sabato 20 luglio 2019

“L’estate dell’innocenza” di Clara Sánchez: un romanzo di formazione poetico e delicato

“L’estate dell’innocenza” di Clara Sánchez: un romanzo di formazione poetico e delicato

20 Maggio 2019 by · Commenta 

Quell’estate in Costa Brava non esiste come non esisto io a dieci anni, anche se posso rivedermi nel filmino di Albert. Lo guardo e mi meraviglio, perché niente è come credevo.

È da poco uscito in libreria per Garzanti “L’estate dell’innocenza” di Clara Sánchez, autrice spagnola da oltre due milioni di copie famosa per i bestseller “Il profumo delle foglie di limone” e “La meraviglia degli anni imperfetti”.

Arriva per tutti quella età in cui si smette di essere bambini e si comincia a crescere, a capire che il mondo è molto più complicato di quello che sembra.
Clara Sánchez in “L’estate dell’innocenza” descrive… continua a leggere

“Ogni riferimento è puramente casuale”: sette racconti sarcastici sull’industria culturale di Antonio Manzini

“Ogni riferimento è puramente casuale”: sette racconti sarcastici sull’industria culturale di Antonio Manzini

8 Maggio 2019 by · Commenta 

Va un po’ lavorato? Dottor Mezzasoma, questo non sa scrivere in italiano! E lo sa cosa significa? Che dobbiamo dargli un ghostwriter e siccome i ghostwriter ne hanno le scatole piene per rimettere mano su libri del genere le chiederanno percentuali di vendita!

Ogni riferimento è puramente casuale” è la nuova raccolta di racconti per Sellerio di Antonio Manzini, scrittore di gialli celebre per aver inventato il fortunato personaggio Rocco Schiavone.
In questo caso però non ci troviamo davanti a una raccolta di racconti gialli, ma a racconti che mirano a svelare, con molta critica ed ironia, il dietro le quinte dell’ambiente letterario e editoriale, proseguendo così la tematica che lo scrittore aveva già affrontato nella sua novella satirica “Sull’orlo del precipizio”. Quello che Manzini tratteggia è infatti un ritratto dell’editoria impietoso…
continua a leggere

Allan Karlsson è tornato: è in libreria “Il centenario che voleva salvare il mondo” di Jonas Jonasson

Allan Karlsson è tornato: è in libreria “Il centenario che voleva salvare il mondo” di Jonas Jonasson

5 Aprile 2019 by · Commenta 

Un’esistenza da nababbi su un’isola paradisiaca avrebbe accontentato chiunque. Ma Allan Karlsson non era mai stato una persona qualunque e non aveva alcuna intenzione di diventarlo neppure nell’arco del suo centunesimo anno di vita.

Comincia così l’ultimo romanzo di Jonas Jonasson, l’irriverente scrittore svedese di “Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve”. A dieci anni da quell’esordio esilarante e visionario, Jonasson pubblica “Il centenario che voleva salvare il mondo”, una nuova avventura per il vecchio ed “esplosivo” Allan Karlsson, nelle librerie italiane per La nave di Teseo.

Tutto inizia quando Allan Karlsson invita Harry Belafonte a Bali a cantare tre canzoni per il compleanno dell’amico Julius. È proprio il noto musicista statunitense a far scoprire al centenario una…continua a leggere

“Km 123” di Andrea Camilleri: un pastiche pieno d’ironia dove il detective è il lettore

“Km 123” di Andrea Camilleri: un pastiche pieno d’ironia dove il detective è il lettore

1 Aprile 2019 by · Commenta 

Ieri, poco dopo mezzanotte, una Panda con alla guida il ben noto imprenditore Giulio Davoli, mentre percorreva la via Aurelia verso Roma, all’altezza del chilometro 123 veniva speronata da un’altra auto che sopravveniva a forte velocità.
L’auto investitrice ha proseguito la folle corsa, mentre Davoli, perduto il controllo del suo mezzo, precipitava lungo una scarpata. Soccorso da una macchina di passaggio, e trasportato all’ospedale, l’imprenditore vi è stato ricoverato in prognosi riservata.

