martedì 22 gennaio 2019

“Navi a perdere”: il romanzo-inchiesta di Lucarelli sullo scarico di rifiuti tossici in mare

“Navi a perdere”: il romanzo-inchiesta di Lucarelli sullo scarico di rifiuti tossici in mare

14 dicembre 2018 by · Commenta 

In tutti i grandi romanzi, soprattutto quelli dell’inquietudine e del mistero, li abbiano scritti Dostoevskij, Simenon, Poe, Giorgio Scerbanenco o Joseph Conrad, il protagonista è sempre l’Uomo Che Cerca. Che cerca un filo, un senso, la verità, una forma da dare alle cose per uscire dall’angoscia propria di quella inquietudine e di quel mistero.
Ecco, in questa storia, se fosse un romanzo, il capitano Natale De Grazia sarebbe l’Uomo Che Cerca.

Einaudi ha da pochi giorni pubblicato per la serie Stile Libero Big “Navi a perdere” di Carlo Lucarelli. La riproposizione di questo libro, uscito per la prima volta dieci anni fa per Edizioni Ambiente, si rivela ad oggi non solo giustificata dall’immutata attualità del tema trattato – lo smaltimento abusivo di rifiuti in mare –, ma doppiamente motivata dall’urgenza che stanno assumendo le questioni ecologico-ambientali.

“Navi a perdere” è un’inchiesta breve e dal ritmo serrato che ruota attorno alla Rosso, una motonave da carico, arenatasi sulla spiaggia di Formiciche in Calabria; neanche a farlo apposta, 28 anni fa esatti, il 14 dicembre 1990. La Rosso, a dire il vero, è solo una delle molte “navi a perdere”, affondate o spiaggiate nel… continua a leggere

Recensione libro: “Peccato mortale” di Carlo Lucarelli

Recensione libro: “Peccato mortale” di Carlo Lucarelli

13 settembre 2018 by · Commenta 

Fratojanni si tolse gli occhiali e cominciò a sfregarli con un fazzoletto che aveva sfilato dal taschino della giacca. Lentamente, pollice e indice, millimetro per millimetro. De Luca si sentiva friggere, anche perché il commissario capo aveva una cartellina bianca davanti a sé, sulla scrivania, e ci batteva sopra una delle stanghette, come se dentro ci fosse qualcosa di molto importante.

Torna il commissario De Luca con una nuova indagine che si colloca tra luglio e il settembre del 1943, in un’Italia che sta rapidamente mutando, dal regime fascista fino all’armistizio, alla fine di una guerra che ci vorrà ancora un bel pezzo prima che finisca davvero. In “Peccato mortale” di Carlo Lucarelli ritroviamo De Luca e la sua squadra, che incappano accidentalmente nel cadavere di un uomo senza testa. Una situazione strana che si rivela ancora più complicata quando viene scoperta una testa che non combacia con il corpo. Ma come si può dare la caccia ad un assassino in un mondo che brulica di assassini? Questo problema…continua a leggere

Albergo Italia

Albergo Italia

9 giugno 2014 by · Commenta 

«Pensava t’liàn fetiunnì ilkà aitiaguès, non sentirti felice se l’italiano ti ha detto che ti vuole bene, t’liàn tzelliunnì ilkà ait’guai, non sentirti triste se l’italiano ha detto che ti odia. Cioè: mai prenderli troppo sul serio, comunque.
Ogbà non lo sapeva, ma appoggiato alla balconata interna dell’albergo, il mento su una mano e lo sguardo annoiato, quasi seccato, sulla portafinestra che dava sul giardino, il capitano Colaprico pensava più o meno la stessa cosa, pensava facciamo sempre cose inutili, noi italiani

L’Albergo Italia che regala il suo titolo al nuovo romanzo di Carlo Lucarelli, in uscita domani per Einaudi Stile Libero, è l’hotel più elegante di Asmara, capitale dell’Eritrea che, all’epoca in cui è ambientata la vicenda, è da alcuni anni diventata colonia italiana. Tra le mura di questo hotel brulicante di un sottobosco di attività lecite e illecite, di giovani prostitute e di militari non sempre impeccabili, di uomini d’affari eleganti e di faccendieri abituati a chiudere uno e se serve anche due occhi, di lingue che si mescolano e di dialetti che si scontrano in un guazzabuglio affascinante e multicolore, un giorno viene trovato un cadavere… continua a leggere

Giochi criminali

Giochi criminali

10 marzo 2014 by · Commenta 

«Molte febbri non si vedono.
Eppure non sono meno mortali. Io lo so bene. Li vedo, gli effetti delle altre febbri; l’amore, la fame. La fame di futuro, soprattutto, che troppo spesso il futuro finisce per seppellirlo.
Una tra le febbri più strane è il gioco. Il gioco del lotto, per la precisione.
Non che si giochi sono a quello. Le bische clandestine prosperano, i salotti dei ricchi fervono di carte e di fumo, agli angoli delle strade, su banchetti improvvisati, piccoli malviventi spostano assi con destrezza, pronti a scappare al primo fischio che avverte dell’arrivo di una guardia. Ma l’abitudine che lega la speranza di futuro al sogno è quella che si unisce a un biglietto colorato sul quale sono scarabocchiati tre numeri; un messaggio in una bottiglia che il naufrago affida alle onde prima di affogare.
E giocano, giocano.»

