domenica 09 dicembre 2018

Vespa racconta la Rivoluzione giallo-verde

Vespa racconta la Rivoluzione giallo-verde

16 novembre 2018 by · Commenta 

I tre entrarono da un’uscita di sicurezza sul vicolo de’ Burrò: niente insegne, niente giornalisti. Presero posto nell’ultimo tavolo a destra, nella saletta deserta. Conte sedette spalle al muro, Salvini e Di Maio insieme di fronte. Unico testimone della conversazione, un dipinto di Giovanni Antoci sul Grande Giubileo del 2000. Salvini viene qui spesso, Di Maio vi aveva festeggiato con la famiglia la sua prima elezione alla Camera nel 2013, Conte non si era mai visto. Il cameriere Antonio Marcello servì antipasto di mozzarella, peperoni, polpettine, verdure grigliate. Poi un assaggio di tagliatelle ai funghi porcini. Infine una Chateaubriand. Con deplorevole scelta autoflagellante, il vertice del governo non bevve vino. Soltanto acqua minerale, liscia e gasata.

Rivoluzione. Uomini e retroscena della Terza Repubblica” è il nuovo libro di Bruno Vespa per Mondadori: un libro che racconta e spiega l’Italia del governo giallo-verde.

I libri di Bruno Vespa, in queste settimane novembrine dell’anno, sono oramai un appuntamento fisso. Nel suo lavoro di quest’anno, tenuto aggiornato fino a pochi giorni dalla pubblicazione, il titolare del salotto televisivo più seguito dagli italiani fa il punto sulla… continua a leggere

C’è un re pazzo in Danimarca

C’è un re pazzo in Danimarca

6 febbraio 2015 by · Commenta 

Fra le grandi riforme messe in atto dal nuovo primo ministro Struensee, una di quelle che suscitarono maggiore stupore positivo nei democratici e, di contro, una forte indignazione da parte dei nobili e della grassa borghesia fu l’istituzione della famosa ruota detta “raccoglinfanti”. […]
Altra riforma straordinaria che mandò su tutte le furie i grandi possidenti fu l’idea di eliminare quasi totalmente la corvée. […]
Non parliamo poi della legge, che si rifaceva interamente alla filosofia dei Lumi, che dichiarava il diritto alla libertà di pensiero e di espressione, nonché di stampa, per ogni cittadino, maschio o  femmina che fosse. Un provvedimento che mandava in paranoia i nobili in blocco e che nessun governo in Europa aveva ancora proposto.

Il grande Dario Fo torna in libreria con C’è un re pazzo in Danimarca (Chiarelettere), straordinario romanzo che racconta una storia incredibile e vera ambientata nella Danimarca del diciottesimo secolo: quella di re Cristiano VII, un sovrano la cui vita fu segnata dalla follia, dalla visionarietà e dal genio e che è ancora oggi una figura straordinariamente suggestiva, dotata di un fascino magnetico e tragico.
Fo ricostruisce con meticolosa cura storica, ma anche con lo sguardo visionario e smaliziato che gli è proprio, il destino di questo giovane “re pazzo”, che soffrì per tutta la vita di disturbi mentali ma che nonostante questo, grazie all’aiuto della sua giovane moglie Carolina Matilde d’Inghilterra e ai consigli dell’illuminato dottor Struensee, riuscì a imporre nel suo paese leggi davvero rivoluzionarie… Continua a leggere

Libri da leggere: Nicola Gardini – Le parole perdute di Amelia Lynd

Libri da leggere: Nicola Gardini – Le parole perdute di Amelia Lynd

21 gennaio 2015 by · Commenta 

Nicola Gardini è poeta, scrittore, saggista, pittore, insegnante di letteratura italiana all’università di Oxford, e vive sospeso tra Milano e il Regno Unito scrivendo e parlando senza sosta del mondo di oggi, dell’Italia e di tutto ciò che di buono e di marcio la abita. Tutti questi aspetti del suo percorso esistenziale e letterario coabitano in Le parole perdute di Amelia Lynd (Feltrinelli), e danno sostanza a questo romanzo che racconta una storia che ha a che vedere con l’Italia e l’Inghilterra, con l’egoismo e la libertà, con il desiderio di fuga e la necessaria accettazione del mondo a cui si appartiene. E che parla di sconfitte e di speranza, senza illusioni e senza cinismo.

Tutto, in questo romanzo, inizia con un condominio della periferia milanese – via Icaro 15, per essere precisi, è l’indirizzo – che è in tutto e per tutto un microcosmo, un mini-mondo costruito come un alveare e abitato da uno sciame folle, in cui ogni ape è portatrice di una sua personale sfumatura di dolore e di cattiveria, e in cui nessuno è al riparo dalla meschinità altrui e dalla triste e bieca stupidità della sua vita piccolo borghese.

In un condominio fatto così, all’inizio degli anni Settanta, abita Luca. È il figlio della portinaia, e nella minuscola guardiola che condivide con i suoi genitori scorre giorno dopo giorno, indisturbato e limaccioso, il fiume inesorabile e mefitico della vita condominiale, costellato da un’ininterrotta scarlattina di piccole e grandi crudeltà, di abusi, di maldicenze. Luca, dal suo osservatorio in cui nessuno si cura di lui, guarda quest’umanità e la racconta, mettendo in fila uno dopo l’altro una costellazione di episodi, di personaggi, di facce brutte e storte che sono reali e terribili come non mai, e che raccontano meglio di tanti approfondimenti storici cos’era l’Italia degli anni Settanta (e forse non solo l’Italia, e forse non solo quella di allora)… Continua a leggere 

Il male non dimentica

Il male non dimentica

3 settembre 2014 by · Commenta 

Balistreri si sdraiò sul divano. La fuga interminabile era finita. Il passato diventava il presente, il futuro diventava il passato. Era fuggito da quel giorno maledetto per tutta la vita. Aveva disatteso la promessa di cercare la verità sulla morte di sua madre in cambio di una pace che era stata solo un’interminabile tregua. Ora gli eventi lo avevano riportato al ricordo peggiore. O forse c’era qualcosa di peggio di quel ricordo. Forse Mohammed Al Bakri aveva ragione.
La verità ha sempre due facce, tu vedi solo la migliore per te.

Dopo Tu sei il male e Alle radici del male arriva oggi in libreria Il male non dimentica (Marsilio), l’ultimo capitolo della trilogia di Roberto Costantini dedicata al personaggio del commissario Balistreri.
Questa volta, grazie alle strane e implacabili coincidenze di cui è intessuta la vita degli uomini e delle nazioni, l’inquieto commissario è costretto a fare una volta per tutte i conti con il proprio passato e con tutti i suoi fantasmi… continua a leggere