lunedì 11 novembre 2019

“L’oceano di mezzo”:  i luoghi di Federico Rampini, giornalista e nomade globale

“L’oceano di mezzo”: i luoghi di Federico Rampini, giornalista e nomade globale

21 Agosto 2019 by · Commenta 

Nella mia vita di nomade non ho mai smesso la ricerca di radici. Immaginarie, costruite, conquistate. Ma indispensabili.

L’oceano di mezzo. Un viaggio lungo 24.539 miglia” (Laterza), è il nuovo libro di Federico Rampini, corrispondente di Repubblica da New York e autore di numerosi saggi, tra i tanti ricordiamo “Quando inizia la nostra storia” e “La notte della sinistra”.

A metà fra saggio e autobiografia, “L’oceano di mezzo” è il racconto dei luoghi cardine della vita di Rampini. Ogni capitolo è dedicato… continua a leggere

“Prima di Piazza Fontana. La prova generale”: il libro-inchiesta di Paolo Morando

“Prima di Piazza Fontana. La prova generale”: il libro-inchiesta di Paolo Morando

5 Luglio 2019 by · Commenta 

Sono due gli ordigni che seminano il terrore nella Milano del 25 aprile 1969. Il primo, quello alla Fiera, esplode appunto alle 19.03 a un centinaio di metri dal salone dei congressi, nell’enorme padiglione della Fiat in viale dell’Industria, in una sala adibita alla proiezione di documentari. I feriti, non gravi, sono 20: li provoca soprattutto la pioggia di schegge e fili di rame dalle vetrate e dai quadri luminosi che illustrano i settant’anni della casa automobilistica torinese.

Prima di Piazza Fontana. La prova generale” è un libro-inchiesta edito da Laterza nella collana “I robinson. Letture” e scritto da Paolo Morando, giornalista vicecaporedattore del “Trentino”, già autore di “Dancing Days. 1978-1979. I due anni che hanno cambiato l’Italia” e “80’. L’inizio della barbarie”.

Paolo Morando racconta una storia ignobile della giustizia italiana, la prova generale della strategia della tensione, uno dei momenti più cruciali della storia repubblicana a cinquant’anni dai fatti. È il 25 aprile del 1969, a Milano scoppiano due bombe: una all’Ufficio cambi della Banca Nazionale delle Comunicazioni della Stazione centrale e una alla Fiera campionaria. I primi sospetti sugli autori dell’attentato ricadono sugli…continua a leggere