giovedì 25 aprile 2019

Speciale Giornata della Memoria: la nuova edizione Mondadori del “Diario” di Anne Frank

Speciale Giornata della Memoria: la nuova edizione Mondadori del “Diario” di Anne Frank

25 Gennaio 2019 by · Commenta 

Un nascondiglio, ma dove saremmo andati, in città, in campagna, in una casa, in una capanna, quando, come, dove?…. Tante domande che non potevo fare ma che lo stesso mi tormentavano. Io e Margot abbiamo iniziato a radunare lo stretto necessario dentro la cartella, la prima cosa che ci ho infilato è stato questo quaderno cartonato, poi bigodini, fazzoletti, libri di scuola, un pettine, vecchie lettere, pensavo al nascondiglio e per quello ho riempito la cartella delle sciocchezze più assurde, e non mi rincresce, ci tengo di più ai ricordi, che ai vestiti.

Si avvicina la Giornata della Memoria e, come ogni anno, in libreria non mancano le uscite dedicate al tema della Shoah. Per l’occasione, Mondadori ha ripubblicato quello che è forse il racconto per eccellenza di quel periodo buio e drammatico del Novecento: il “Diario” di Anne Frank.

Tutti noi abbiamo letto almeno una pagina del diario di Anne Frank a scuola. Eppure, forse, non tutti sanno che Anne di quel diario scrisse due… continua a leggere

L’allegria, il pianto, la vita

L’allegria, il pianto, la vita

28 Settembre 2015 by · Commenta 

Il tuo passato è soltanto tuo, il diario lo fissa nel giorno in cui il fatto e l’incontro accadono. Se qualcuno lo leggerà forse entrerà nella sua memoria ma sarà la memoria d’un racconto, non di un fatto da lui vissuto. Un incontro, questo sì, però un incontro non con te ma con il tuo modo di raccontare.
È tutto complicato, per questo sono da tempo convinto che c’è dentro ciascuno di noi una scintilla di caos. Il caos dal quale escono le forme e vi ritornano come energie residuali. Non c’è una trama, non c’è un tema, ma la vita che ferve dentro e fuori.
Il fatto di oggi è la decisione di scrivere il mio diario. Ma non sarà un diario di accadimenti specifici. Sarà un diario che registra i mutamenti che avvengono dentro di me a causa di quanto avviene nella realtà che mi circonda.

Ben noto giornalista e scrittore italiano, fondatore del settimanale l’Espresso e del quotidiano La Repubblica, Eugenio Scalfari ci invita a conoscere la sua vita, a dialogare con lui, ad ascoltare i suoi ricordi. Sì, perché quello che ci presenta nel suo ultimo libro L’allegria, il pianto, la vita, edito da Einaudi, non è altro che il suo diario. Non un resoconto di eventi…Continua a leggere

Un cuore pensante

Un cuore pensante

8 Giugno 2015 by · Commenta 

Confondere la fede con la religione crea non poche confusioni. In alcuni punti, è vero, le due realtà si sfiorano e si sovrappongono, ma gli stati interiori che suscitano hanno valenze estremamente diverse. La religione è per lo più un’entità collettiva, procede da millenni come un lento fiume, trascinando con sé, nelle sue usanze, generazioni e generazioni di persone, mentre la fede è sempre un percorso individuale. Con il proprio bagaglio, le proprie esperienze, le proprie forze, si decide di mettersi in viaggio. La meta sulla carta non è chiara, la si intuisce appena; di falsi arrivi capita di farne tanti. Ogni volta che si è convinti di afferrare ciò che si ricerca, l’immagine svanisce come un miraggio e ci costringe ad andare avanti.

Susanna Tamaro continua, nel suo ultimo lavoro Un cuore pensante (Bompiani), il percorso a metà tra l’autobiografia e il saggio iniziato con Ogni angelo è tremendo.
In queste pagine, l’autrice di Va’ dove ti porta il cuore compone una sorta di “diario” in cui annota riflessioni, pensieri e aneddoti legati al suo passato, tracciando – a partire dalla propria esperienza esistenziale – un percorso attraverso il mondo complicato e affascinante della spiritualità umana. Tramite i suoi ricordi e la sua capacità di cogliere minuscole sfumature della realtà, di ricavare dal mondo frammenti di simboli e di significati, Susanna Tamaro ricostruisce il suo rapporto intenso e quotidiano con ciò che non si vede e non si tocca, con la fede intesa non solo come rapporto con Dio, ma come esperienza che modifica ogni scelta e plasma ogni istante… Continua a leggere

Libri da leggere: Daniel Pennac – Storia di un corpo

Libri da leggere: Daniel Pennac – Storia di un corpo

11 Febbraio 2015 by · Commenta 

Daniel Pennac è un narratore brillante e incredibilmente acuto, capace di raccontare storie con la grazia di un danzatore e l’ironia di un attore consumato. La sua dote più straordinaria è la capacità di colpire al cuore argomenti che sono vitali per ciascuno di noi senza mai perdere la sua attitudine sottile, ironica, il suo sguardo sorridente che invita il lettore a non prendere ciò che legge troppo sul serio, perché solo attraverso la leggerezza è possibile parlare veramente anche dei temi più abissali, universali e apocalittici.
Ed è proprio uno di questi temi ad essere al centro di Storia di un corpo (Feltrinelli), affascinante viaggio sottoforma di diario che è stato recentemente ripubblicato in una Nuova edizione illustrata, con i disegni di Manu Larcenet, e che racconta la storia di un uomo, attraverso la narrazione del suo corpoContinua a leggere

