domenica 13 ottobre 2019

“Il pittore di anime”: Ildefonso Falcones ci porta nella Barcellona dei primi anni del Novecento

“Il pittore di anime”: Ildefonso Falcones ci porta nella Barcellona dei primi anni del Novecento

20 Settembre 2019 by · Commenta 

Dalmau non tardò a individuare. In prima fila, davanti a tutte, con lo sguardo di sfida, come se quello potesse bastare a fermare il tram della linea di Gràcia che si avvicinava. Dalmau sorrise. Cosa non avrebbero ottenuto, con quello sguardo… Montserrat, sua sorella minore, ed Emma, la sua fidanzata, erano inseparabili, unite nella sventura e nella lotta operaia.

Oggi parliamo di “Il pittore di anime” di Ildefonso Falcones, autore del bestseller “La cattedrale del mare”. Con “Il pittore di anime”, edito da Longanesi e da poco disponibile nelle librerie, Falcones ci trasporta nella Barcellona del primo ‘900.

1901, Barcellona. La città è divisa in due: da una parte le classi più umili con i loro edifici fatiscenti, dall’altra…continua a leggere

Il mercante di stoffe

Il mercante di stoffe

19 Marzo 2013 by · Commenta 

«L’immagine rimandata dallo specchio lo spaventò. Trentasei anni, e si vedeva magro, con gli occhi e la fronte solcata da rughe profonde. Stava invecchiando, come gli diceva per punzecchiarlo quando mostrava poca pazienza con i bambini?».

La casa editrice Sperling & Kupfer pubblica il nuovo successo editoriale spagnolo dell’esordiente Coia Valls Il mercante di stoffe. Tra misteri, amori proibiti e segreti seguiamo le vicende del protagonista, Jaume Miravall, un uomo che ha raggiunto il successo partendo dal nulla nella Barcellona del Trecento.
1320, Barcellona. La città è in fermento, le strade si riempiono di viaggiatori da tutto il mondo, i commercianti si arricchiscono sempre più e chiunque può raggiungere il successo. Jaume è un giovane intraprendente, deciso a diventare un ricco mercante con una famiglia numerosa. Lui e la moglie Elvira si sono appena trasferiti a Barcellona in cerca di un’occasione per riscattarsi dalle umili condizioni di origine. Per farlo Jaume decide di commerciare stoffe e così da vita alla sua attività che negli anni avvenire gli frutterà soldi e fama. Ma il successo economico cambia Jaume… continua a leggere

Il colore della memoria

Il colore della memoria

24 Gennaio 2012 by · Commenta 

«“Un giorno o l’altro mi deciderò a raccontare tutto quello che ricordo e i morti si rivolteranno nelle tombe” sussurrò una volta Concha alla sua cara Aurora. In realtà la vita non le offrì mai grandi occasioni per soffermarsi a parlare, ma forse questo fu solo uno dei motivi per cui Concha non raccontò mai a nessuno tutto quello che ricordava… continua a leggere