La collana Il Giallo di Mondadori festeggia i suoi novant’anni. Per l’occasione in libreria tornano alcuni grandi classici del genere, accompagnati da una novità del maestro Camilleri: “Km 123” è un’indagine che mescola dialoghi, stralci di…continua a leggere

Anteprima assoluta: “La figlia della libertà” di Luca Di Fulvio

Anteprima assoluta: “La figlia della libertà” di Luca Di Fulvio

29 Marzo 2019 by · Commenta 

«A Buenos Aires se sei un uomo e hai fame, fai lo scaricatore al porto. Se sei una donna, finisci per battere il marciapiede.»
Rosetta bevve tutto d’un fiato il bicchiere di vino che aveva davanti e disse, a testa alta: «Allora farò lo scaricatore».

Oggi su paperback.it la recensione di un libro in anteprima assoluta: “La figlia della libertà” di Luca Di Fulvio uscirà per la casa editrice Rizzoli martedì 9 aprile.

1912. Raechel è una ragazzina ebrea, in una Russia antisemita e poverissima; Rocco il figlio di un defunto uomo d’onore che vorrebbe solo poter fare il meccanico a Palermo; Rosetta una donna sola a cui il Barone di turno vuole strappare la terra che è stata della sua famiglia per generazioni. Tutti e tre hanno conosciuto da vicino il dolore, la solitudine e la paura; tutti e tre sanno di non voler vivere la loro vita a capo chino. Le trame del destino li faranno confluire tutti e tre…continua a leggere

“Le parole di Sara”: continua la serie noir di Maurizio De Giovanni con la poliziotta in pensione Sara Morozzi

“Le parole di Sara”: continua la serie noir di Maurizio De Giovanni con la poliziotta in pensione Sara Morozzi

25 Marzo 2019 by · Commenta 

«A proposito dei Servizi interni, so che hai rivisto Morozzi. Non era in pensione?»
Colta alla sprovvista, Teresa balbettò:
«È… è un’amica, avevo voglia di… Ci siamo sentite…».
Lembo scosse la testa, triste:
«Amica. Che buffa parola, nel nostro ambiente. Conoscenti, amanti, d’accordo: ma addirittura amiche… Era la compagna di Tamburi, no? Me la ricordo. Una donna notevole, ma davvero singolare. Sembrava sciatta, insignificante, quasi invisibile: e invece, quando ti guardava negli occhi… Ah, che occhi, Morozzi. Be’, se ti capita di incrociarla ancora, non salutarmela. Mi dava i brividi».

L’ultima fatica del creatore dei Bastardi di Pizzofalcone Maurizio De Giovanni è da poco in libreria per Rizzoli: s’intitola “Le parole di Sara” e continua la serie noir dedicata alla poliziotta in pensione Sara Morozzi.

L’abbiamo già conosciuta in “Sara al tramonto” e ormai lo sappiamo bene: nessuno come Sara è in grado di interpretare il linguaggio del corpo e la mimica. Sara sa fa farsi invisibile e osservare; coglie le parole dette in un…continua a leggere

Quando la fortuna si trasforma in incubo: “Benevolenza cosmica” di Fabio Bacà

Quando la fortuna si trasforma in incubo: “Benevolenza cosmica” di Fabio Bacà

11 Marzo 2019 by · Commenta 

Karma. Parola che significa azione. Ma indica anche, a rinfocolare la mia diffidenza per le tagliole semantiche delle lingue orientali, le conseguenze dell’azione stessa. Come dire che il significato di pistola, in aggiunta a quello solito, sarebbe « buco frastagliato e sanguinolento nella carne di un individuo che il destino ha collocato dal lato pericoloso di un’arma da fuoco ».

Oggi parliamo di una novità Adelphi. Tra le ultime uscite della storica casa editrice milanese merita particolare attenzione “Benevolenza cosmica”, il romanzo d’esordio del marchigiano Fabio Bacà: una narrazione bizzarra e trascinante lunga 225 pagine.

