giovedì 25 aprile 2019

Walter Moers ci trascina ancora nel folle mondo di Zamonia: “La principessa Insomnia e il rovello notturno color incubo”

Walter Moers ci trascina ancora nel folle mondo di Zamonia: “La principessa Insomnia e il rovello notturno color incubo”

18 Marzo 2019 by · Commenta 

L’insonnia comportava perfino un paio di indiscutibili vantaggi, e Dylia li poteva riconoscere più e meglio degli altri. Per esempio una più acuta capacità di percezione con tutti i sensi. Dopo tre giorni senza chiudere occhio, la principessa era già in grado di sentir crescere l’erba. Dopo quattro coglieva il profumo della musica. Dopo sei giorni riusciva a percepire i sentimenti di una pesca quando ne accarezzava la buccia vellutata. Dopo nove giorni poteva apprezzare il sapore dei colori. E dopo undici la sua vista si acuiva al punto che era in grado di radiografare le proprie mani. Inoltre, senza quella privazione del sonno, non avrebbe mai potuto far caso all’esistenza dei crepuscolini.

Walter Moers, autore delle “Tredici vite e mezzo del Capitano Orso Blu” e della “Città dei libri sognanti”, torna a pubblicare con Salani un libro ambientato nel magico mondo di Zamonia: “La Principessa Insomnia e il rovello notturno color incubo”.

A Zamonia quello della principessa Dylia è per tutti ormai “il morbus”: la sua malattia, una forma acutissima di insonnia, è davvero un mistero e un grattacapo per alchimisti e scienziati d’ogni sorta. Ogni diavoleria è stata provata: dai cuscini imbottiti con…continua a leggere

Voglio vivere una volta sola

Voglio vivere una volta sola

27 Agosto 2014 by · Commenta 

«Mi chiamo Violette. I miei genitori si chiamano Emma e Léonard. I miei fratelli Jean e Augustin. E io non sono mai nata.
Adesso non immaginatevi una storia triste, di figli scomparsi prematuramente e cose del genere. Tranquilli. Io non sono mai nata davvero, mai messa al mondo, mai concepita. Ma fortemente voluta da tutti. Da mio padre, che ha sempre desiderato una figlia femmina. Come tutti i padri, del resto. Da mia madre, che avrebbe tanto voluto un’altra ragazza in famiglia. Da Jean, che se proprio avesse potuto scegliere non avrebbe voluto un altro maschio tra i piedi. E infine da Augustin, che è nato per ultimo e una sorella gli sarebbe proprio servita.»

Il nuovo romanzo di Francesco Carofiglio, Voglio vivere una volta sola (Piemme), racconta una storia leggera come un soffio di vento, che scorre veloce attraverso le parole di una protagonista unica, indimenticabile, capace di farsi ricordare per l’unicità del punto di vista di cui si fa portatrice. La voce narrante di questa storia, infatti, è quella di Violette, una bambina che non è mai esistita, non è mai nata, non è mai stata concepita, eppure – in qualche modo misterioso – c’è… continua a leggere

La piccola mercante di sogni

La piccola mercante di sogni

10 Dicembre 2013 by · Commenta 

«Per tutto il tempo che durò l’operazione di salvataggio, Malo visse un’avventura straordinaria. Quando il taxi si adagiò sul letto del fiume, una bolla d’aria della grandezza di un palloncino gonfiato gli si accostò e gli si incollò sulle labbra, consentendogli di continuare a respirare. Dopodiché il suo sguardo fu attratto da una luce azzurra d’incredibile intensità. Il ragazzo nuotò verso di essa e scoprì allora che la strana luce proveniva da un oblò fissato sul fondo. Sollevando il coperchio di vetro, Malo venne risucchiato da un vortice e scivolò lungo un toboga che sembrava non avere fine. Tentò di gridare, ma fu inutile: nessuno lo sentì. Tutto, attorno a lui, si mise a ruotare a una velocità folle. La sua mente danzò per alcuni secondi in mezzo a un alone di stelle. Poi il ragazzo atterrò in un posto calmo e bianco, dove regnava il silenzio più assoluto.
Malo dovette arrendersi all’evidenza: aveva varcato la soglia di un altro mondo.»

La piccola mercante di sogni (Bompiani) è uno stupefacente e favoloso racconto dell’autore francese Maxence Fermine, che nasce dal sogno di una delle sue figlie e che, del sogno, conserva tutti i caratteri, le sfumature, i colori. La storia è quella di Malo, un ragazzino che il giorno del suo undicesimo compleanno cade nella Senna, finendo aspirato da una conduttura idrica che lo trasporta in un mondo magico, il Regno delle Ombre… continua a leggere