mercoledì 19 febbraio 2020

L’Angelo di Monaco: un thriller in equilibrio tra realtà e finzione

L’Angelo di Monaco: un thriller in equilibrio tra realtà e finzione

24 Gennaio 2020 by · Commenta 

Sta Morendo.
Nella stanza chiusa a chiave, la ragazza giace a terra di fronte al divano, gli occhi sgranati, le labbra schiuse, la pelle fredda, sempre più fredda, mentre il sangue si allarga lento sul vestito.
Poco più in là, sopra il tappeto azzurro, la pistola ormai inerte è rivolta verso la finestra. Per la ragazza era solo un oggetto, fino a poco fa, un oggetto qualunque. Adesso è la cosa più importante della sua vita, la meta cui senza saperlo era diretta dal principio.
Un tonfo, rumore di passi. Oltre la porta bloccata, la vita dell’appartamento continua regolare, ignara della sua presenza, che presto si trasformerà in assenza. La ragazza vorrebbe muoversi, chiamare, ma lo sparo le ha tolto ogni energia. Solo la coscienza rimane, a intervalli di cui non sa tenere conto.

“L’angelo di Monaco” è il romanzo d’esordio di Fabiano Massimi, edito da Longanesi.

Il corpo di una giovane donna senza vita, apparentemente suicida, viene ritrovato in un lussuoso appartamento al centro di Monaco, la vittima è “Geli” Raubal, nipote prediletta di un uomo che sta facendo parlare di sé in tutta la Germania: Adolf Hitler. Il commissario Sauer, in gioventù appartenente alle Camicie Brune, e il suo collega Forster sono incaricati dell’indagine. In poco tempo si rendono conto che nulla è come appare e si troveranno invischiati in un’oscura vicenda…continua a leggere

In un bacio saprai tutto. Racconti di passione

In un bacio saprai tutto. Racconti di passione

5 Febbraio 2014 by · Commenta 

«Alfonsino moriva dalla voglia di baciare le guance di Nereida, la bimba più carina della sua classe.
Nereida aveva certi occhi grandi e molto vivaci, il nasino all’insù, capelli nerissimi e una pelle bianca come la neve che doveva essere, – pensava Alfonsino – più delicata della seta.
Un giorno, durante la ricreazione, Alfonsino si fece coraggio, si avvicinò a lei e, senza che potessero udire i loro compagni che giocavano lì intorno, le disse: – Mi piacerebbe darti un bacio sulla guancia. Mi lasci?
Nereida, arrossendo un po’, lo guardò molto seria e poi rispose: – Te lo lascerò fare se porti giù la Luna e me la regali.»

La nuova raccolta curata da Fabiano Massimi per l’editore Einaudi e dedicata ai racconti d’amore passionale, In un bacio saprai tutto, deve il suo titolo a un verso di Pablo Neruda, uno dei poeti che meglio ha saputo raccontare le sfumature dell’amore, con la grandezza e il mistero che esso porta con sé. «In un bacio saprai tutto ciò che ho taciuto», scrive Neruda, e questa raccolta indaga proprio questo aspetto dell’amore appassionato: la sua capacità di mettere a nudo la natura profonda dell’essere umano… continua a leggere