martedì 28 gennaio 2020

L’Angelo di Monaco: un thriller in equilibrio tra realtà e finzione

L’Angelo di Monaco: un thriller in equilibrio tra realtà e finzione

24 Gennaio 2020 by · Commenta 

Sta Morendo.
Nella stanza chiusa a chiave, la ragazza giace a terra di fronte al divano, gli occhi sgranati, le labbra schiuse, la pelle fredda, sempre più fredda, mentre il sangue si allarga lento sul vestito.
Poco più in là, sopra il tappeto azzurro, la pistola ormai inerte è rivolta verso la finestra. Per la ragazza era solo un oggetto, fino a poco fa, un oggetto qualunque. Adesso è la cosa più importante della sua vita, la meta cui senza saperlo era diretta dal principio.
Un tonfo, rumore di passi. Oltre la porta bloccata, la vita dell’appartamento continua regolare, ignara della sua presenza, che presto si trasformerà in assenza. La ragazza vorrebbe muoversi, chiamare, ma lo sparo le ha tolto ogni energia. Solo la coscienza rimane, a intervalli di cui non sa tenere conto.

“L’angelo di Monaco” è il romanzo d’esordio di Fabiano Massimi, edito da Longanesi.

Il corpo di una giovane donna senza vita, apparentemente suicida, viene ritrovato in un lussuoso appartamento al centro di Monaco, la vittima è “Geli” Raubal, nipote prediletta di un uomo che sta facendo parlare di sé in tutta la Germania: Adolf Hitler. Il commissario Sauer, in gioventù appartenente alle Camicie Brune, e il suo collega Forster sono incaricati dell’indagine. In poco tempo si rendono conto che nulla è come appare e si troveranno invischiati in un’oscura vicenda…continua a leggere

Ah l’amore l’amore: il ritorno di Rocco Schiavone

Ah l’amore l’amore: il ritorno di Rocco Schiavone

13 Gennaio 2020 by · Commenta 

I vasi sanguigni renali erano stati legati, poi furono sezionati i vasi gonadici e dell’uretere. Il dottor Negri si apprestava ad asportare il rene. Improvvisamente l’incisione xifo-ombelicale cominciò a perdere sangue copiosamente e se ne riempì impedendo la visione del campo operatorio. «Aspirazione!» ordinò il chirurgo. L’emorragia colse l’èquipe di sorpresa. L’anestesista montò lo spremisacca per iniziare la trasfusione massiccia al paziente. Petitjacques, l’assistente, cercava insieme alla strumentista di tamponare il sangue. Il chirurgo guardò il monitor dei parametri. La pressione arteriosa scese in maniera vertiginosa e il battito cardiaco arrivò a 150.

Antonio Manzini, autore di “Fate il vostro gioco” e “L’ anello mancante. Cinque indagini di Rocco Schiavone” torna in libreria con “Ah l’amore l’amore”, edito da Sellerio.

Il vicequestore Schiavone è ricoverato in ospedale, colpito da un proiettile durante un conflitto a fuoco, ha perso un rene ma rimane ansioso di muoversi e lavorare. Negli stessi giorni un ricco imprenditore muore durante un intervento…continua a leggere

La ragazza nuova: il ritorno di Gabriel Allon

La ragazza nuova: il ritorno di Gabriel Allon

8 Gennaio 2020 by · Commenta 

Fu Beatrice Kenton la prima a mettere in dubbio l’identità della ragazza nuova. Lo disse in sala professori alle 15.15 di un venerdì di fine Novembre. C’era un clima festoso e vagamente ribelle, come accadeva spesso il pomeriggio del venerdì. È forse superfluo ricordare che gli insegnanti sono la categoria di lavoratori più entusiasta dell’arrivo del fine settimana, perfino in istituti d’élite come l’International School di Ginevra. Stavano parlando dei loro programmi per il weekend. Beatrice non partecipava alla conversazione perché non avrebbe fatto niente di particolare e non voleva che i colleghi lo sapessero.