Giochi criminali raccoglie quattro racconti lunghi frutto della fantasia di quattro degli autori più amati della casa editrice Einaudi.
Le storie che raccontano sono diverse, ma sono tenute insieme da un filo conduttore apparentemente labile, che però finisce per rivelarsi particolarmente intrigante: quello del gioco. Non c’è, però, traccia di leggerezza o di infantilismo nei giochi raccontati in questo libro da Giancarlo De Cataldo, Maurizio de Giovanni, Diego De Silva e Carlo Lucarelli: nelle loro storie, infatti, a giocare sono gli adulti… continua a leggere

Il sogno di volare

Il sogno di volare

11 giugno 2013 by · Commenta 

«E quando lo vide abbassò le mani come si fa con un cane che attacca, perché arriva da sotto, e pensando oh, Dio! Dio! Dio! spalancò la bocca per gridare fino a strapparsi le corde vocali ma riuscì solo a rovesciare gli occhi in un terrore muto e assoluto che mentalmente lo aveva già ucciso».

Grazia Negro è tornata! A sedici anni di distanza da Almost blue (romanzo di grande successo), Carlo Lucarelli (noto scrittore e giornalista televisivo) torna in libreria con Il sogno di volare (Einaudi) per raccontarci una nuova angosciante e intricata indagine di Grazia Negro.
Bologna. Un serial killer detto il Cane si aggira tra i portici della città, cerca vendetta e si fa giustizia da solo di fronte alle ingiustizie che vede uccidendo brutalmente. A combatterlo c’è lei, l’implacabile Grazia Negro. Quelle morti nascondono un segreto e per riuscire a individuare il Cane, la detective dovrà prima capire i motivi che lo spingono a uccidere, ma… continua a leggere

Sex crimes

Sex crimes

15 novembre 2011 by · Commenta 

«Io vedo una ragazza alla fermata del pullman. Non so spiegarlo. È una tentazione, che devo attirare la sua attenzione. Io sento una forza dentro che mi dice di attaccare quella ragazza, di avvicinarla, di caricarla con le buone in macchina. Io partivo con un gran mal di testa; avevo però dentro di me una carica, una grande forza; non c’era più Alberto Motta, e subentrava la forza cattiva appena vedevo una ragazza… la successione era donna, scatto, prendila, fai violenza, strangolala. Non è che esco già con questo pensiero, scatta quando la vedo… continua a leggere

Giudici

Giudici

26 agosto 2011 by · Commenta 

Tre storie, ognuna con protagonista un giudice, tutte scritte per mano di narratori italiani d’eccellenza.
Questi sono gli elementi che contraddistinguono maggiormente  il romanzo Giudici, diretto a tre mani da Andrea Camilleri, Giancarlo de Cataldo e Carlo Lucarelli.
Questo volume, molto atteso e discusso visto il tema attuale affrontato, sarà disponibile dai primi giorni di settembre.
Il suo scopo è quello che raccontare la vita dei giudici, fatta di incessante studio e nervi saldi.
Nei giudici la sicurezza è una caratteristica fondamentale perché tutto ciò che dicono è legge.
Le situazioni complicate sono il loro pane quotidiano e le emozioni non devono mai interferire con ciò che viene pronunciato. Tutte le loro scelte devono avere l’unico fine di essere il più possibile uguali per tutti.
Il testo di Giudici ci permette di osservare questa figura sotto tre punti di vista diversi. Ognuno svela i lati più importanti e sconosciuti di un lavoro oggigiorno tanto discusso quanto chiacchierato… continua a leggere

Un anno di libri

3 gennaio 2011 by · 1 Comment 

Cosa avete trovato sotto l’albero? Quale libro vi è piaciuto di più? Umberto Eco, con il suo nuovo e misterioso bestseller, Il cimitero di Praga, domina la classifica dei grandi successi del 2010, seguito dal riuscito esperimento letterario “a quattro mani” di CamilleriLucarelli, Acqua in bocca. È stato l’anno anche de Le perfezioni provvisorie di Carofiglio e di Faletticontinua a leggere

Lucarelli indagatore del presente

Lucarelli indagatore del presente

28 luglio 2010 by · Commenta 

Carlo Lucarelli indaga il pesente, raccontando storie del “Bel Paese” che lasciano il lettore basito: la mafia del nord,  i rifiuti tossici in Somalia, la strage silenziosa dell’amianto. Un libro che indaga la presa viscerale del crimine sulla società, e fa aprire gli occhi sulla storia della “metà oscura” della nostra vita nazionale. .. continua a leggere

Il veleno del crimine. Storie dell’Italia oscura

Prima Pagina: Acqua in bocca

Prima Pagina: Acqua in bocca

23 giugno 2010 by · 2 Comments 

Oggi è finalmente il giorno in cui esce un libro nato da una collaborazione assolutamente straordinaria e senza precedenti tra Carlo Lucarelli e Andrea Camilleri, i due signori del giallo italiano: Acqua in bocca è il romanzo che vede collaborare a una complicata indagine i loro due celebri investigatori, Grazia Negro e Salvo Montalbano. La trama è fitta e trascinante e la struttura ha l’inusuale forma del collage di lettere, ritagli di giornale e verbali che i due segugi si scambiano per venire a capo del dilemma.
Sotto il trailer, vi offriamo l’incipit del libro… continua a leggere

Acqua in bocca

Next Page »