lunedì 17 dicembre 2018

“Da molto lontano”: un indagine per Balistreri ad Italia ’90

“Da molto lontano”: un indagine per Balistreri ad Italia ’90

30 novembre 2018 by · Commenta 

Mi svegliai di colpo, madido di sudore, il cercapersone sul comodino continuava a trillare. Nella luce del giorno che filtrava debole nella stanza attraversando le persiane chiuse, allungai il braccio, la mano tastò tra il posacenere pieno di cicche di Gitanes, la bottiglia vuota di Lagavulin, la boccetta con i sonniferi, fino ad arrivare al pulsante del cercapersone.
Provai a spegnerlo, ma lo feci cadere a terra, con l’ottimo risultato che si spaccò in due e smise di suonare. Forse era meglio così, non avevo nessuna voglia di essere cercato, ma mi tirai su. Il mio corpo voleva restare a letto, ma la mente era di parere contrario, e non per senso del dovere, visto che non ero di turno. No, semplicemente non volevo tornare in quello spiazzo polveroso sotto il sole, su quel motoscafo di notte, non volevo sparare a Rock Hudson con la pistola scarica. Ero sempre io: quel ragazzo chiamato Michelino, Mike, Africa, poi diventato Michele Balistreri, commissario della Omicidi.

Roberto Costantini scrive un nuovo capitolo della saga del commissario Balistreri: dopo la “Trilogia del male”, “La moglie perfetta” e “Ballando nel buio” esce per Marsilio “Da molto lontano”.
Sono le notti magiche di Italia 90. Roma è distratta dai mondiali, ma qualcosa di losco si muove. Una lettera…continua a leggere

Recensione libro: “La strega” di Camilla Läckberg

Recensione libro: “La strega” di Camilla Läckberg

22 giugno 2017 by · Commenta 

Sanna si chinò sul cespuglio di filadelfo e ne annusò il profumo, senza però trarne il consueto effetto calmante. I clienti si muovevano intorno a lei, sollevavano i vasi e mettevano il terriccio nelle carriole, ma li notava malapena. L’unica cosa che vedeva davanti a sé era il sorriso falso di Marie Wall. Non riusciva a credere che fosse tornata. Dopo tutti quegli anni. Come se non le bastasse essere costretta a incontrare Helen in città, doverla salutare. Aveva accettato di averla vicina, di poterla incontrare in qualsiasi momento. Negli occhi di Helen riusciva a vedere il senso di colpa, riusciva a vedere come la consumasse sempre di più ogni anno che passava. Marie invece non aveva mai mostrato alcun rimorso.

La cittadina di Fjällbacka si trasforma nella scenografia ideale per il film dedicato a Ingrid Bergman. A interpretare la parte della protagonista è Marie Wall, star hollywoodiana affermata e originaria proprio del luogo. Sembrerebbe un normalissimo racconto ma l’immaginazione e la penna di Camilla Läckberg proiettano tutto quanto in un intricato thriller. “La strega” è l’ultimo lavoro dell’autrice e promette una buona dose di suspense e sorprese. Insieme alla sua migliore amica, Marie era stata accusata trent’anni prima dell’uccisione… continua a leggere

La moglie perfetta

La moglie perfetta

14 gennaio 2016 by · Commenta 

«Hai interrogato tutti i testimoni?»
«I testimoni non sono serviti a nulla. Ragazzi sballati di birra e altra roba, non sanno un emerito cazzo.»
«Coppola ti ho già detto…»
«Mi scusi, mi è sfuggito.»
«Il medico legale che ha scoperto?»
Lui scuote la testa.
«Secondo il medico che è intervenuto sul posto la ragazza è stata picchiata, stuprata e strangolata. E questo lo capiva pure uno scemo. Per fortuna ha aggiunto che è successo tra l’una e le due di notte.»
«Tracce?»
«La scientifica ne ha trovate diverse, anche di dna, nella cabina e sulla sabbia intorno. Ma dovremmo aspettare per saperne di più.»
Si alza, va ad aprire la finestra. Da fuori entra subito il rumore del traffico.
«Senti, Coppola, ci sono un sacco di posti liberi nei commissariati dei paesini di montagna. Aria ottima. Chiedo il tuo trasferimento?»
Lui chiude la finestra e si siede.

