domenica 15 dicembre 2019

“L’Istituto”: il re dell’orrore Stephen King ci regala ancora una volta una storia in cui un gruppo di ragazzi combatte contro il Male

“L’Istituto”: il re dell’orrore Stephen King ci regala ancora una volta una storia in cui un gruppo di ragazzi combatte contro il Male

9 Settembre 2019 by · Commenta 

Si chiese se fosse impazzito, uscito di testa come un ragazzino in un film dell’orrore scritto e diretto da M. Night Shyamalan. D’altronde, i ragazzini con una mente iperattiva non andavano soggetti a crolli nervosi? Lui non era pazzo, però. Era sano esattamente come la sera prima, quando era andato a dormire.

L’Istituto”, il nuovo romanzo del re del brivido Stephen King pubblicato da Sperling & Kupfer, sarà disponibile in tutte le librerie a partire da domani. Come nei suoi grandi classici, “L’incendiaria” e “It”, King ci regala una storia in cui un gruppo di ragazzini deve affrontare le tenebre del male.

Luke Ellis è un ragazzo straordinario, un vero e proprio genio: a soli 12 anni è stato ammesso sia al MIT che all’Emerson College di Boston. Ma la sua vita viene totalmente sconvolta quando una notte…continua a leggere

“Odio volare”: il re del brivido Stephen King ritorna con una raccolta di racconti

“Odio volare”: il re del brivido Stephen King ritorna con una raccolta di racconti

29 Luglio 2019 by · Commenta 

Nei racconti che seguono, incontrerete di tutto: da un mostriciattolo appollaiato sull’ala di un Boeing 727 a esseri trasparenti che vivono al di sopra delle nubi. Vi imbatterete in viaggi nel tempo e in aerei fantasma. Soprattutto, sperimenterete quei dodici secondi di pericolo estremo nei quali tutte le cose che possono andare storte durante un volo vanno effettivamente storte.

Stephen King, il grande scrittore horror celebre per i suoi innumerevoli best seller, tra i tanti ricordiamo “It” e “Shining”, è tornato in libreria, questa volta come curatore di una raccolta di racconti insieme a Bev Vincent in “Odio volare”, libro da poco disponibile ed edito da Sperling & Kupfer.

King non è mai stato un grande amante del volo, ha dovuto convivere con la sua paura di volare e affrontarla, perché è stato costretto a prendere molti voli per partecipare agli eventi promozionali dei suoi romanzi.
Una sera, a cena, stava raccontando questa sua grande paura, e parlando con i suoi amici si è accorto che…continua a leggere

Paura

Paura

22 Ottobre 2014 by · Commenta 

Un pomeriggio, avrò avuto quattro anni, mia madre e mio padre avevano deciso di portarmi con loro a teatro. Non ho mai scoperto il perché: forse la tata non poteva occuparsi di me, chissà come andò veramente, fatto sta che mi ritrovai in un teatro di Roma a vedere l’Amleto. I miei genitori, un po’ incoscienti, non potevano immaginare quanto in profondità mi avrebbe segnato quella loro leggerezza.
Tutto sembrava andare per il meglio, certo non capivo con precisione quello che stava accadendo sul palco ma a quanto pare mi divertivo parecchio. Fino a quando apparve il fantasma del padre di Amleto, e io lanciai un urlo così forte che qualcuno tra il pubblico si spaventò. Poi presi a tremare tutto, avevo la bava alla bocca. Non avevo mai sofferto di convulsioni, e non mi sarebbe mai più successo, ma quella volta stetti così male che mi dovettero portare via.
Da allora non fui più lo stesso. L’entrata in scena dell’attore che interpretava il fantasma fu simile a una pugnalata in pieno petto.
Quel giorno sono nate tante fascinazioni. Nessuno lo sapeva, neppure io ne ero cosciente, ma un seme era stato gettato.

