lunedì 19 agosto 2019

“Odio volare”: il re del brivido Stephen King ritorna con una raccolta di racconti

“Odio volare”: il re del brivido Stephen King ritorna con una raccolta di racconti

29 Luglio 2019 by · Commenta 

Nei racconti che seguono, incontrerete di tutto: da un mostriciattolo appollaiato sull’ala di un Boeing 727 a esseri trasparenti che vivono al di sopra delle nubi. Vi imbatterete in viaggi nel tempo e in aerei fantasma. Soprattutto, sperimenterete quei dodici secondi di pericolo estremo nei quali tutte le cose che possono andare storte durante un volo vanno effettivamente storte.

Stephen King, il grande scrittore horror celebre per i suoi innumerevoli best seller, tra i tanti ricordiamo “It” e “Shining”, è tornato in libreria, questa volta come curatore di una raccolta di racconti insieme a Bev Vincent in “Odio volare”, libro da poco disponibile ed edito da Sperling & Kupfer.

King non è mai stato un grande amante del volo, ha dovuto convivere con la sua paura di volare e affrontarla, perché è stato costretto a prendere molti voli per partecipare agli eventi promozionali dei suoi romanzi.
Una sera, a cena, stava raccontando questa sua grande paura, e parlando con i suoi amici si è accorto che…continua a leggere

Recensione libro: “Ogni respiro” di Nicholas Sparks

Recensione libro: “Ogni respiro” di Nicholas Sparks

12 Luglio 2018 by · Commenta 

L’uomo le andava incontro con il passo agile ed elegante di un felino. Indossava jeans scoloriti e una camicia bianca sportiva con le maniche arrotolate. Mentre le si avvicinava, Hope notò che era sbottonata sul davanti, e lasciava intravedere i muscoli del petto.  Evidentemente faceva parecchio esercizio fisico e una vita attiva. Aveva gli occhi azzurro scuro, il colore del cielo nel tardo pomeriggio, e i capelli neri che cominciavano a ingrigire sulle tempie. Quando le sorrise timido, Hope notò una fossetta sul mento e un’inspiegabile familiarità nella sua espressione, come se lo conoscesse da una vita.

Nicholas Sparks, cantore dell’amore romantico, torna con “Ogni respiro”. Tru è una guida di safari in Zimbabwe, proviene da una famiglia ricca, anzi, ricchissima, e suo nonno, il Colonnello, ha costruito l’attività di famiglia con il sangue e l’intimidazione. Per questo Tru, dopo la morte della madre, ha scelto di abbandonare la casa di famiglia e rifugiarsi nella savana, facendo un lavoro che prevede di avere sempre il fucile in spalla. La sua vita scorre tra leoni, zebre, chitarre e disegni, una passione ereditata dalla madre, quando, all’improvviso, riceve una lettera dal padre che non ha mai conosciuto, un americano, con un biglietto aereo per il North Carolina. L’uomo, gravemente malato, ha appreso solo di recente dell’esistenza del figlio, e vorrebbe conoscerlo. Tru non ha mai visitato gli Stati Uniti, ma decide di affrontare un viaggio lunghissimo per conoscere il genitore.  È a Sunset Beach, nella contea di Brunswick, da appena mezza giornata quando, scendendo in spiaggia, incontra una donna, Hope. Lei è del tutto diversa da lui, un’infermiera incastrata in una relazione…continua a leggere

Recensione libro: “Sleeping beauties” di Stephen e Owen King

Recensione libro: “Sleeping beauties” di Stephen e Owen King

22 Novembre 2017 by · Commenta 

«Che cos’è successo a Kitty?»
«Ha urlato per metà della notte. Ora dorme.»
«Le è uscito qualcosa di comprensibile?»
«Sì, che la Regina Nera sta arrivando.»