Dopo il best-seller mondiale La trilogia del male, acclamata come miglior opera noir degli anni 2000, ecco finalmente arrivare la nuova avventura del commissario Balistreri nell’ultimo lavoro di Roberto Costantini per Marsilio: La moglie perfetta.
Roma, primi anni 2000. La vita di due coppie sposate, quella del professor Victor Bonocore e la moglie Nicole Steele e del Pubblico Ministero Bianca Benigni con il marito Nanni, psicoterapeuta di coppie in crisi, procede tra alti e bassi, un po’ come quella di tutti i matrimoni …Continua a leggere

Il segreto degli angeli

Il segreto degli angeli

12 maggio 2015 by · Commenta 

«Il 13 aprile 1974, la vigilia di Pasqua, alla polizia di Tanum arrivò una chiamata con la richiesta di mandare qualcuno al collegio di Valö. La persona al telefono non disse cosa fosse successo e riattaccò subito. Aveva risposto il commissario dell’epoca, secondo il quale non si capiva se a parlare fosse stato un uomo o una donna.» Gösta tacque un istante e parve tornare indietro con la mente nel tempo. «A me e al collega Henry Ljung venne ordinato di andare lì e verificare di cosa si trattasse. Arrivammo nel giro di mezz’ora e trovammo qualcosa di molto strano: la tavola in sala da pranzo era apparecchiata e il pasto era stato lasciato a metà, ma non c’era traccia della famiglia che abitava nella casa a eccezione della piccola Ebba, di un anno, che girava per la stanza completamente sola. Era come se il resto della famiglia si fosse volatilizzato. Come se si fossero alzati nel bel mezzo del pranzo per sparire dalla faccia della terra.»

Erika Falck e Patrick Hedström tornano a indagare insieme nelle pagine del nuovo romanzo di Camilla Läckberg, Il segreto degli angeli, appena pubblicato in Italia da Marsilio.
Questa volta la vicenda con cui devono fare i conti è un caso drammatico e terribile, che affonda le sue radici in un passato lontano ma che è capace di allungarsi fino al presente, riuscendo a moltiplicare i suoi interrogativi e il suo potenziale distruttivo. Tutto inizia quando una giovane coppia, che si trova a dover elaborare il terribile lutto della perdita di un figlio, decide di trasferirsi per un periodo in un’isola sui fiordi svedesi, dove c’è una vecchia proprietà di famiglia da tempo abbandonata. Lì Ebba e Marten sperano di poter rimettere un po’ di ordine nella propria esistenza e di riuscire a trovare un modo per ricominciare finalmente a vivere, ma poco dopo il loro arrivo la casa in cui vivono viene data alle fiamme. L’incendio viene domato senza gravi conseguenze, ma la vicenda appare subito poco chiara: qualcuno ce l’ha con quella coppia? E perché? La polizia inizia a indagare… Continua a leggere

Il male non dimentica

Il male non dimentica

3 settembre 2014 by · Commenta 

Balistreri si sdraiò sul divano. La fuga interminabile era finita. Il passato diventava il presente, il futuro diventava il passato. Era fuggito da quel giorno maledetto per tutta la vita. Aveva disatteso la promessa di cercare la verità sulla morte di sua madre in cambio di una pace che era stata solo un’interminabile tregua. Ora gli eventi lo avevano riportato al ricordo peggiore. O forse c’era qualcosa di peggio di quel ricordo. Forse Mohammed Al Bakri aveva ragione.
La verità ha sempre due facce, tu vedi solo la migliore per te.

Dopo Tu sei il male e Alle radici del male arriva oggi in libreria Il male non dimentica (Marsilio), l’ultimo capitolo della trilogia di Roberto Costantini dedicata al personaggio del commissario Balistreri.
Questa volta, grazie alle strane e implacabili coincidenze di cui è intessuta la vita degli uomini e delle nazioni, l’inquieto commissario è costretto a fare una volta per tutte i conti con il proprio passato e con tutti i suoi fantasmi… continua a leggere

L’inganno del passato

L’inganno del passato

27 maggio 2014 by · Commenta 

«Volendo riassumere il caso» disse alla fine Meijtens, «si può dire che Aron Bektashi è un cittadino albanese, nato intorno al 1938, che in alcuni periodi ha subito torture ed è probabilmente stato tenuto prigioniero o comunque privato di cure mediche. Inoltre in una fase della sua vita, almeno un paio di decenni fa, è vissuto in occidente. È morto in seguito alla caduta dalla terrazza di Ersta e non ci sono tracce di violenza subite in concomitanza con la caduta o indizi di una qualche causa per cui possa essere precipitato. È un resoconto fedele?»
«Sì, è corretto, direi.»
Meijtens si avviò lentamente verso la bicicletta e si riempì i polmoni della frizzante aria autunnale. Bruciature di sigaretta. Incrinature alle vertebre cervicali e all’osso zigomatico dovute e colpi inferti con oggetti contundenti. Rabbrividì e si mise a pedalare più forte.

