venerdì 26 aprile 2019

“L’amore si moltiplica”: una guida non convenzionale per future mamme dalla Pozzolis Family

“L’amore si moltiplica”: una guida non convenzionale per future mamme dalla Pozzolis Family

15 Aprile 2019 by · Commenta 

Da quando diventiamo genitori abbiamo un pezzetto di noi in giro per il mondo. Ed è il pezzo che amiamo di più, per il quale siamo pronti a fare qualsiasi cosa.
L’amore di un genitore può avere tante forme. Può essere tondo, avvolgente, oppure quadrato, ragionato, razionale. Può essere appuntito, stimolante e più difficile da raggiungere. Può essere piatto, senza increspature, oppure può avere una forma indefinibile, non codificabile. Ma c’è.
Ed è quell’amore che ci fa fare cose mai pensate prima.

L’amore si moltiplica” è il nuovo libro della Pozzolis Family in libreria per Mondadori: una lunga e-mail a un’amica in dolce attesa, per raccontarle croci e delizie della vita da neo-mamma.

È Alice Mangione – la mamma di casa Pozzoli – l’autrice di queste pagine, che hanno il loro inizio con…continua a leggere

“Km 123” di Andrea Camilleri: un pastiche pieno d’ironia dove il detective è il lettore

“Km 123” di Andrea Camilleri: un pastiche pieno d’ironia dove il detective è il lettore

1 Aprile 2019 by · Commenta 

Ieri, poco dopo mezzanotte, una Panda con alla guida il ben noto imprenditore Giulio Davoli, mentre percorreva la via Aurelia verso Roma, all’altezza del chilometro 123 veniva speronata da un’altra auto che sopravveniva a forte velocità.
L’auto investitrice ha proseguito la folle corsa, mentre Davoli, perduto il controllo del suo mezzo, precipitava lungo una scarpata. Soccorso da una macchina di passaggio, e trasportato all’ospedale, l’imprenditore vi è stato ricoverato in prognosi riservata.

La collana Il Giallo di Mondadori festeggia i suoi novant’anni. Per l’occasione in libreria tornano alcuni grandi classici del genere, accompagnati da una novità del maestro Camilleri: “Km 123” è un’indagine che mescola dialoghi, stralci di…continua a leggere

Alleggerire corpo e spirito: Franco Berrino e Daniel Lumera ci spiegano come fare ne “La via della leggerezza”

Alleggerire corpo e spirito: Franco Berrino e Daniel Lumera ci spiegano come fare ne “La via della leggerezza”

27 Marzo 2019 by · Commenta 

La smania di consumo di cibo della società occidentale contemporanea non trova certamente le sue cause nella necessità dell’organismo di ricevere un surplus nutritivo. Mangiamo, il più delle volte, per stress, mancanza di affetto, solitudine, paura, inerzia, noia. La scorpacciata diventa una forma di vizio e trasgressione per riempire vuoti esistenziali apparentemente incolmabili. In queste situazioni di disagio psicologico il cibo diviene la miglior “droga legale” di pronto consumo per sedarsi. Il cibo in eccesso è, in molti casi, assunto come surrogato per mettere a tacere temporaneamente emozioni, percezioni e pensieri che non siamo in grado di gestire e affrontare.

È ormai in libreria da qualche giorno “La via della leggerezza”, l’ultimo libro di Franco Berrino e Daniel Lumera per Mondadori, che ci insegna a perdere peso nel corpo e nell’anima.

Non è così comune che un medico e un esperto di meditazione scrivano un libro a quattro mani. È però ciò che è accaduto con “La via della leggerezza”, e il risultato è un approccio decisamente originale e fuori dagli schemi ai problemi di…continua a leggere

Rondine De Luca, insegnaci a dormire! Magici consigli della Fata della Nanna per le mamme e i loro bambini

Rondine De Luca, insegnaci a dormire! Magici consigli della Fata della Nanna per le mamme e i loro bambini

8 Febbraio 2019 by · Commenta 

Decisi di consultare alcuni pediatri e a tutti rivolsi la stessa domanda: «Il sonno dei bambini è un problema così diffuso?».
La risposta fu sempre la stessa: «Non è UN problema, è IL problema!».
E così è cominciato tutto…

Per la collana “Vivere meglio” di Mondadori è da poco uscito “Mamma, insegnami a dormire” di Rondine De Luca, “i consigli di una fata della nanna per notti serene e bimbi felici”.

