriere della sera” Aldo Cazzullo, già autore di “La mia anima è ovunque tu sia”, e Fabrizio Roncone, autore di “La paura ti trova”.

“Peccati immortali” è ambientato a Roma, in un futuro molto vicino. Salvini non è più al governo perché…continua a leggere

“L’estate dell’incanto”: la fragilità incorruttibile del ricordo raccontata da Francesco Carofiglio

“L’estate dell’incanto”: la fragilità incorruttibile del ricordo raccontata da Francesco Carofiglio

25 Settembre 2019 by · Commenta 

È successo d’estate, molti anni fa. Tra le nebbie che affollano, adesso, i miei pensieri di vecchia, una luce rischiara una piccola porzione di mondo. Chiudo gli occhi e rivedo, intatta, la bellezza radiosa della campagna. Riesco a distinguere ogni dettaglio, nel fremito delle ciglia, colpite dai raggi obliqui del mattino. Avevo dieci anni, e il mondo stava per affondare nell’abisso. Ma per me era solo estate e campagna. La più bella estate della mia vita.

L’estate dell’incanto” è l’ultimo romanzo edito da Piemme di Francesco Carofiglio, architetto, regista e scrittore già autore, tra i tanti, di “La casa nel bosco” e “Una specie di felicità”. In “L’estate dell’incanto” Carofiglio, attraverso i ricordi di un’anziana signora, racconta l’ultima estate prima della perdita dell’innocenza.

Miranda, anziana novantenne, ricorda l’estate del 1939, quella dei suoi dieci anni. Il mondo a quel tempo era…continua a leggere

“Il lupo nell’abbazia”: un enigma della camera chiusa ambientato all’interno di un’ abbazia benedettina

“Il lupo nell’abbazia”: un enigma della camera chiusa ambientato all’interno di un’ abbazia benedettina

23 Settembre 2019 by · Commenta 

Walfrido, così terrorizzato da non riuscire a proferir parola, si limitò a sollevare i palmi. Che alla luce della lanterna si rivelarono rossi di sangue. «Ti sei ferito?» intervenne Adamantius. Per tutta risposta, l’amico puntò lo sguardo verso il basso, su ciò che a prima vista pareva un grosso fagotto abbandonato in un angolo. Un fagotto da cui spuntava un volto ancora più bianco dei fiocchi di neve che, proprio in quel momento, iniziavano a cadere in piccoli turbini dal cielo.

Marcello Simoni, lo scrittore italiano di thriller storici più venduto al mondo e autore del bestseller “Il mercante di libri maledetti”, ci regala un nuovo giallo storico con “Il lupo nell’abbazia”, libro edito da Mondadori per la collana “Il giallo Mondadori” e da poco disponibile in tutte le librerie.

832 d.C. Nell’abbazia benedettina di Fulda, nella regione dell’Assia, trova riparo il contingente armato dell’imperatore Ludovico il Pio, sorpreso da…continua a leggere

“Il pittore di anime”: Ildefonso Falcones ci porta nella Barcellona dei primi anni del Novecento

“Il pittore di anime”: Ildefonso Falcones ci porta nella Barcellona dei primi anni del Novecento

20 Settembre 2019 by · Commenta 

Dalmau non tardò a individuare. In prima fila, davanti a tutte, con lo sguardo di sfida, come se quello potesse bastare a fermare il tram della linea di Gràcia che si avvicinava. Dalmau sorrise. Cosa non avrebbero ottenuto, con quello sguardo… Montserrat, sua sorella minore, ed Emma, la sua fidanzata, erano inseparabili, unite nella sventura e nella lotta operaia.

Oggi parliamo di “Il pittore di anime” di Ildefonso Falcones, autore del bestseller “La cattedrale del mare”. Con “Il pittore di anime”, edito da Longanesi e da poco disponibile nelle librerie, Falcones ci trasporta nella Barcellona del primo ‘900.

1901, Barcellona. La città è divisa in due: da una parte le classi più umili con i loro edifici fatiscenti, dall’altra…continua a leggere

Pagina successiva »