Stephen King invade nuovamente le librerie con “Sleeping Beauties“, un avvincente thriller con un dettaglio sorprendente: scritto a quattro mani con il figlio Owen, questo successo editoriale è già in lista d’attesa per diventare una serie tv in collaborazione con Anonymous Content. Il libro è ambientato a Dooling, una piccola città del West Virginia, sui monti Appalachi. La principale fonte di lavoro per i suoi abitanti è il carcere femminile all’avanguardia che vi è stato costruito qualche anno prima e che ospita prostitute, spacciatrici, ladre e assassine. In una notte agitata è una di queste donne ad annunciare l’arrivo della Regina Nera, ma per lo psichiatra della prigione, il dottor Clinton Norcross, si tratta solo di routine. Una chiamata al 911 da parte di una ragazza sconvolta lo costringerà a ricredersi… continua a leggere

Recensione libro: “La vita in due” di Nicholas Sparks

Recensione libro: “La vita in due” di Nicholas Sparks

21 Luglio 2017 by · Commenta 

E poi? Vi starete chiedendo. Come ogni coppia sposata, avremmo avuto alti e bassi, sfide da affrontare e opportunità da cogliere, successi e fallimenti. Quando la situazione si stabilizzò, giunsi alla conclusione che il matrimonio, almeno in teoria, fosse meraviglioso. In realtà, credo che invece l’oggettivo che lo descrive meglio sia complicato. Dopotutto, il matrimonio non è mai come uno se lo immagina. Una parte di me, quella romantica, senza dubbio lo vedeva come un lungo spot pubblicitario della famiglia perfetta, con rose e candele e tutto il resto a colori pastello, una dimensione in cui l’amore e la fiducia potevano affrontare qualunque sfida.

La vita in due” di Nicholas Sparks ha già conquistato milioni di lettori in tutto il mondo. Il protagonista, Russel Green, è il ritratto dell’uomo fortunato. È un trentaquatrenne con un’amata moglie, una figlia, una carriera ben avviata e una lussuosa viletta a Charlotte, North Carolina. Una realtà… continua a leggere

Sette lettere da Parigi

Sette lettere da Parigi

10 Febbraio 2016 by · Commenta 

Non mi lasciò andare prima di avermi strappato la promessa di continuare la pubblicazione della mia storia. Qualche minuto dopo, controllai i commenti dei pochi seguaci del blog ed erano tutti dello stesso tenore. La storia era deliziosa, un pasticcino glassato, da leccarsi i baffi, con tanto di ripieno alla crema. Mi ritrovai a desiderare ardentemente le parole di Jean Luc, una dipendenza da zuccheri che mascherava l’amarezza della mia decisione di divorziare da Chris. Rievocai il nostro incontro in quel caffè di Parigi, quando i nostri sguardi si erano incrociati, sperando che quell’immagine potesse risvegliare i ricordi di Jean Luc e pregando che rammentasse i i momenti che avevamo trascorso assieme. Scrivergli un’e-mail fu molto più difficile. Mi ci vollero quattro giorni, innumerevoli bozze e una ventina di telefonate a Tracey per trovare fuori un pretesto che non sconfinasse nello squilibrio psichico. Stando alla mia tabella di marcia, era il momento di invitare Jean Luc a visitare il blog. Prima di spedire la mia lettera nel cyberspazio, telefonai ancora a Tracey. «È una follia! Sono passati vent’anni! Dovrei cancellare tutto»

Per S.Valentino arriva nelle librerie il romanzo più romantico dell’anno, tratto da una storia vera, che farà battere il cuore anche alle più disilluse. Sette lettere da Parigi, di Samantha Vérant per Sperling & Kupfer, in traduzione in dodici paesi e già acquistato per diventare un film, vi farà sognare e tornare a credere nelle favole, che qualche volta possono diventare realtà. Samantha e Jean Luc, due ventenni che si incontrano in un caffè parigino durante una vacanza: è bastato uno sguardo per piacersi e appena ventiquattr’ore perché scattasse un trasporto senza precedenti…Continua a leggere

