lunedì 22 luglio 2019

“Le signore in nero”:  quattro donne che lottano per la loro indipendenza nella Sydney degli anni ’50

“Le signore in nero”: quattro donne che lottano per la loro indipendenza nella Sydney degli anni ’50

14 Giugno 2019 by · Commenta 

Le grandi porte d’ingresso di F.G. Goode’s, tutte mogano e vetro, si aprivano puntualmente alle nove e cinque di ogni mattina, dal lunedì al sabato, e per il resto della giornata, fino alle cinque e mezzo del pomeriggio (tranne il sabato, in cui si chiudeva a mezzogiorno e mezzo), le signore entravano piene di desideri e uscivano soddisfatte.

Oggi su paperback.it parliamo di “Le signore in nero” di Madeleine St John, romanzo da poco uscito in libreria per Garzanti. Madeleine St John è stata la prima scrittrice australiana ad essere candidata al Man Booker Prize e “Le signore in nero” è stato il suo esordio letterario, da cui è stato tratto anche un film di successo diretto da Beresford, il regista di “A spasso con Daisy”.

I magazzini F.G. Goode’s sono il paradiso dell’eleganza per le donne di Sydney negli anni ‘50, un luogo dove è possibile comprare vestiti all’ultima moda ed essere attentamente seguiti negli acquisti da commesse vestite rigorosamente in nero.
Madeleine St John racconta con arguzia e con un pizzico di ironia la vita di quattro commesse, quattro donne che vogliono vivere le loro passioni e i loro desideri, e soprattutto…continua a leggere