domenica 13 ottobre 2019

“Il grande romanzo dei Vangeli”:  il dialogo tra Corrado Augias e Giovanni Filoramo sui personaggi delle Scritture

“Il grande romanzo dei Vangeli”: il dialogo tra Corrado Augias e Giovanni Filoramo sui personaggi delle Scritture

11 Settembre 2019 by · Commenta 

I personaggi delle Scritture ci vengono incontro irrigiditi dalla loro funzione, non uomini o donne ma simboli, figure piene di fascino che però si presentano con la fissità delle statue. Viene da chiedersi se non sia possibile raccontarli come se fossero protagonisti d’un dramma o d’un romanzo, fatti come ciascuno di noi di carne e di sangue, ma completati, come ogni personaggio della letteratura, da un plausibile rivestimento fantastico.

In “Il grande romanzo dei Vangeli” Corrado Augias, dopo libri come “Inchiesta su Maria” e “Le ultime diciotto ore di Gesù”, continua a indagare il cristianesimo da una prospettiva atea, questa volta assieme al professore emerito di Storia del cristianesimo Giovanni Filoramo. In questo saggio, uscito da poco in libreria per Einaudi, i due autori dialogano sui personaggi che troviamo all’interno del Vangelo.

Cosa succederebbe se si provasse a raccontare i Vangeli tralasciando…continua a leggere

La lingua batte dove il dente duole

La lingua batte dove il dente duole

13 Novembre 2013 by · Commenta 

«Dal mio punto di vista la lingua è tutto. È il modo di comunicare che hanno gli appartenenti a una nazione, è il terreno comune che adoperiamo per comprendere ciò di cui stiamo parlando. Io vedo la lingua italiana come ciò che ci fa raggiungere degli scopi comuni. Ecco perché tengo sempre a dichiararmi uno scrittore italiano nato in Sicilia, e quando leggo scrittore siciliano mi arrabbio un poco, perché io sono uno scrittore italiano che fa uso di un dialetto che è compreso nella nazione italiana, che ha arricchito la nostra lingua. Se l’albero è la lingua, i dialetti sono stati nel tempo la linfa di questo albero.»

Il più importante studioso italiano di linguistica, Tullio De Mauro, e il più famoso degli scrittori siciliani dei nostri giorni, Andrea Camilleri, si confrontano nelle pagine di La lingua batte dove il dente duole (Laterza) in un dialogo brillante e acuto a proposito del rapporto tra lingua e dialetto. In questo divertissement in forma di libro, in cui brillano l’intelligenza e lo spirito di due delle voci più significative del panorama culturale italiano contemporaneo, il dialetto è descritto e considerato con un amore e un rispetto senza pari, visto come la lingua più adatta a parlare veramente di ciò che ciascun uomo è, se è vero…continua a leggere

Credere e conoscere

Credere e conoscere

28 Marzo 2012 by · Commenta 

Carlo Maria Martini, gesuita e biblista arcivescovo di Milano dal 1979 al 2002, e Ignazio Marino, chirurgo e senatore dal 2006, pubblicano con Einaudi Credere e conoscere un saggio dedicato ad alcuni dei temi etici più rilevanti su cui esiste una divergenza – a volte solo apparentemente incolmabile? – tra mondo cattolico e comunità scientifica.
Martini e Marino dialogano in modo sincero e aperto, privi di pregiudizi e di banali slogan, cercando un punto d’incontro perché «la verità va anche cercata nel cammino… continua a leggere