Amore infinito. After vol.5

Amore infinito. After vol.5

3 Dicembre 2015 by · Commenta 

Chiude gli occhi e scaglia la bottiglia contro il muro. Va in mille pezzi, ma io non batto ciglio. Ho visto  e sentito rompere troppe bottiglie negli ultimi sette mesi.
«Sei così perfetta… lo sai vero?». Fa un passo verso di me  e posa una mano sulla mia guancia. Ho un brivido a quel contatto, e il suo viso bello e tormentato si rabbuia.
«Non lo sai che sei perfetta?» la sua mano è calda sulla mia guancia; inizia ad accarezzarmi con il pollice.
Mi tremano le labbra ma resto impassibile. «No, non sono perfetta, Hardin. Nessuno lo è.», mormoro guardandolo negli occhi.
«Tu sì. Sei troppo perfetta per me.»
Mi viene da piangere… Siamo tornati a questo? «Non ti permetterò di spingermi via. Ho capito: sei ubriaco e cerchi di giustificare le tue azioni dicendo che non mi meriti. Ma io sono stronza quanto te.»
«Non parlare così.» Si rabbuia di nuovo e affonda l’altra mano tra i miei capelli. «Quelle parole non suonano bene su labbra così belle»

Finalmente è arrivato in libreria Amore infinito. After vol.5 di Anna Todd per Sperling & Kupfer, l’ultimo capitolo di una serie che ha emozionato milioni di lettrici in oltre trenta paesi al mondo.
La serie After, nata quasi per gioco sulla piattaforma Wattpad, dopo più di un miliardo di visualizzazioni si è trasformata  in un incredibile successo editoriale diventando presenza fissa delle top ten con oltre 2 milioni e 300mila copie vendute in tutto il mondo.
La storia tra Tessa e Hardin è…Continua a leggere

Chi perde paga

Chi perde paga

25 Settembre 2015 by · Commenta 

«Sei stupido», continuò Rothstein in un improvviso stato di euforia. «Ti consideri superiore ai tuoi soci, ma non lo sei. Almeno loro capiscono che il denaro contante può essere speso.» Si piegò in avanti, fissando la faccia pallida costellata di lentiggini. «Sai che ti dico, bamboccio? Sono quelli del tuo stampo a rovinare la reputazione degli altri lettori.»
«Ultimo avvertimento», replicò Morrie.
«Fottiti. E che si fotta pure tua madre. Sparami o esci da qui.»
Morris Bellamy gli sparò.

Il grande maestro Stephen King non delude mai i suoi lettori, come mostra il suo ultimo capolavoro Chi perde paga, edito Sperling & Kupfer.
Morris Bellamy è un giovane lettore ossessionato dello scrittore Rothstein…Continua a leggere

Revival

Revival

17 Marzo 2015 by · Commenta 

Il reverendo Jacobs venne allontanato per colpa della predica tenuta in chiesa il 21 novembre 1965. Facile da verificare su internet, soprattutto grazie a un punto di riferimento ben preciso: era la domenica precedente il Giorno del Ringraziamento. L’uomo sparì dalla nostra vita una settimana dopo, con nessuno al seguito.
I ricordi dei tre anni intercorsi tra il giorno che vidi il lago nel garage e quello della Predica Terribile sono incredibilmente vividi, anche se prima di iniziare il mio racconto forse avrei scommesso il contrario. In fin dei conti, avrei aggiunto, quanti di noi sono in grado di rammentare con chiarezza il periodo tra i sei e i nove anni di età? Però scrivere è qualcosa di splendido e insieme spaventoso. Riporta alla luce profondi giacimenti di memorie che si ritenevano sepolti per sempre.

Il grande Stephen King torna oggi in libreria con Revival (Sperling & Kupfer) romanzo che racconta l’America degli anni Sessanta e, attraverso di lei, tutte le promesse e le meraviglie di un mondo ormai irrimediabilmente perduto, a cui guardare con rimpianto, amore e nostalgia.
Al centro di questo nuovo romanzo c’è la vita di Jamie, musicista che, dopo aver attraversato in lungo e in largo gli USA grazie al successo ottenuto con la sua chitarra, si ritrova di colpo a fare i conti con un fantasma, tragicamente reale, che sbuca dritto dal suo passato: quello di Charles Jacobs, il pastore che, quando lui era bambino, aveva il compito di occuparsi della salute spirituale del piccolo paese del New England in cui Jamie viveva insieme alla sua famiglia… continua a leggere