Paura, l’autobiografia di Dario Argento appena pubblicata da Einaudi, è un libro accattivante e unico, destinato a diventare una lettura imprescindibile per ogni fan del grande regista romano. In questo libro straordinario, infatti, Dario Argento in prima persona racconta se stesso, tracciando un ritratto di sé e della sua vita che più vivido, profondo e incisivo non si potrebbe.
E inizia proprio con una scena che sembra tratta da uno dei suoi film, questo racconto della vita di Dario Argento… continua a leggere

Cose fragili

Cose fragili

27 Agosto 2014 by · Commenta 

«La mia storia di fantasmi è questa.
Avevo quindici anni.
Abitavamo in una casa nuova, costruita nel giardino della nostra casa vecchia. Mi mancava ancora la casa vecchia, che era un’antica e maestosa dimora. Noi ne occupavamo la metà. Le persone che vivevano nell’altra metà avevano venduto la loro parte a un’impresa immobiliare, e così mio padre aveva venduto a quell’impresa anche la nostra casa.
Eravamo nel Sussex, in una città attraversata dal meridiano zero. Abitavo nell’Emisfero Orientale, e andavo a scuola nell’Emisfero Occidentale.
La casa vecchia conteneva un vero tesoro di cose strane: pezzetti di marmo luccicante e ampolle di vetro piene di mercurio, porte che si aprivano su mura di mattoni; giocattoli misteriosi; cose antiche e cose dimenticate.»

Neil Gaiman non si smentisce mai. Ognuno dei suoi racconti spalanca un mondo meraviglioso e oscuro, incantato ma allo stesso tempo sempre vagamente inquietante, abitato di venature di dubbio, di attesa e di mistero: è esattamente questo ciò che succede anche in Cose fragili, ultima fatica dell’autore britannico appena pubblicata in Italia da Mondadori.
Nei racconti e nelle “storie in versi” presenti in questa raccolta… continua a leggere

Doctor Sleep

Doctor Sleep

29 Gennaio 2014 by · Commenta 

Non era solo. C’era qualcuno alle sue spalle.
«Vuoi un consiglio, orsacchiotto?»
La voce fluttuava liquida. Un brivido gli attraversò la schiena. Le gambe erano ancora più fredde, con la pelle d’oca. Aveva i calzoncini corti e notò i puntini bianchi in rilievo. Era vestito così perché in quel momento aveva il cervello di un adulto, ma il corpo di un bambino di cinque anni.
Orsacchiotto? Chi diavolo…
Si arrese, voltandosi. Deenie gli stava seduta dietro nel canale di scolo, con la coperta del barbone attorno alle spalle nude. Aveva i capelli incollati alle guance, il volto deforme e gocciolante, gli occhi offuscati. Era morta e sepolta, probabilmente da anni.
Non sei vera, Dan tentò di dire, ma non gli uscì niente. Era tornato a essere Danny, aveva cinque anni.

I fan di Stephen King ritroveranno nel suo nuovo romanzo Doctor Sleep (Sperling & Kupfer) l’ispirazione fantastica e l’horror di altissima classe che sono tipici della produzione migliore dell’autore. Gli incubi del protagonista di Shining, Danny Torrance, si fanno ancora più terrificanti in questa nuova vicenda che lo vede come attore principale: il bambino ossessionato dagli incubi dell’Overlook Hotel e dalla maledetta “luccicanza” è diventato infatti un adulto tormentato… continua a leggere

Warm bodies

Warm bodies

28 Ottobre 2011 by · Commenta 

«Marion è un autore disarmante, capace di un amaro senso dell’umorismo e di una scrittura vivida e cinematografica. Questo romanzo sugli zombie ha davvero una cuore». The Guardian
Warm Bodies
, il libro d’esordio di Isaac Marion edito in Italia da Fazi Editore, può già contare sull’apprezzamento di autori come Stephenie Meyer e Audrey Niffeneggercontinua a leggere

Awakened

Awakened

27 Ottobre 2011 by · Commenta 

«Neferet si svegliò con un preoccupante senso di ansia. Prima di lasciare del tutto quella zona neutra tra i sogni e la realtà, allungo le eleganti dita affusolate verso Kalona. Il braccio che sfiorò era muscoloso, la pelle liscia, tesa e morbida sotto la sua mano. Bastò quella carezza leggera come il tocco di una piuma: lui si mosse e si voltò verso di lei.»… continua a leggere