La Fata della Nanna Rondine De Luca racconta i suoi lunghi anni di esperienza al fianco di giovani coppie e di madri in difficoltà, i cui bambini non riescono ad avere un sonno regolare. Tutto è iniziato aiutando un’amica, fortemente provata dalle nottate in piedi per la sua creaturina: perché il suo bimbo non voleva saperne di dormire? Seguendo i suggerimenti de “Il linguaggio segreto dei neonati” di Tracy Hogg e affidandosi al proprio istinto, Rondine…continua a leggere

“Phi”: il primo capitolo della trilogia inspirational di Akilah Azra Kohen

“Phi”: il primo capitolo della trilogia inspirational di Akilah Azra Kohen

1 Febbraio 2019 by · Commenta 

«Voi sperimentate esattamente ciò che avete deciso di provare. L’universo è concepito in modo tale da rispondere a tutti i desideri che avete dentro. Non abbandonatevi al flusso degli eventi, desiderate e basta, ma fate attenzione a cosa desiderate, perché se lo volete abbastanza…»
Can si interruppe a metà della frase, aspettando che gli spettatori in studio la completassero, e loro urlarono: «…sicuramente sarà vostro!».

Arriva anche in Italia la trilogia della psicologa comportamentale Akilah Azra Kohen, bestseller in Turchia e già diventata una serie tv di successo. Il titolo del primo libro, appena uscito per Mondadori, è “Phi”.

Il Phi è una proporzione numerica e geometrica scoperta dagli antichi egizi e dai greci; è osservabile tra le parti di un tutto e si crede rappresenti le dimensioni più riuscite dal punto di vista dell’armonia. In breve, il Phi coincide con la perfezione estetica. Quando Can Manay, celebre psichiatra e conduttore televisivo dall’ego spropositato, vede…continua a leggere

“Ogni cosa è fulminata”: il nonsense quotidiano secondo Luciana Littizzetto

“Ogni cosa è fulminata”: il nonsense quotidiano secondo Luciana Littizzetto

3 Dicembre 2018 by · Commenta 

Perché esistono gli apribottiglie senza alette? Se mi spiegate il perché giuro che vi pago. Poco ma vi pago. Mi riferisco a quelli a forma di T con la maniglia orizzontale di legno e il fusillone di ferro. Quelli che li pianti nel sughero del tappo di Barolo e cento volte su cento il tappo si disintegra. Fa l’effetto delle navicelle spaziali quando entrano nell’atmosfera. Non esplodono ma quasi. Diciamolo una volta per tutte. È impossibile stappare una bottiglia di vino con quei cavatappi lì. Ci riesce solo il dio Thor. Secondo me li hanno inventati gli uomini per far vedere quanto sono forti. A differenza di quelli con le alette che li hanno inventati le donne per far vedere quanto sono furbe.

Ogni cosa è fulminata. Alla ricerca delle Picicì (Piccole Cose Certe)” è il nuovo libro della peperina Luciana Littizzetto appena uscito per Mondadori.

Avete presente tutte quelle piccole cose fastidiose che ci complicano quotidianamente la vita? I tovagliolini del bar che non asciugano, i tubetti di pomata che schizzano, la pellicola che…continua a leggere

Vespa racconta la Rivoluzione giallo-verde

Vespa racconta la Rivoluzione giallo-verde

16 Novembre 2018 by · Commenta 

I tre entrarono da un’uscita di sicurezza sul vicolo de’ Burrò: niente insegne, niente giornalisti. Presero posto nell’ultimo tavolo a destra, nella saletta deserta. Conte sedette spalle al muro, Salvini e Di Maio insieme di fronte. Unico testimone della conversazione, un dipinto di Giovanni Antoci sul Grande Giubileo del 2000. Salvini viene qui spesso, Di Maio vi aveva festeggiato con la famiglia la sua prima elezione alla Camera nel 2013, Conte non si era mai visto. Il cameriere Antonio Marcello servì antipasto di mozzarella, peperoni, polpettine, verdure grigliate. Poi un assaggio di tagliatelle ai funghi porcini. Infine una Chateaubriand. Con deplorevole scelta autoflagellante, il vertice del governo non bevve vino. Soltanto acqua minerale, liscia e gasata.

Rivoluzione. Uomini e retroscena della Terza Repubblica” è il nuovo libro di Bruno Vespa per Mondadori: un libro che racconta e spiega l’Italia del governo giallo-verde.

