lunedì 19 agosto 2019

“Più forte di ogni addio”: il nuovo romanzo di Enrico Galiano che insegna a cogliere l’attimo

“Più forte di ogni addio”: il nuovo romanzo di Enrico Galiano che insegna a cogliere l’attimo

29 Aprile 2019 by · Commenta 

Avete mai provato a dire addio a qualcuno? Io ho una teoria: che gli addii siano il momento più bello di una storia d’amore. Quello più pieno, più intenso, più tutto. Pensateci: siete lì, state per salutarla per sempre. Sapete che fra qualche minuto non la rivedrete mai più, e con lei avete condiviso gli angolini più remoti del vostro stupido cuore: vi siete regalati sogni, desideri, paure e tutti i vostri deliri mentali e, tempo tre o quattro giri di lancetta, ciao. Saranno o non saranno i tre giri di lancetta più pieni di vita che avrete mai avuto? La risposta è sì.

Più forte di ogni addio” è il nuovo romanzo di Enrico Galiano, il professore che ha conquistato i lettori italiani con i precedenti bestseller “Eppure cadiamo felici” e “Tutta la vita che vuoi”.
In questo romanzo Galiano racconta la storia e il punto di vista di due maturandi, Michele e Nina.
I due ragazzi si incontrano ogni giorno sul treno che li porta a scuola…continua a leggere

Siamo ciò che leggiamo: “A libro aperto” di Massimo Recalcati

Siamo ciò che leggiamo: “A libro aperto” di Massimo Recalcati

12 Novembre 2018 by · Commenta 

Non è questa la forza che abita il libro? Generare un’incrinatura nel muro, minare la sua apparente solidità, introdurre nella compattezza del muro una discrepanza, una fessura. Mentre, infatti, il muro chiude, definisce confini e identità rigide, il libro apre, spalanca mondi nuovi, contamina la nostra vita con quella di infiniti altri libri. Mentre il muro vorrebbe riparare la vita dalla sua esposizione all’alterità, il libro impone al lettore l’incontro rinnovato con un’alterità sempre nuova e sempre in movimento.

Il filosofo e psicanalista Massimo Recalcati pubblica per Feltrinelli “A libro aperto. Una vita è i suoi libri”. In bilico tra teoria letteraria e memoir, il saggio di Recalcati è un vero e proprio elogio al libro e alle sue qualità per la vita.

Secondo l’autore, ciascuno di noi è anche il prodotto dei libri che ha incontrato lungo il suo cammino.  L’incontro con un buon libro è come…continua a leggere

Agosto, foto di famiglia

Agosto, foto di famiglia

15 Gennaio 2014 by · Commenta 

«Violet. Mia mogle. Prende le pillole, a volte parecchie. Che le alterano… tra le altre cose l’equilibrio. Per fortuna che le pillole che prende le tolgono la necessità di manterelo. Per questo cade quando se ne va in giro… anche se non va in giro molto. Mia moglie prende le pillole e io bevo. Questo è l’accordo che abbiamo stretto… uno dei tanti, un semplice paragrafo del contratto di matrimonio… un patto crudele. Lei prende le pillole e io bevo. Io non bevo perché lei prende le pillole. Quanto all’ipotesi che lei le prenda perché io bevo… ho imparato molto tempo fa a non parlare per mia moglie».

Pochi giorni prima dell’uscita della versione cinematografica, arriva in tutte le librerie italiane la frizzante e indimenticabile commedia, premiata con il premio Pulitzer, di Tracy LettsAgosto, foto di famiglia (Bur).
La famiglia Weston deve riunirsi. Il capofamiglia, Beverly, è morto e ora Violet, la moglie malata di cancro, è rimasta sola. Le tre figlie sono costrette a ritrovarsi, con il resto dei parenti, in quella grande casa piena di segreti e verità taciute. La famiglia Weston, però… continua a leggere

Il perché non lo so

Il perché non lo so

2 Maggio 2013 by · Commenta 

Il perché non lo so (Sperling & Kupfer), così si intitola l’ultimo libro di Margherita Hack. La nota astrofisica decide di aprirsi e così regala ai suoi lettori un racconto autobiografico schietto e vivace con cui ricostruisce la sua vita: dall’infanzia fino a oggi passando attraverso il liceo, l’università, le gare di atletica e i primi lavori.
Accompagnato da un dvd (di Elia Castagna) Il perché non lo so svela immagini suggestive dei luoghi dove la Hack ha vissuto e lavorato (la vecchia casa di Firenze, i boschi del Carso, l’osservatorio di Trieste…) e ci mostra ancora una volta una donna… continua a leggere