Mr Mercedes

Mr Mercedes

6 Ottobre 2014 by · Commenta 

La Mercedes puntò senza esitare dove si concentrava la folla degli aspiranti lavoratori, superando il nastro giallo. Alcuni cercarono di scappare, ma soltanto quelli in fondo alla fila riuscirono a cavarsela. I più vicini alle porte, i veri Primi Arrivati, non ebbero scampo. Colpirono i paletti, facendoli cascare a terra, rimasero intrappolati nei nastri gialli, cozzarono l’uno contro l’altro. La folla si mosse avanti e indietro in una serie di onde agitate. I più anziani e i più bassi crollarono al suolo e vennero calpestati dal resto della gente. Augie fu spinto violentemente a sinistra, inciampò, riprese l’equilibrio e poi venne sbalzato in avanti. Un gomito lo centrò allo zigomo appena sotto l’occhio destro, facendogli vedere fuochi d’artificio degni del Quattro Luglio. Con il sinistro scorse la Mercedes non solo emergere dalla nebbia, ma quasi esserne partorita. Una grande berlina grigia, forse una SL500, a dodici cilindri, che in quel momento ruggivano impazziti.
Augie crollò in ginocchio vicino al sacco a pelo e fu preso ripetutamente a calci mentre tentava di rialzarsi: sul braccio, sulla spalla, sul collo. La gente urlava. Sentì una donna strillare: «Attenti! Attenti! Non si ferma!»

Ci sono un pazzo assetato di sangue e un detective ironico, disincantato e un po’ dolente al centro di Mr Mercedes (Sperling & Kupfer), nuovo romanzo del maestro del thriller Stephen King che si prepara, come i precedenti, a scalare le classifiche di vendita e a confermare l’indiscusso talento del suo autore.
La scena che inaugura questo romanzo è di quelle capaci di gelare il sangue nelle vene: davanti all’ufficio di collocamento di una città di provincia americana, una lunga fila di disoccupati trascorre una notte agitata e piena di freddo, aspettando che le porte si aprano e la speranza di trovare un posto di lavoro diventi finalmente realtà, almeno per qualcuno di loro. Alle prime luci dell’alba quello scenario dolente e nebbioso viene tagliato in due da un’apparizione spaventosa… continua a leggere

Pan di stelle. Il mondo come io lo vedo

Pan di stelle. Il mondo come io lo vedo

19 Giugno 2014 by · Commenta 

«Quello che ho vissuto è stato un secolo estremamente vivace, con cambiamenti più grandi di quelli avvenuti nei duemila anni precedenti. Ora guardo al futuro e sono ottimista. L’Italia ne ha viste tante e si è sempre tirata fuori. Certo, negli ultimi anni abbiamo conosciuto la finanza allegra, la mancanza di rispetto per le leggi e per lo Stato, ma io credo che ce la caveremo ancora una volta.
Ai giovani vorrei dare un consiglio: scegliere la professione che interessa di più. Quando dovete decidere cosa studiare, non pensate solo a cosa vi permette di trovare lavoro, ma a quello che vi piace davvero. Alle ragazze, in particolare, suggerisco di avere più fiducia in se stesse e pretendere che i loro diritti vengano rispettati. E, da ex sportiva, voglio dare un ultimo consiglio a tutti: affrontate la vita come si affronta una gara. Con la voglia di vincere.»

Per tanti di noi l’immagine che si affaccia alla mente quando si tenta di visualizzare il concetto astratto di “astrofisica” ha le sembianze rassicuranti, spiritose e dolci di Margherita Hack, grande scienziata e grande comunicatrice che per decenni ha raccontato ai profani il mondo delle stelle, mescolando il rigore della scienza con il fascino della sua personalità trascinante, coinvolgente, capace sempre di esprimere un punto di vista forte e originale sul mondo.
Per ricordare nel modo più efficace e intelligente questa grande figura di donna e di scienziata, l’editore Sperling & Kupfer ha deciso di pubblicare, a un anno di distanza dalla sua morte, Pan di stelle. Il mondo come io lo vedo, raccolta di interventi e interviste… continua a leggere

Next Page »