I libri di Bruno Vespa, in queste settimane novembrine dell’anno, sono oramai un appuntamento fisso. Nel suo lavoro di quest’anno, tenuto aggiornato fino a pochi giorni dalla pubblicazione, il titolare del salotto televisivo più seguito dagli italiani fa il punto sulla… continua a leggere

Nel muro, l’orrore: l’ultimo romanzo di Mauro Corona

Nel muro, l’orrore: l’ultimo romanzo di Mauro Corona

15 Novembre 2018 by · Commenta 

Oggi è passato un po’ di tempo, per l’esattezza trentadue anni, e ancora mi chiedo perché il destino mi pose in mano quel piccone. Proprio quello. Da quando ho iniziato a mettere sul quaderno la storia maledetta, mi trovo ancora lì, davanti alla baita, col piccone alzato. Sto guadagnando tempo. Perché? Perché quando calerò il primo colpo, si saprà tutto e a quel punto non ci sarà pace per nessuno.

Mauro Corona torna al romanzo: esce questa settimana, per Mondadori, “Nel muro”, una storia dura e spietata che parla di violenza.
La voce che la racconta è quella di un uomo, “ brutto, ubriacone, cattivo e infame”. Un uomo che odia le donne, e anche gli uomini. Ma le donne di più. Ha simpatia solo per… continua a leggere

Recensione del libro: “Nina sente” di Claudia Elasti De Lillo

Recensione del libro: “Nina sente” di Claudia Elasti De Lillo

26 Settembre 2018 by · Commenta 

Rientrata a casa fece una doccia, indossò un paio di jeans neri, una maglietta bianca pulita, la giacca di pelle e i soliti anfibi. Si pettinò rapidamente i capelli corti, non si truccò. Tanto a suo padre non importava nulla dell’aspetto esteriore. Erano uguali: badavano alla sostanza.

La protagonista di “Nina sente”, Nina Forte, è una tosta: è sopravvissuta al tradimento di Matteo, il suo compagno nonché padre di suo figlio, un ipocrita senza rimedio che si proclama convinto comunista fino a che questa definizione non lede i suoi interessi. Dopo averlo scoperto, Nina è tornata a vivere dai suoi cadendo in una profonda depressione e sperimentando una spaventosa perdita d’identità: non è più una compagna, non è una studentessa perché funestata da continui attacchi di panico e non si è costruita una carriera, preferendo assecondare Matteo nella sua idea della perfetta mogliettina casalinga. Decide così di rilevare la licenza di autista NCC da suo padre, ammalatosi di demenza senile precoce, e cominciare a guidare la sua automobile ottenendo anche un contratto di collaborazione con Banca Sempre, un istituto di credito che le assicura un discreto flusso di clienti. Nella stessa banca lavora anche Guido…continua a leggere

Recensione del libro: “Giuro che non avrò più fame” di Aldo Cazzullo

Recensione del libro: “Giuro che non avrò più fame” di Aldo Cazzullo

25 Settembre 2018 by · Commenta 

Il cibo era un’ossessione. Ancora negli anni Sessanta, le nostre nonne cucinavano tutto il giorno: avevano conosciuto la fame, non volevano che i nipoti dovessero ripetere l’esperienza; se non ripulivi il piatto, le sentivi mormorare: “Ti ci vorrebbe un po’ di guerra…”. I padri invece ripetevano che dovevamo studiare per farci “una posizione”, e contribuire alla crescita economica, sociale, culturale della famiglia e anche del Paese.

Aldo Cazzullo, inviato ed editorialista del «Corriere della Sera», in “Giuro che non avrò più fame” ci racconta la crisi attuale tramite un viaggio in un passato non così remoto ma che molto spesso viene dimenticato. L’Italia del secondo dopoguerra, infatti, non era poi molto diversa da quella attuale: un decennio di crisi mostruosa e, sembra, insuperabile, ha creato un baratro notevole, aumentato vertiginosamente la popolazione che vive sotto la soglia di povertà e costretto gli appartenenti alla classe media a vivere in uno stato di continuo panico, terrorizzati dall’idea di poter perdere il lavoro da un momento all’altro, cosa che  purtroppo in questi anni è diventata fin troppo frequente. L’Italia del 2018, quindi, è sopravvissuta ad una “guerra” e si sente povera, ma…continua a leggere

Next Page »