lunedì 22 luglio 2019

“Cinquanta in blu. Otto racconti gialli”: la raccolta di racconti gialli per celebrare i cinquant’anni di Sellerio

“Cinquanta in blu. Otto racconti gialli”: la raccolta di racconti gialli per celebrare i cinquant’anni di Sellerio

10 Luglio 2019 by · Commenta 

Abbiamo chiesto ad alcuni dei «giallisti» che più spesso hanno pubblicato con noi, di raccontare il catalogo individuando un libro che li abbia colpiti, per la scrittura, l’invenzione, i personaggi, la vicenda narrata, o semplicemente perché, letto in un particolare momento, ha suscitato pensieri, sogni e riflessioni, il cui ricordo rimane vivido a distanza di anni. Ciascuno di loro ha dunque scritto un racconto in cui il proprio personaggio di riferimento agisce in una situazione che prende vita dal libro scelto. Si potrebbe dire che abbiamo proposto a questi autori di tornare ancora una volta lettori, in particolare lettori di Sellerio, e di rivivere, in una vicenda occorsa ai loro personaggi, l’esperienza di lettura.

Per celebrare i cinquant’anni dalla fondazione Sellerio ha da poco pubblicato “Cinquanta in blu. Otto racconti gialli”, una raccolta formata da otto racconti scritti da otto giallisti che hanno spesso pubblicato con la casa editrice palermitana. Ogni racconto è collegato agli altri da un tema molto particolare: continua a leggere

Recensione libro: “Ogni coincidenza ha un’anima” di Fabio Stassi

Recensione libro: “Ogni coincidenza ha un’anima” di Fabio Stassi

22 Giugno 2018 by · Commenta 

Da qualche parte, conservavo una vecchia edizione della Bibbia.[…] Me l’ero portata dietro in tutti i miei traslochi, ma non avevo nessuna idea di dove fosse. La recuperai soltanto per il colore della costa e i fregi dorati. L’avevo collocata, inspiegabilmente, nel palchetto che ospitava le storie d’amore finite male, accanto a Giulietta e Romeo e a L’amore fatale di Ian McEwan. In fondo quello di Adamo e di Eva non era stato l’amore più fatale della storia, oltre che il primo?

Ritroviamo in “Ogni coincidenza ha un’anima” il più celebre abitante di via Merulana, Vincenzo Corso, detto Vince, già incontrato in “La lettrice scomparsa”. Intrappolato da vent’anni nel precariato dell’insegnamento superiore, Vince, che si è reinventato biblioterapeuta, accoglie le persone nel suo sottotetto con angolo cottura e, dopo averle ascoltate mentre raccontano di ciò che le affligge, consiglia loro il libro più adatto a lenire le loro pene. Perché se un libro può farci sentire meglio, magari può anche guarire una ferita che sembra non voler smettere di…continua a leggere

Storie dalla città eterna

Storie dalla città eterna

27 Novembre 2015 by · Commenta 

Il Pendolare osservò la fuga dei binari di fronte a loro e pensò che non esisteva un’immagine della solitudine più esatta di quell’orizzonte di cavi elettrici e terrapieni. Da un lato c’era il tempo che si vive, con tutte le sue effimere miserie e i rari colpi di fortuna, e dall’altro il tempo che si subisce come un furto. Per la prima volta, nel disordine che quel pomeriggio presagiva, provò un terrore primitivo non soltanto per la sorte che gli sarebbe toccata nelle prossime ore, ma più estesamente per quel futuro reiterato da scontare in luoghi come quelli, sempre in bilico tra ciò che si muove e ciò che resta fermo, lontano da sua moglie e dai suoi figli, lontano da tutti.

Sei bravissimi scrittori italiani, Calaciura, Di Gregorio, Manzini, Stassi, Tedoldi, Valerio, si cimentano in una raccolta di storie ambientate tra le strade e le maestose opere di Roma, nel nuovo libro uscito in questi giorni Storie dalla città eterna, edito Sellerio.
Sei differenti trame, sei diversi stili di scrittura. Ad aprire l’opera troviamo una favola contemporanea di Manzini…Continua a leggere