lunedì 16 settembre 2019

“Il sigillo del cielo” di Glenn Cooper: un nuovo mistero per il professor Cal Donovan

“Il sigillo del cielo” di Glenn Cooper: un nuovo mistero per il professor Cal Donovan

10 Giugno 2019 by · Commenta 

Era un disco perfettamente piatto e rotondo, di circa dieci centimetri di diametro e di un centimetro di spessore, che presentava un bordo liscio e levigato. Chiunque avesse estratto quel disco da un blocco di ossidiana molto più grande doveva essere stato un vero artista.

Il sigillo del cielo”, l’ultimo romanzo di Glenn Cooper, è uscito oggi in libreria edito da Nord.
Dopo “Il segno della croce”, “Il debito” e “I figli di Dio”, uno dei personaggi più amati di Cooper, il professore di Storia delle religioni Cal Donovan, ritorna in una nuova ed emozionante avventura.

La narrazione si svolge tra il passato e il nostro presente, dove il collegamento fra i due archi temporali è una pietra che Cal Donovan sarà costretto a proteggere a tutti i costi. Per chi non lo conoscesse, Cal è la rock star del dipartimento di Storia delle religioni dell’università di Harvard: un esperto di storia della Chiesa, amico personale del papa, bello, ricco e amante della vodka. Un uomo tutto d’un pezzo che crolla improvvisamente quando riceve la telefonata di un agente di polizia che lo informa…continua a leggere

Recensione libro: “Macbeth” di Jo Nesbø

Recensione libro: “Macbeth” di Jo Nesbø

4 Maggio 2018 by · Commenta 

 Perché gli uomini, anche i più onesti a apparentemente incorruttibili, sono come argilla bagnata, si lasciano plasmare dall’occasione, dal movente e dalle parole. Domani potrebbero fare tranquillamente ciò che fino a ieri sarebbe stato impensabile. Sì, quella era l’unica cosa inconfutabile, l’unica di cui si potesse essere certi: il cuore è avido.

Jo Nesbø torna con “Macbeth“, il suo ultimo thriller. Lo scrittore norvegese, già autore di “Sete“, “L’uomo di neve” e “La ragazza senza volto“, narra in quest’opera i crimini e i delitti di una città lasciata allo sbando, prendendo spunto da uno dei drammi più celebri di Shakespeare, Macbeth. Come noto, l’opera shakespeariana è la storia di… continua a leggere

La marea nasconde ogni cosa

La marea nasconde ogni cosa

15 Aprile 2013 by · Commenta 

«Nelle insenature di Nordkoster chiamate Hasslevikarna, il dislivello tra alta e bassa marea varia normalmente tra i cinque e i dieci centimetri. Quando però si verifica una marea sizigiale, ossia quando il Sole, la Luna e la Terra si trovano allineati, l’onda di marea raggiunge quasi il mezzo metro. Una testa umana misura all’incirca venticinque centimetri. Quella notte ci sarebbe stata una marea sizigiale»

I due sceneggiatori svedesi Cilla Rolf Börjlind, coppia nella vita e nel lavoro, esordiscono con La marea nasconde ogni cosa, uscito in Italia per la Nord Editrice.
Siamo nel 1987, all’isola di Nordkoster. Ove ha nove anni e assiste ad una scena terrificante: tre uomini seppelliscono una giovane donna sulla spiaggia, lasciandole solo la testa in superficie, in attesa che la marea arrivi a ricoprire anche quella.
Ventiquattro anni più tardi, ci troviamo a  Stoccolma in compagnia di Olivia, una ragazza a cui l’Accademia di Polizia affida proprio il caso di quella  donna morta anni prima in circostanze cruenti e misteriose… continua a leggere

La cappella dei penitenti grigi

La cappella dei penitenti grigi

30 Gennaio 2013 by · Commenta 

«Una lama le ha strappato le carni. Deanne l’ha sentita entrare. È ancora lì, un morso di cane che affonda e affonda, portandola via, trascinandola nella terra. Lo riconosce, l’odore della terra, che le entra dal naso e arriva fino alla sua coscienza. È l’odore della sua infanzia, quando correva incontro a suo padre e cadeva a faccia in giù nei solchi lasciati dall’aratro. […] C’è qualcuno. Mani su di lei, come tenaglie. Le mani di chi? Deanne vuole aprire gli occhi, ma proprio non ce la fa. la coscienza viene e va. E, quando va, anche Deanne si sente andare. Il dolore. La lama che lacera le carni. Il buio che cala».

Maurizio Lanteri e Lilli Luini tornano in libreria con un nuovo avvincente romanzo thriller, La cappella dei penitenti grigi (Nord). Aigues-Mortes, Francia. Deanne Bréchet, giornalista parigina viene trovata morta in una palude. La polizia concentra subito i sospetti su una giovane ricercatrice della Sorbona, Fabienne Lacati. Le due donne, infatti, si conoscevano bene e la sera dell’omicidio molti testimoni le hanno viste litigare furiosamente nella hall dell’albergo… continua a leggere

Cinque

Cinque

21 Gennaio 2013 by · 1 Comment 

«La mano con cui aveva preso la pistola vacillava come quella di una vecchia. “Mi dispiace”, gli disse. Si agitò disperatamente nel tentativo di far cadere la seggiola su cui era seduto, ma quando sentì il freddo del metallo sulla tempia si fermò. “Chiudi gli occhi”, gli ordinò lei. Gli teneva la mano sulla testa, lieve. La donna aveva paura quanto lui, lo avvertiva. Lei però avrebbe continuato a respirare, a parlare, a vivere. “No”, sussurrò con voce spenta e poi guardò Nora, che adesso era davanti a lui. Maledisse il giorno in cui aveva sentito il suo nome».

Cinque (Corbaccio), è il nuovo  avvincente romanzo thriller di Ursula Poznanski. Salisburgo. Una donna giace morta su un prato nei dintorni della città. Precipitata da un dirupo, le mani legate, vestita ma senza scarpe. Sulle piante dei piedi ci sono dei numeri tatuati. Sono coordinate geografiche, che rimandano a un luogo dove è nascosto un macabro reperto… continua a leggere

L’ex avvocato

L’ex avvocato

8 Gennaio 2013 by · Commenta 

«Sono un avvocato, e sono in prigione. È una lunga storia. Ho quarantatré anni e ho già scontato metà dei dieci che mi sono stati comminati da un incapace e ipocrita giudice federale di Washington, DC. Tutti gli appelli hanno fatto il loro corso e nel mio arsenale legale, ormai esaurito, non restano altri strumenti, procedure, oscuri cavilli, tecnicismi, scappatoie o Ave Maria da utilizzare. Non ho più niente. […] La realtà è che non ho speranze di uscire da qui per altri cinque anni, meno forse qualche pidocchiosa settimnana che alla fine potrebbe essermi condonata per buona condotta. E la mia condotta è sempre stata esemplare».

Malcom Bannister è il protagonista del nuovo romanzo di John Grisham, L’ex avvocato (Mondadori). Apprezzato avvocato della Virginia, è attualmente detenuto in una prigione federale nel Maryland per scontare una pena  perché accusato di essere coinvolto in una vicenda di riciclaggio di denaro. Vuole cercare di uscire di lì il prima possibile, e ora sa come fare… continua a leggere