lunedì 19 agosto 2019

“Falso in bilancia”: il divertente racconto della personale guerra contro il peso di Selvaggia Lucarelli

“Falso in bilancia”: il divertente racconto della personale guerra contro il peso di Selvaggia Lucarelli

8 Luglio 2019 by · Commenta 

Io ho la fame di tutti i neonati del mondo. Inutile raccontare la storia di chi, perfettamente in salute, vi dice che ha uno squilibrio ormonale, una vita sedentaria, una fame nervosa. Io ho una vita sedentaria, in effetti, ed è perché trascorro un terzo della mia esistenza seduta a tavola. La mia fame è indubbiamente nervosa, nel senso che quando vado al supermercato e il mio gelato al caramello salato preferito è “in assortimento” mi incazzo.

Selvaggia Lucarelli dopo “Dieci piccoli infami” e “Casi umani” è da poco ritornata in libreria con “Falso in bilancia”, libro edito da Rizzoli in cui la nota opinionista, giornalista e conduttrice televisiva racconta la sua personale sfida contro la nemica numero uno di molti italiani: la bilancia.

Selvaggia fin da piccola ha sempre avuto una grandissima fame e non si è mai preoccupata più di tanto del suo peso, fino al grande momento rivelatore: a dodici anni la sua amica Anita le presta dei pantaloncini per giocare a pallavolo, peccato però che questi si fermino alla metà coscia di Selvaggia. Da allora Selvaggia è consapevole di rientrare in quella categoria di persone a cui spesso viene detto…”continua a leggere

“Ogni riferimento è puramente casuale”: sette racconti sarcastici sull’industria culturale di Antonio Manzini

“Ogni riferimento è puramente casuale”: sette racconti sarcastici sull’industria culturale di Antonio Manzini

8 Maggio 2019 by · Commenta 

Va un po’ lavorato? Dottor Mezzasoma, questo non sa scrivere in italiano! E lo sa cosa significa? Che dobbiamo dargli un ghostwriter e siccome i ghostwriter ne hanno le scatole piene per rimettere mano su libri del genere le chiederanno percentuali di vendita!

Ogni riferimento è puramente casuale” è la nuova raccolta di racconti per Sellerio di Antonio Manzini, scrittore di gialli celebre per aver inventato il fortunato personaggio Rocco Schiavone.
In questo caso però non ci troviamo davanti a una raccolta di racconti gialli, ma a racconti che mirano a svelare, con molta critica ed ironia, il dietro le quinte dell’ambiente letterario e editoriale, proseguendo così la tematica che lo scrittore aveva già affrontato nella sua novella satirica “Sull’orlo del precipizio”. Quello che Manzini tratteggia è infatti un ritratto dell’editoria impietoso…
continua a leggere

“L’amore si moltiplica”: una guida non convenzionale per future mamme dalla Pozzolis Family

“L’amore si moltiplica”: una guida non convenzionale per future mamme dalla Pozzolis Family

15 Aprile 2019 by · Commenta 

Da quando diventiamo genitori abbiamo un pezzetto di noi in giro per il mondo. Ed è il pezzo che amiamo di più, per il quale siamo pronti a fare qualsiasi cosa.
L’amore di un genitore può avere tante forme. Può essere tondo, avvolgente, oppure quadrato, ragionato, razionale. Può essere appuntito, stimolante e più difficile da raggiungere. Può essere piatto, senza increspature, oppure può avere una forma indefinibile, non codificabile. Ma c’è.
Ed è quell’amore che ci fa fare cose mai pensate prima.

L’amore si moltiplica” è il nuovo libro della Pozzolis Family in libreria per Mondadori: una lunga e-mail a un’amica in dolce attesa, per raccontarle croci e delizie della vita da neo-mamma.

È Alice Mangione – la mamma di casa Pozzoli – l’autrice di queste pagine, che hanno il loro inizio con…continua a leggere

Aniene. Troppi tuoni è come nessun tuoni

Aniene. Troppi tuoni è come nessun tuoni

29 Novembre 2011 by · Commenta 

Dopo il successo clamoroso ottenuto dall’omonimo programma di satira in onda su SkyUno, esce Aniene. Troppi tuoni è come nessun tuonicontinua a leggere

Gli ingegneri non procreano, costruiscono!

Gli ingegneri non procreano, costruiscono!

25 Novembre 2011 by · Commenta 

«Ebbene sì, anche gli ingegneri, nel loro piccolo, hanno figli.
E, prima di averli, passano tutte le fasi necessarie a che ciò accada; ma, a differenza delle altre persone, seguono un rigido protocollo, in cui il partner è relegato a un ruolo marginale.
L’ingegnere affronta la sfida con piglio “ingegneristico” e passa quindi, come in ogni lavoro che è abituato a fare, attraverso tutte le fasi tipiche: analisi, progetto, realizzazione, collaudo e documentazione… continua a leggere