Daniel Silva, già autore di “La ragazza inglese”, “La vedova nera” e “L’ altra donna”, torna in libreria con “La ragazza nuova”, edito da HarperCollins.

Il romanzo è ambientato in un esclusivo collegio svizzero, dove tutti si interrogano sull’identità di una giovane ragazza che, ogni giorno, arriva a scuola in limousine; corre voce che sia la figlia di un ricco uomo d’affari, ma in realtà il padre è l’erede al trono dell’Arabia Saudita impegnato a spezzare il legame tra il suo regno e l’islam radicale…continua a leggere

La notte più lunga: il ritorno del maestro americano del thriller

La notte più lunga: il ritorno del maestro americano del thriller

20 Dicembre 2019 by · Commenta 

Gli agenti di pattuglia avevano lasciato la porta aperta, così, per cambiare un po’ l’aria. Secondo loro le stavano facendo un favore. E invece era una violazione della procedura da seguire sulla scena di un crimine. Potevano entrare degli insetti. Il dna da contatto poteva essere disturbato da un colpo di vento. Gli odori si sarebbero dissolti. Arieggiare una scena del crimine significava comprometterla.
Ma gli agenti di pattuglia non lo sapevano. Secondo il rapporto che Renée Ballard aveva ricevuto dal comandante del turno, il cadavere si trovava in una casa con le finestre chiuse e l’aria condizionata spenta. Da almeno duo o tre giorni. Per usare la sua espressione, là dentro si respirava come in un sacco pieno di puzzole.

“La notte più lunga”, edito da Piemme, è il nuovo libro di Michael Connelly, tra i principali autori di thriller contemporanei, tra cui grandi successi come “La scatola nera” e “Doppia verità”.
I protagonisti di questo romanzo sono il detective Renée Ballard, che non si fida più di nessuno da quando ha denunciato il suo tenente per un’aggressione sessuale ed è già rassegnata a dover lasciare il caso per cui è stata chiamata alla Omicidi del West Bureau. E il detective Harry Bosch, quasi una leggenda per il dipartimento, ora in pensione, che non ha mai dimenticato il caso di Daisy Clayton, una ragazza brutalmente uccisa e gettata in un cassonetto nel 2009 ed è intenzionato a risolverlo…continua a leggere

Antica Madre:una storia di amore e coraggio

Antica Madre:una storia di amore e coraggio

19 Dicembre 2019 by · Commenta 

Avanzava nella steppa numidica una carovana scortata da venti soldati a cavallo in tenuta leggera e altrettanti legionari che avevano da almeno due settimane ottenuto il permesso dal centurione Rufio Fabro di togliere l’armatura e metterla nel carro. Le loriche d’acciaio si arroventavano sotto il sole ed era impossibile sopportarne il peso e la temperatura.
In lontananza il centurione di prima linea Furio Voreno poteva vedere la mole immane di un elefante, un gruppo di zebre, antilopi dalle corna lunghe e, da parte, un gruppo di leoni fulvi guidati da un maschio dalla folta criniera. Dietro al centurione camminava il pittore di paesaggi, che si preparava a ritrarre il territorio selvaggio della Numidia.

Valerio Massimo Manfredi , autore di romanzi di straordinario successo come “Aléxandros. La trilogia” e “Idi di marzo”, torna in libreria con “Antica madre”, edito da Mondadori.

