martedì 19 marzo 2019

“L’isola dell’abbandono”: il nuovo libro sulla fragilità di Chiara Gamberale

“L’isola dell’abbandono”: il nuovo libro sulla fragilità di Chiara Gamberale

25 Febbraio 2019 by · Commenta 

L’abbandono non può essere un mistero dolce, dove scivolare a occhi chiusi mentre il mondo per un istante trattiene il fiato, si gira e ti lascia fare?

Per Feltrinelli è uscito da qualche giorno “L’isola dell’abbandono”, l’ultimo romanzo dell’autrice di “Per dieci minuti”, “Adesso” e “La zona ciecaChiara Gamberale.

Quanto profondo può essere il dolore del ritrovarsi soli? Su questa domanda riflette il nuovo libro di Chiara Gamberale, che ha come protagonista una moderna Arianna abbandonata a Naxos dal suo Teseo. Anche la protagonista di questa storia infatti è stata piantata in asso sull’isola greca dall’amore della sua vita; Stefano, un uomo instabile, bipolare del quale…continua a leggere

Adesso

Adesso

11 Febbraio 2016 by · Commenta 

Funziona così.
Che arriviamo a un punto.
Prima di quel punto, ne abbiamo la certezza assoluta: è già successo tutto.
O almeno tutto quello per cui poteva avere un’ombra di senso ‘sta vita.
Sognavamo di fare un lavoro: non ci siamo riusciti.
Sognavamo di fare un lavoro e ci siamo riusciti: fa lo stesso.
Perché quello che conta è che l’avevamo incontrata.
Forse non l’avevamo riconosciuta subito: fa lo stesso.
Comunque l’avevamo incontrata.
L’Occasione.

Dopo il meritato successo di Per dieci minuti con le sue 200.000 copie vendute, Chiara Gamberale torna sugli scaffali delle librerie con un nuovo romanzo di particolare intensità, Adesso, edito Feltrinelli. Con quella sua scrittura calda e avvolgente, la scrittrice descrive con discrezione e delicatezza il momento dell’innamoramento, non quello adolescenziale, giovanile, dichiarata promessa di amore eterno. Ma quello successivo alla crisi, alla separazione, alla fine di un matrimonio, ai sogni infranti, alla perdita della spensieratezza, quello che lascia mutui, case, figli, cani, pensieri, ferite, porte chiuse.
Quando ci si separa da qualcuno che si ha realmente amato ci si separa anche un po’ da se stessi. Chiudere con qualcuno significa chiudere una parte di noi che è cresciuta e cambiata con quella persona, che ha fatto progetti e costruito sogni e che ora vede aprirsi la terra sotto i piedi.
Lo sa Lidia che, nonostante il suo matrimonio con Lorenzo sia finito da tempo, non riesce realmente a staccarsi dall’uomo che…Continua a leggere

Arrivano i pagliacci

Arrivano i pagliacci

12 Settembre 2014 by · Commenta 

«Da sempre e soprattutto in questi giorni mi si accusa di essere una bugiarda strutturale, nel senso che non è che mi metto lì a inventare scemenze, me le vedo appiccicate alle cose perché mi ostino a volere che siano migliori di quello che in realtà sono, le cose. Stando a quest’ipotesi, se vi dicessi che in effetti sono fatta così vorrebbe dire che non lo sono. Come se ne esce? Credo tocchi a voi, signori Godalla, decidere se credermi o no: per quanto mi riguarda, ammetto che forse c’è una specie di lente nel mio cervello che abbellisce le cose un attimo prima che ci arrivi la mia testa.»

 
Arrivano i pagliacci è una libro che nasce, oggi, per la seconda volta. Queste pagine, infatti, accolgono quello che è stato il romanzo d’esordio di Chiara Gamberale: una storia allegra e caotica, piena di poesia, di positività e di ingenuità, scritta quando la giovane autrice romana aveva appena ventidue anni, pubblicata nel 2002 da Bompiani e, da allora, mai ripubblicata. Questo libro esce finalmente dall’oblio del “fuori catalogo” grazie all’editore Mondadori, che ha deciso di rendere nuovamente disponibile per il pubblico questo lungo soliloquio, coinvolgente e brillante come un fuoco d’artificio, frutto della vena creativa di una giovanissima ragazza che mentre lo scriveva era «alla ricerca pazza di non sapeva neanche lei cosa», e che romanzo dopo romanzo ha finito per trasformarsi, oggi, in una scrittrice a tutto tondo… continua a leggere

Per dieci minuti

Per dieci minuti

21 Novembre 2013 by · Commenta 

«E oggi come li ammazzo i miei dieci minuti?
Mi sveglio con questo pensiero, stamattina.
Ancora prima di controllare se nella notte Mio Marito mi ha mandato un sms, ancora prima di angosciarmi per il nuovo romanzo che forse procede ma forse no, ancora prima di telefonare ai miei genitori e chiedere che cosa succede a Vicarello, che cosa dice la signora dell’edicola, che novità ci sono tra il barista e la sua fidanzata umorale: come li ammazzo i miei dieci minuti?
Penso.
E un po’ sorrido.»

Il nuovo romanzo di Chiara Gamberale, Per dieci minuti (Feltrinelli), racconta una storia straordinaria nella sua apparente semplicità, coinvolgente e commovente nel suo essere evocativa e insieme vicina a ciascuno di noi. È, quella raccontata in queste pagine, la storia di una rivoluzione silenziosa, microscopica, portata avanti da Chiara, una giovane donna la cui vita, di colpo, implode. Uno dopo l’altro tutti i suoi punti di riferimento crollano, e l’onda anomala formata da un marito che l’abbandona, un lavoro che improvvisamente manca e un’amatissima casa da lasciare per forza rischia di travolgerla una volta per sempre, facendola sprofondare in un abisso da cui non c’è ritorno.
Prima di cedere al cataclisma, però, Chiara riesce a chiedere aiuto, e nelle parole della sua analista trova un insperato amo… continua a leggere

Quattro etti d’amore, grazie

Quattro etti d’amore, grazie

16 Aprile 2013 by · Commenta 

«Insomma, io Tea Fidelibus la trovo, non so come dire. Affascinante. È molto magra, certo, ma non mi pare malata. Mi pare molto magra, punto. E ha quegli occhi tipo finestre appena lavate, talmente… come dire? Vivi. Sì. Solo gli artisti ce li hanno così: e lo sanno tutti che Tea Fidelibus, oltre a essere la migliore protagonista della migliore serie televisiva in circolazione, recita anche per il teatro. Ogni volta che l’hanno intervistata lo ha detto.»

Esce per Mondadori Quattro etti d’amore, grazie della scrittrice e conduttrice radiofonica e televisiva Chiara Gamberale.
Erica e Tea si incrociano quasi ogni giorno tra gli scaffali del supermercato: la prima è sposata con un uomo devoto, ha due figli e un gruppo di amici, ex compagni del liceo, con cui si tiene in contatto su Facebook; la seconda è la bella attrice protagonista della serie televisiva di successo “Testa e cuore”, è sposata con un uomo affascinante e manipolatore con cui non ha mai avuto figli. Ognuna insoddisfatta della propria vita… continua a leggere

L’amore quando c’era

L’amore quando c’era

2 Gennaio 2012 by · 3 Comments 

«Io sono quasi sempre triste, anche senza motivo e per questo credo che la vita non ha proprio nessun senso, scrive Patrizia detta Izia , sul suo quaderno… Continua a leggere