martedì 19 marzo 2019

“La nazione delle piante” di Stefano Mancuso, ovvero perché è davvero arrivato il momento di riconsiderare daccapo il nostro posto su questo pianeta

“La nazione delle piante” di Stefano Mancuso, ovvero perché è davvero arrivato il momento di riconsiderare daccapo il nostro posto su questo pianeta

6 Marzo 2019 by · Commenta 

Avete mai visto quei film di fantascienza in cui delle cattivissime specie aliene, dopo aver consumato le risorse di innumerevoli altri pianeti, come cavallette spaziali, arrivano sulla Terra con l’idea di farne un sol boccone? Siamo noi, quegli alieni. Soltanto che altri pianeti da distruggere dopo la Terra non esistono. Faremmo bene a capirlo il prima possibile.

Oggi su paperback.it l’anteprima di un libro in uscita domani per Laterza: “La nazione delle piante” di Stefano Mancuso.

Chi ha dato all’uomo la facoltà di ritenersi il Signore indiscusso del pianeta Terra? Su che cosa si fonda questa autoproclamazione? Ragioni di maggioranza numerica, di designazione divina, di superiorità biologica della specie? Come dimostra Mancuso, nessuna delle tre sta in piedi.

Coi suoi sette miliardi e mezzo di esemplari, l’uomo non è che…continua a leggere

Premio Impatto Zero

Premio Impatto Zero

7 Giugno 2012 by · Commenta 

Si chiama Premio Impatto Zero ed è il concorso, giunto quest’anno alla seconda edizione e organizzato da Arci, Comune di Padova e Acegas Aps, che premia le azioni e le iniziative volte a promuovere la cultura della sostenibilità.
Nell’Anno Internazionale delle Energie Sostenibili e della Cooperazione, il Premio Impatto Zero intende valorizzare associazioni, cooperative e singoli cittadini residenti in Veneto che spontaneamente adottano comportamenti ecologicamente sostenibili e che, riducendo al minimo lo sfruttamento di risorse naturali, l’emissione di sostanze inquinanti e la produzione di rifiuti, contribuiscono alla salvaguardia del nostro territorio e al miglioramento della qualità della vita sociale.

Per partecipare al concorso basta scaricare e compilare gli appositi moduli disponibili sul sito www.premioimpattozero.it descrivendo in modo sintetico ed esaustivo il proprio progetto e spedirli via mail all’indirizzo padova@arci.it con oggetto “Premio impatto zero” entro e non oltre il 30 giugno 2012. Il 23 settembre, in occasione della festa del volontariato di Padova, verranno annunciati i vincitori!

Tra i premi vi segnaliamo un libro pubblicato dalla casa editrice Libreriauniversiaria.it Edizioni scritto da Giampietro Vecchiato, Michele Crivellaro e Federica Scalco e intitolato Sostenibilità e rischio greenwashingcontinua a leggere

Fare la pace con la Terra

Fare la pace con la Terra

22 Marzo 2012 by · Commenta 

«Siamo innanzitutto cittadini della Terra. La cittadinanza planetaria ha bisogno di culture incentrate sulla Terra, una democrazia basata sulla Terra, economie fondate sulla Terra». Feltrinelli presenta il nuovo libro di Vandana Shiva, attivista e ambientalista indiana, intitolato Fare la pace con la Terra. In questo nuovo saggio la scrittrice confronta due modelli di comportamento e di relazione con la Terra: da una parte troviamo il modello dominante, fare la guerra alla terra, e dall’altra troviamo il modello del sapere antico che in questi ultimi anni sta riprendendo forza… continua a leggere

Cucinare in lavastoviglie

Cucinare in lavastoviglie

3 Novembre 2011 by · Commenta 

Una lettura illuminante che, dopo il clamore e aspettative iniziali si è già guadagnata parecchi fan.
In Cucinare in lavastoviglie. Gusto, sostenibilità e risparmio con un metodo rivoluzionario di Lisa Casali edito da Gribaudo troverete una valida alternativa alla cucina tradizionale… continua a leggere

La terza rivoluzione industriale

La terza rivoluzione industriale

28 Ottobre 2011 by · Commenta 

«La nostra civiltà industriale è a un bivio. Il petrolio e gli altri combustibili fossili che rendono possibile lo stile di vita della società industriale si stanno esaurendo, e le tecnologie costituite e alimentate da queste materie prime stanno diventando obsolete. L’infrastruttura industriale nel suo complesso, essendo fondata sui combustibili fossili, è invecchiata e bisognosa di manutenzione. Il risultato è un aumento della disoccupazione a livelli pericolosi in tutto il mondo… continua a leggere