È un esordio d’eccezione quello di Magnus Montelius, autore svedese che – dopo aver lavorato per tutta la vita come consulente ambientale nei paesi dell’ex blocco sovietico – si è imposto all’attenzione di tutti gli appassionati di thriller con il suo primo romanzo, L’inganno del passato (Marsilio), spy story gelida e spietata che descrive alla perfezione il clima di caos, terrore e sospetti che agita il mondo dei servizi segreti nel periodo immediatamente seguente alla caduta del Muro di Berlino. Il collasso del regime comunista, infatti, condanna tutti coloro che sono stati implicati per decenni nello spionaggio internazionale a una condizione di estrema precarietà… continua a leggere

La sirena

La sirena

24 marzo 2014 by · Commenta 

«Tuttavia, rimaneva il silenzio sul proprio presente. Era come se Christian avesse cancellato la propria vita fino al momento del cambio di residenza. Oppure era solo con lei che non voleva parlarne? Quell’idea le bruciava, ma non riusciva a scacciarla. Effettivamente sembrava che non fosse mai stato particolarmente estroverso neanche al lavoro, ma non era la stessa cosa. Nonostante tutto, le era sembrato che lavorando al manoscritto, palleggiandosi idee e riflessioni, discutendo sfumature e linguaggio, lei e Christian si fossero avvicinati molto. Ma probabilmente non era così.
Erika si rese conto che avrebbe dovuto parlare con qualche amico di Christian prima di lavorare troppo di fantasia. Ma aveva solo una vaga idea di chi frequentasse. Decise di non farsi troppi problemi. La curiosità era più forte. E in fondo era per il bene di Christian. Se lui non voleva scoprire chi gli spediva quelle minace, ci avrebbe pensato lei.»

Lo stile e la voce di Camilla Läckberg sono ormai una garanzia per la vastissima schiera di lettori appassionati di gialli e noir provenienti dal Nord Europa. Questa particolare categoria di romanzi, ormai così nutrita da costituirsi come un vero e proprio filone letterario a se stante, si arricchisce oggi di una nuova opera frutto della penna dell’amatissima autrice svedese, il romanzo La sirena appena pubblicato nella collana collana Giallosvezia dell’editore Marsilio.
Anche in questo caso, come nei precedenti romanzi della Läckberg, la storia si svolge a Fjällbacka, tranquillo paese svedese… continua a leggere

Il bambino segreto

Il bambino segreto

9 maggio 2013 by · Commenta 

Camilla Läckberg è tornata! La regina indiscussa del noir scandivano seconda solo a Stieg Larsson ha pubblicato , infatti, il quinto episodio della fortunatissima serie di Erika Falk Il bambino segreto (Marsilio). Pubblicato in 55 Paesi, questo nuovo avvincente romanzo è stato immediatamente apprezzato da lettori e critica tanto che è stato indicato da più parti come il miglior romanzo di tutta la serie.
In un baule della madre riposto in soffitta Erika ritrova due oggetti strani che la incuriosiscono molto: una medaglia nazista e un camice da neonato macchiato di sangue. Accanto ci sono anche alcuni diari scritti proprio dalla madre. Tormentata dalla curiosità Erika decide di andare da un vecchio insegnate di storia in pensione nella speranza di ricevere risposte alle sue domande. L’uomo immediatamente si irrigidisce, si comporta in maniera strana e non risponde a nessuna delle domande di Erika. Due giorni dopo il loro incontro viene rinvenuto il cadavere del professore… continua a leggere

L’uccello del malaugurio

L’uccello del malaugurio

24 settembre 2012 by · Commenta 

«L’attrazione verso il mondo si faceva sempre più forte. A volte lei li lasciava correre fuori sull’erba, ma solo per poco, e sempre con uno sguardo ansioso che lo induceva a guardarsi continuamente alle spalle per paura dei mostri che a sentire lei si nascondevano là fuori, i mostri da cui solo lei poteva proteggerli». Camilla Läckberg, regina indiscussa del thriller scandinavo seconda solo a Stieg Larsson, pubblica con Marsilio il quarto caso della fortunata serie incentrata su Patrick Hedström ed Erika Falck: L’uccello del malaugurio.
Fjällbacka è nel caos. Un produttore ha scelto la piccola cittadina per il suo nuovo reality show. Telecamere piazzate ovunque riprendono luoghi e persone che entreranno nelle case di decine di migliaia di telespettatori. Il cast arriva, il produttore alimenta le tensioni tra i concorrenti e cerca scandali che possano aumentare l’audience. Tutto ciò sconvolge anche la polizia locale e l’ispettore Patrik Hedeström, già concentrato nei preparativi del suo matrimonio imminente con Erika, è in affanno.
La situazione sembra sfuggirli di mano e, proprio nel momento peggiore, accade qualcosa di terribile… continua a leggere

Lo scalpellino

Lo scalpellino

14 giugno 2012 by · Commenta 

«L’ultima nassa non voleva salire, e Frans appoggiò il piede sul bordo della barca per fare forza. Sentì che la resistenza diminuiva, e sperò che non fosse danneggiata. Si sporse per vedere in che stato era, ma non fu la nassa a spuntare: una mano bianca ruppe la superficie agitata del mare e per un attimo sembrò indicare il cielo».
Finalmente arriva anche in Italia il nuovo libro di Camilla Läckberg. Lo scalpellino, edito da Marsilio, è un romanzo giallo perfetto che riesce a unire a una suspense sempre crescente un forte senso dell’umorismo e così tra momenti ad alta tensione e momenti divertenti seguiamo ancora una volta le indagini svolte dalla detective Erica Falk impegnata a risolvere un caso misterioso e agghiacciante nato da… continua a leggere

Next Page »