Vola con me

Vola con me

14 Maggio 2014 by · Commenta 

«Una volta ho letto da qualche parte: “Sarebbe da pazzi vivere la vita senza un pizzico di follia”. Anche io la penso proprio così. La vita ha bisogno di un po’ di pazzia. È così bello uscire ogni tanto dai binari, rompere gli schemi, fare qualcosa di inaspettato, di bizzarro, di giocoso. Vi ricordate quanto si era felici da piccoli, quando non avevamo pensieri? Poi, crescendo, diventiamo tutti più razionali e perdiamo la leggerezza, la spensieratezza, la gioia…
Quest’anno ho compiuto diciannove anni, ma non importa. Tanto, alla domanda: “Quanti anni hai?” continuerò a rispondere: “Diciotto”, almeno per i prossimi due. Non voglio invecchiare mai. Non parlo delle rughe, non voglio invecchiare dentro.
Voglio poter mantenere il più a lungo possibile la follia e la poesia di questo momento.»

Carlotta Ferlito è una delle ginnaste italiane più promettenti di tutti i tempi: ha cominciato a praticare la ginnastica artistica quando aveva solo cinque anni e da quel momento non ha mai smesso di allenarsi, riuscendo infine – successo dopo successo – a entrare a far parte della squadra che ha rappresentato l’Italia alle Olimpiadi di Londra nel 2012.
Qualche anno fa ha deciso di raccontare la sua vita trascorsa volando tra travi e parallele in Cosa penso mentre volo, e oggi continua a parlare di sé, delle sue emozioni, dei suoi successi e delle sue paure in Vola con me (Fabbri), coloratissimo diario pieno di ricordi, citazioni, suggerimenti e fotografie… continua a leggere

Un’idea di destino

Un’idea di destino

8 Maggio 2014 by · Commenta 

«Mia adorata Angelina,
sono di nuovo, per la prima volta dopo la “malattia” del computer, seduto per terra sulla mia pelle di pecora, dinanzi alle mie montagne a scrivere le prime righe a te da questo nuovo Toshiba, rinato come reincarnazione del vecchio. Ma, come succede pare agli uomini, anche lui è tornato al mondo senza memoria, senza ricordi, ma in qualche modo mio, riconoscibile, come certo è successo con te; sapevo bene di esserti già stato vicino, anzi vicinissimo, in chi sa quale altra vita, in quale altro mondo. Animale? Vegetale? Minerale? E se tu fossi stata un cristallo infilato in una pietra e fossimo vissuti uniti così per millenni… prima di tornare tutti e due, fortunatamente nel giro di un anno, a Firenze, in questa veste umana?
Insomma, sono felicissimo e non posso non condividere con te questo primo momento della vita del mio computer rinato senza memoria, senza tutto quel che ho scritto per te negli ultimi tre anni, senza le lettere a te, ai figli, le note per Un altro giro di giostra e chi sa quale altra cosa che mi mancherà in quegli sciocchi momenti in cui pare che qualcosa possa davvero mancare: quando si ha già così tanto, specie io… te.»

Il libro di Tiziano Terzani che arriva oggi in libreria è un’opera grande e potente, un’opera destinata a durare nel tempo e a parlare, negli anni, con una moltitudine di lettori. Con tutti coloro che hanno amato la vita, lo sguardo e le parole di un uomo come Terzani e che ritroveranno forte e chiaro il loro eco nelle pagine di Un’idea di destino. Diari di una vita straordinaria (Longanesi). Questo libro eccezionale raccoglie, infatti, una selezione di testi del grande giornalista toscano ritrovati, dopo la sua morte, in svariati quaderni privati, floppy disk, faldoni catalogati con l’etichetta “neibu” (ossia “per uso interno” in cinese). Attraverso queste pagine è possibile ripercorrere la storia di Terzani… continua a leggere

Storia di un corpo

Storia di un corpo

26 Ottobre 2012 by · Commenta 

«Cara Lison, sei appena tornata dal mio funerale, ed eccoti a casa, un po’ tristanzuola, anche se c’è Parigi che ti aspetta, e gli amici, l’atelier, qualche tela rimasta in sospeso, i tuoi mille progetti, fra cui le scenografie per l’Opéra, le tue passioni politiche, il futuro delle gemelle, la vita, la tua vita. Sorpresa: al tuo arrivo una lettera del notaio R. ti annuncia in termini burocratici che il suddetto detiene un pacco di tuo padre destinato a te. Caspita, un regalo post mortem di papà! Ovviamente ti precipiti. E quel che il notaio ti consegna è davvero uno strano regalo: niente meno che il mio corpo!»

Daniel Pennac introduce così il suo nuovo romanzo, Storia di un corpo (Feltrinelli). Il padre di Lison fa recapitare a casa della figlia… continua a leggere

L’amore è una cosa semplice

L’amore è una cosa semplice

7 Febbraio 2012 by · Commenta 

Dopo il successo di Trent’anni e una chiacchierata con papà, Tiziano Ferro, cantante italiano, torna nelle librerie con un nuovo libro edito da Kowalski: L’amore è una cosa semplice (il libro si intitola come il suo ultimo disco). Tiziano Ferro regala l’ennesima emozione ai suoi fan e il racconto della sua ricerca dell’amore e della felicità si intreccia con la sua grande passione per la musica e la fatica… continua a leggere