I protagonisti sono il centurione Furio Voreno e Varea, la bellissima giovane numida che, giunta nell’Urbe attrae l’interesse e il desiderio dell’imperatore Nerone. La giovane è destinata a combattere nell’arena contro bestie feroci per intrattenere il popolo, ma Furio per sottrarla al suo destino ottiene il permesso di portarla con sè come guida nell’impresa che si appresta a compiere…continua a leggere

Segreti e ipocrisie:un romanzo sull’amore e l’amicizia

Segreti e ipocrisie:un romanzo sull’amore e l’amicizia

17 Dicembre 2019 by · Commenta 

Alle nove del mattino di venerdì, 21 dicembre, l’avvocato Carlotta Biffi uscì dall’ascensore direttamente nell’atrio dello studio legale Crespi-De Gasperi-Valli, al sesto piano di un palazzo moderno in via Montenapoleone. La accolse il brusio ovattato delle voci che provenivano dai vari uffici e lo scalpiccio discreto dei passi di chi saliva o scendeva la scala interna che collegava i due piani dell’importante studio milanese in cui lavoravano avvocati con varie specializzazioni, consulenti, praticanti, stagisti, impiegati.
«Buongiorno avvocatessa», la salutò l’addetta al ricevimento con uno sguardo di ammirazione, perché Carlotta era bella, elegante e molto gentile, dote non comune tra le persone di successo.

“Segreti e ipocrisie”, edito da Sperling&Kupfer, è il nuovo romanzo di Sveva Casati Modignani, già autrice “Il gioco delle verità” e “Suite 405”, ed è il seguito di “Festa di famiglia”.
Le protagoniste sono le stesse: Andreina, Carlotta, Gloria e Maria Sole, le quattro “amiche del giovedì”, tuttavia il maggior approfondimento è riguardo passato di Maria Sole di cui vengono rivelati drammi vissuti in gioventù facendoci scoprire un dolore inimmaginabile, che non ha avuto il coraggio di confessare nemmeno alle sue amiche…continua a leggere

Questione di Costanza: un connubio tra giallo e amore

Questione di Costanza: un connubio tra giallo e amore

13 Dicembre 2019 by · Commenta 

L’aereo si immerge gradualmente in una densa coltre grigia e sembra immobile, sospeso nel nulla. L’atterraggio è brusco e improvviso e io sobbalzo sul sedile, le orecchie tappate, i capelli elettrizzati. Non vedo l’ora di scendere: io odio viaggiare in aereo. Se posso lo evito, ma stavolta non avevo alternative.
Flora si arrampica al mio braccio, poggiando la testolina sulla mia spalla. Compirà tre anni a marzo, cresce da sempre all’ottantesimo percentile, ha una passione per l’altalena, il latte e il turpiloquio, e morbidi e sgargianti capelli rossi, come me quando ero piccola, ma poi i miei sono cambiati e adesso, per ottenere lo stesso effetto, devo usare l’henné.

“Questione di Costanza”, edito da Longanesi, è il nuovo libro di Alessia Gazzola, già autrice di “Lena e la tempesta” e “Il ladro gentiluomo”.

Il libro racconta la vicenda di Alice, alter ego dell’autrice, laureata in medicina che emigra da Messina a Verona per un assegno di ricerca in Paleopatologia mentre sogna di andare a lavorare a Londra. Ad accompagnarla sono la sorella Antonietta e la figlia Flora, avuta in seguito a una relazione occasionale con un ragazzo di cui ha perso le tracce, una volta giunta nella città scaligera…continua a leggere

Nozze: il ritorno dei Bastardi di Pizzofalcone

Nozze: il ritorno dei Bastardi di Pizzofalcone

12 Dicembre 2019 by · Commenta 

Che poi, un matrimonio in febbraio.
Ma pensi che la gente sia scema?
Sì, l’ho sentita la storia che sei andata dicendo in giro, che banalità i matrimoni a maggio o a giugno, quando si sposano tutti, che palle. Che poi ti ritrovi dovunque con altre coppie, valigie firmate nuove di zecca e camicie a fiori, all’aeroporto alle sei di mattina. Io, hai detto, voglio andare al mare quando gli altri hanno i cappotti addosso. Dall’altra parte del mondo, in mano un drink con l’ombrellino, al sole, a pensare a voi che lavorate tremando dal freddo o sotto la pioggia.