Immaginate per un attimo che a partire da questo momento ogni cosa nella vostra vita inizi a filare liscio. Ma veramente liscio. Insomma, che tutto da qui in avanti non sia altro che un susseguirsi inarrestabile di colpi di fortuna. Come credete che vi sentireste?
Kurt O’Reilly, il protagonista di questa storia…continua a leggere

“Elevation”: il nuovo romanzo di Stephen King è un’elogio spensierato alla leggerezza

“Elevation”: il nuovo romanzo di Stephen King è un’elogio spensierato alla leggerezza

27 Febbraio 2019 by · Commenta 

«Il potere che la forza di gravità esercita su di me si è decisamente ridotto. Chi non ne sarebbe felice?»

Torna in libreria il maestro del brivido Stephen King, e stavolta non con lo scopo di farci rabbrividire: in “Elevation”, il nuovo libro dell’autore bestseller statunitense, edito in Italia da Sperling & Kupfer, il meraviglioso non è orrore, ma una splendida occasione per un cambio di prospettiva.

Nella stessa Castel Rock di “Doctor Sleep” e “La scatola dei bottoni di Gwendy”, sta accadendo ancora qualcosa di incredibile. Scott Carrey, designer divorziato che vive solo col suo gatto Bill D. Cat, si è accorto di aver perso diversi chili. Eppure il suo aspetto è rimasto inalterato. La cosa ancora più strana è che quando si mette sulla bilancia…continua a leggere

“L’isola dell’abbandono”: il nuovo libro sulla fragilità di Chiara Gamberale

“L’isola dell’abbandono”: il nuovo libro sulla fragilità di Chiara Gamberale

25 Febbraio 2019 by · Commenta 

L’abbandono non può essere un mistero dolce, dove scivolare a occhi chiusi mentre il mondo per un istante trattiene il fiato, si gira e ti lascia fare?

Per Feltrinelli è uscito da qualche giorno “L’isola dell’abbandono”, l’ultimo romanzo dell’autrice di “Per dieci minuti”, “Adesso” e “La zona ciecaChiara Gamberale.

Quanto profondo può essere il dolore del ritrovarsi soli? Su questa domanda riflette il nuovo libro di Chiara Gamberale, che ha come protagonista una moderna Arianna abbandonata a Naxos dal suo Teseo. Anche la protagonista di questa storia infatti è stata piantata in asso sull’isola greca dall’amore della sua vita; Stefano, un uomo instabile, bipolare del quale…continua a leggere

“La forchetta, la strega, e il drago”: il ritorno in libreria di Christopher Paolini

“La forchetta, la strega, e il drago”: il ritorno in libreria di Christopher Paolini

23 Gennaio 2019 by · Commenta 

Se lo desideri, intervenne Glaedr, possiamo mostrarti qualcosa di quello che vediamo. La visione di un altrove che potrebbe fornirti una nuova prospettiva.
Eragon esitò mentre prendeva in considerazione l’offerta. Quanto ci vorrà?
Il tempo necessario, cucciolo d’uomo, rispose Umaroth. L’angoscia del tempo che passa è proprio quello da cui devi guarire.

Dopo sette anni, un grande ritorno in libreria: Christopher Paolini pubblica per Rizzoli “La forchetta, la strega, e il drago. Racconti da Alagaësia“. La regione di Alagaësia era stata teatro d’imprese nel Ciclo dell’Eredità, il bestseller planetario che, a partire dall’uscita di “Eragon” nel 2002, aveva fatto conoscere Paolini in tutto il mondo, a soli diciannove anni.

Ritroviamo il giovane protagonista della saga anche qui. Ora Eragon è alle prese con qualcosa di più duro delle battaglie: la burocrazia. Arriva distrutto a sera e una pila di scartoffie lo aspetta. La costruzione di una fortezza nella quale addestrare una… continua a leggere

Next Page »