Maurizio De Giovanni torna in libreria con “Nozze per i Bastardi di Pizzofalcone“, edito da Einaudi, che segna il ritorno alle indagini della più famosa unità della questura di Napoli, già protagonista di “I Bastardi di Pizzofalcone” e “Vuoto per i Bastardi di Pizzofalcone“.

Lojacono e i Bastardi si trovano a indagare sull’omicidio di una giovane ragazza, rinvenuta in una grotta vicino alla spiaggia, colpita al cuore con un coltello, privata della vita alla vigilia del giorno più importante, quello del suo matrimonio…continua a leggere

Il coltello: un thriller conturbante come il paesaggio del freddo nord

Il coltello: un thriller conturbante come il paesaggio del freddo nord

10 Dicembre 2019 by · Commenta 

Un vestito lacero ondeggiava dal ramo di un pino marcio. Rammentò al vecchio una canzone della sua giovinezza, che parlava di un vestito su un filo del bucato. Quello, però, non ondeggiava al vento del Sud come nella canzone, ma nella corrente freddissima dell’acqua di disgelo di un fiume. Laggiú, sul fondo , c’era un silenzio assoluto, e nonostante fossero le cinque del pomeriggio di un giorno di marzo, e secondo il meteo un cielo limpido sovrastasse la sua superficie, la luce del sole si riduceva a poco o niente una volta filtrata da uno strato di ghiaccio e quattro metri di acqua. Perciò il pino e il vestito erano immersi in una strana penombra verdastra. Era un vestito estivo, aveva concluso il vecchio, azzurro a pois bianchi.

“Il coltello”, edito da Einaudi, è l’ultimo libro di Jo Nesbø, maestro del thriller norvegese, autore di romanzi di grandissimo successo quali “Il leopardo” e “L’uomo di neve”.

Il romanzo segna il ritorno di Harry Hole, il controverso ex commissario di polizia, allontanato dal lavoro a causa della sua dipendenza dall’alcool ed i suoi metodi investigativi poco ortodossi. In questo romanzo Hole si trova a dover indagare su un omicidio che lo tocca negli affetti…continua a leggere

L’inganno perfetto: una vendetta dal passato

L’inganno perfetto: una vendetta dal passato

6 Dicembre 2019 by · Commenta 

È perfetto pensa Roy. Kismet, serendipità, caso o combinazione: chiamatelo come vi pare. Tutte quelle cose insieme. Non sa se crede nel destino, o in qualcosa che si discosti dall’immediato presente. E in fin dei conti, con lui la vita è stata piuttosto generosa.
Si alza e fa il giro dell’appartamento, controlla che le finestre siano ben chiuse e gli elettrodomestici spenti come si deve. Dà un colpetto sulla tasca del blazer appeso alla porta: a posto, il portafogli c’è. E le chiavi sono in bella vista sul tavolino all’ingresso.
Va detto, questa signora pare proprio caduta dal cielo, quanto meno stando alle informazioni che ha riletto sullo schermo. Era anche ora. Sa bene come gestire le variazioni marginali, quei momenti in cui la parola giusta o una frottola innocente trasformano piccole imperfezioni in attributi del tutto positivi. È la natura umana.

“L’inganno perfetto”, edito da Rizzoli, è il romanzo d’esordio di Nicholas Searle, da cui è tratto l’omonimo film in uscita nel 2019 con protagonisti i premi Oscar Helen Mirren e Ian McKellen e la regia di Bill Condon, vincitore, anch’egli del prestigioso premio cinematografico.

Il protagonista è Roy Courtnay, un truffatore ottuagenario deciso ad intraprendere un ultimo grande colpo. Si imbatte, così, attraverso un sito di incontri, in Betty, una vedova benestante, all’apparenza ingenua e frivola, che lo accoglie nella propria casa.
Tutto sembra procedere secondo i piani…continua a leggere

Pagina successiva »